Home
Chi siamo
Perché biologico
Come funziona
Le nostre cassette
Iscrizione al servizio
Pagamento
Contenuto della settimana
Listino prezzi
Prodotti aggiuntivi
Raccolta ricette
Biocesta IKEA FAMILY
Link utili
Privacy
Contatti
MioBioexpress!

topinambur

Il topinambur ,

Vi presentiamo il TOPINAMBUR
In autunno lungo le strade e gli argini dei fossi è facile imbattersi in bellissimi e alti fiori gialli che formano macchie ben visibili. E’ il topinambur (helianthus tuberosus) anche conosciuto come patata del canada, tartufo di canna, pera di terra.
E’ una varietà di girasoli perenni coltivata per il tubero che assomiglia ad una piccola patata bitorzoluta ma ha un sapore che ricorda il carciofo. E’ una pianta poco appariscente che può crescere fino a 3 metri di altezza con foglie ovali e ruvide. La sua caratteristica principale è la fioritura autunnale per cui viene coltivata anche come pianta ornamentale. Terminata la fioritura la pianta si secca e sparisce ma in primavera è pronta a emanare nuovi getti.
Il topinambur è una delle migliori piante perenni che si possano coltivare in un orto perché ha poche esigenze e, a differenza di altre piante perenni, inizia a produrre sin dal primo anno. E, a differenza delle piante annuali (pomodori, melanzane, ecc.), una volta piantata non ci si deve preoccupare più di semine e trapianti perché continua a germogliare e moltiplicarsi.
I tuberi si diffondono rapidamente per cui in alcuni orti o giardini diventa incontenibile ed infestante. Conviene piantarla in un angolo abbastanza appartato, possibilmente in modo che i tuberi non possano spaziare senza limiti. Ad esempio un aiuola ben delimitata, un bordo non utilizzato. Per contenerli può essere utile mettere barriere profonde almeno 70 cm di legno, plastica o metallo. Attenzione, una volta piantati è difficile liberarsene!
Non è una pianta particolarmente esigente, ha bisogno solo di pieno sole. Piantalo all’inizio della primavera interrando pezzi di tubero che trovi nei negozi di verdura ben forniti. Taglia i tuberi assicurandoti che abbiano almeno un germoglio (occhio). Nel dubbio piantali interi. Mettili in buche profonde 10-15 cm alla distanza di 50 cm l’uno dall’altro.
Il topinambur cresce meglio se innaffiato regolarmente ma, una volta adattatosi, sopporta anche lunghi periodi di siccità.
I tuberi si raccolgono in autunno-inverno dopo che la pianta è seccata. E’ preferibile lasciarli nella terra fino a quando si vogliono consumare. Si estraggono con un forcone come le patate. I tuberi che rimangono nel terreno germoglieranno in primavera.
In cucina viene usato come le patate e può essere mangiato anche crudo per aggiungere una nota croccante alle insalate. L’aspetto interessante è che, a differenza delle patate, non contiene amido ma inulina che quando viene digerita non produce glucosio e quindi può essere mangiata dalle persone con il diabete. http://www.unpugnoditerraeunseme.com/blog/2009/10/il-topinambur/

Come preparare il TOPINAMBUR
La preparazione più comune del topinambur è la cottura a vapore, anche se spesso viene saltato in pentola come le patate; consumare il topinambur crudo tuttavia, con la sua tipica consistenza croccante, significa mantenere inalterate tutte le proprietà benefiche di questo prezioso tubero e quindi è probabilmente il modo più corretto di gustarlo.
Il topinambur crudo tagliato a fettine sottili e condito con olio, limone e spezie è già un contorno saporito e velocissimo oltre che salutare.
Se vogliamo utilizzare il topinambur crudo in altri piatti, lo possiamo semplicemente aggiungere tagliato a fettine nelle insalate più diverse, anche dopo averli lasciati marinare per circa mezzora in olio extra vergine d’oliva con un pizzico di sale, limone e aromi freschi a piacere.

RICETTE:

Ricetta di Renata Baruffi Storie di Cibo di Vino
http://storiedicibodivino.blogspot.it/
PATATE E TOPINAMBUR IN PADELLA
Una ricetta della serie “presto fatto”
Prendete una quantità simile di patate e di topinambur. Sbucciateli entrambi e lavateli bene. Poi tagliateli a fettine e cucinateli in padella, arrostendoli in olio e burro.
La combinazione dei due sapori è particolarmente gradevole e la cottura molto rapida.
Potete usare questa ricetta, già molto buona e pratica così com’è, come base per un gratin veloce.
Versate le patate ed i topinambur in un piatto da forno, spolveratele con abbondante parmigiano oppure ricopritele con pezzetti di fontina o toma leggera di montagna e mettete al forno finché i formaggio non sarà fuso.
Renata Baruffi è autrice di “Cucina Mediterranea. La Storia nel Piatto” (ebook e POD)


Ricetta di Marzia Riva - La Taverna degli Arna
Crackers ai topinambur e olive
A volte per spezzare la fame mentre non è ancora prono, gli ometti di casa fanno incuriosì in cucina in cerca di qualcosa da sgranocchiare. Lo spuntino aperitivo, rischia di diventare una cena vera e propria e di rovinare l'appetito soprattutto del più piccolo di casa. Ecco allora che arrivano in soccorso questi cracker crudisti che di volta in volta abbiano a paté e verdurine per renderli ancora più sfiziosi.
Questa volta ho preparato una taverna de grossolana preparata con i topinambur e le olive. I topinambur sono una vera scoperta e si possono declinare in mille modi. Questa salsa velocissima e' un sano aperitivo da abbinare a cracker o per il pinzimonio, ma può essere ideale anche per o dire la pasta o il riso. Golosissima!
Ingredienti:
Per la salsa
3 topinambur
15 olive nere
Olio evo, sale, pepe
Lievito alimentare
Acqua
Per i crackers
1 tazza di semi di lino
1 tazza di semi di sesamo
Un cucchiaio di semi di papavero e di girasole
1/2 limone
Acqua
Procedimento:
Pulire i topinambur e tagliarli a pezzi grossolani. In un mixer mettere i topinambur, le olive, un cucchiaio scarso di olio e un pizzico di sale. Aggiungere del lievito alimentare a piacere e pochissima acqua. Frullare fino ad ottenere un composto omogeneo ma grossolano. In caso, aiutarvi aggiungendo poca acqua. Pepare e, in caso fosse necessario aggiustare di sale. Potete servire la salsa su fettine di pane tostato o crackers.
Qualora voleste preparare in casa i cracker dovete mettere in ammollo i semi di lino e sesamo per almeno 20 minuti. Scolarli e metterli in un mixer con gli altri semi, il succo di mezzo limone e frullare. Qualora l'impasto fosse troppo asciutto aggiungere pochissima acqua. Stendere l'impasto sottilmente su un foglio di carta forno o silicone con l'aiuto del leccapentole e mettere in essiccatore per 8 ore a 42 gradi.
Se non avete l'essiccatore potete mettere le sfoglie in forno ventilato, aperto con una pattina per fare spessore, a non più di 45 gradi fino a quando il composto sarà asciutto e croccante.
Buon appetito.

Conorno
Topinambur al forno: una ricetta veloce e light
Una ricetta facile e gustosa per un contorno di verdure light: i Topinambur al forno.
La ricetta che andiamo a vedere oggi riguarda la preparazione di un contorno a base di verdure molto light e facilissimo da preparare: sto parlando dei Topinambur al forno, perfetto da abbinare sia alla carne che al pesce.
Il topinambur è un particolare tipo di tubero molto simile alla patata, ma si presenta con delle estremità piuttosto tondeggianti; in commercio si può trovare sia quello a buccia bianca che a buccia rossa. Il suo sapore è molto simile a quello del carciofo.

Ingredienti (per due persone):

topinambur, 6 di medie dimensioni
pangrattato
aglio in polvere
prezzemolo
origano
sale, pepe, olio
Tempo di preparazione: 20 minuti
Preparazione:
Iniziamo la nostra ricetta partendo dai topinambur: sbucciateli facendo molta attenzione e affettateli in modo sottile, quindi adagiateli all'interno di una teglia per il forno che avrete precedentemente unto con un filo di olio.
In una ciotolina a parte, mettete un cucchiaio di pangrattato, dell'origano tritato, un pizzico di sale e pepe e mezzo cucchiaino di aglio in polvere (per quest'ultimo le dosi variano in base ai gusti); mescolate bene questi condimenti fino ad ottenere un impasto piuttosto omogeneo.
Prendete ora l'intruglio di condimenti ed cospargetelo in modo uniforme sopra tutta la superficie disponibile; infornate il tutto a 200° per una mezz'ora circa. Durante la cottura, ricordatevi di mescolare di tanto in tanto i topinambur, in modo che non si attacchino nel fondo e che si cuociano per bene in tutti i lati.
Quando vedete che hanno raggiunto la cottura desiderata, toglieteli dal forno e disponeteli sopra ad un piatto da portata. Prima di servire, cospargete con una spolverata di prezzemolo fresco appena tritato.
Bon appetit!
http://saporiericette.blogosfere.it/2013/04/topinambur-al-forno-una-ricetta-veloce-e-light-1.html

Primo
Vellutata di zucca e topinambur
Ingredienti per 4 persone:
600 gr di topinambur
600 gr di zucca
4 patate
30 ml di olio extravergine
1 spicchio d'aglio
1 litro di brodo vegetale
Prezzemolo fresco
Panna vegetale e pistacchi per guarnire
Sbucciate e affettate a cubetti le patate e la zucca. Versatele in una teglia antiaderente con 15 ml di olio extravergine. Mescolate e cuocete in forno a 180°C per 35-40 minuti. Pelate e affettate i topinambur. Versate in padella 15 ml di olio extravergine e aggiungete uno spicchio d'aglio. Quando l'aglio sarà dorato, aggiungete i topinambur e saltateli in padella per 5 minuti. Poi versate 500 ml di brodo vegetale e lasciate cuocere per circa 10 minuti o fino a quando non risulteranno morbidi. Frullate i topinambur fino ad ottenere una purea. Versate le patate e la zucca in una pentola con il restante brodo vegetale e frullatele. Unite le due puree e servite la vellutata di zucca e topinambur guarnendola con prezzemolo fresco, panna vegetale e pistacchi.
http://www.greenme.it/mangiare/vegetariano-a-vegano/11605-topinambur-ricette

Secondo
TOPINAMBUR TRIFOLATI
Ingredienti e dosi per 4 persone: 600 g di topinambur, 2 spicchi di aglio, 1 cucchiaio di prezzemolo tritato, Poco di brodo, 5 cucchiai di olio d'oliva, Pepe, Sale
Preparazione: Raschiare, lavare e affettare i topinambur. In un tegame scaldare 5 cucchiai di olio, unire l'aglio schiacciato e farlo rosolare. Levarlo dall'olio e versarvi i topinambur, salarli, peparli e farli insaporire mescolando. Cuocere coperto, a fuoco moderato, bagnando ogni tanto con poco brodo. Prima di servirli condirli con il prezzemolo.

Antipasto
Polpettine di topinambur
Per una ventina di polpettine piccole ho preso:

- 300 gr di topinambur
- 2 scalogni piccoli
- 1 uovo
- due cucchiai di farina
- due cucchiai di pan grattato
- due cucchiai di formaggio grattugiato
- sale, pepe, erba cipollina secca
- pan grattato per la panatura
- olio di semi per friggere
Preparazione:
I topinambur si lavano, pelano e si grattugiano con una grattugia a denti larghi, si uniscono gli scalogni tritati finemente e tutti gli altri ingredienti. Si mescola molto bene per amalgamare gli ingredienti,
si formano delle palline grandi come una noce e si rotolano nel pan grattato,si friggono nell'olio fino a doratura.
http://www.petitchef.it/ricette/chi-non-conosce-julia-child-polpettine-di-topinambur-fid-1238123

Topinambur in padella
-
Questa radice bitorzoluta è molto buona ed è un ottimo contorno
– Ingredienti per 4 persone: Topinambur 500 g, Cipolla 1 piccola, Olio extravergine 3 cucchiai, Sale q.b., Prezzemolo tritato 1 cucchiaio – Preparazione: sbucciate i topinambur, lavateli ed affettateli. In una padella fate rosolare la cipolla nell’olio, unite i topinambur, salate e cuocete a fuoco moderato e a tegame coperto, unendo un po’ d’acqua. Quando sono cotti spolverizzate di prezzemolo tritato e servite. www.buonissimo.org

Pasta con salsiccia e topinambur
-
Dosi per 4 persone: 200 G Pasta Tipo Cannolicchi Rigati, 1 Salsiccia, 1 Topinambur, 2 Pomodori Pelati, 1/2 Cipolla, 100 G Formaggio Parmigiano, Olio D'oliva Extra-vergine, Prezzemolo, Basilico, Sale - Soffriggere la cipolla, aggiungere la salsiccia e il topinambur tagliati a dadini. Unire i pelati sgocciolati, salare, spolverizzare col prezzemolo e basilico. Continuare a cuocere aggiungendo dell'acqua. A metà cottura aggiungere la pasta e cuocerla nel sugo. www.ricettepercucinare.com

Topinambur burro e formaggio
-
Ingredienti: Per 4 persone. 800g. di topinambur, 50g. di burro, un quarto di bicchiere di panna liquida, 3 cucchiai di parmigiano grattugiato, sale e pepe - Rasciate e lavate molto bene i topinambur. Metteteli in una pentola con acqua in ebollizione e fateli cuocere per circa 10 minuti. Scolateli, sbucciateli completamente e affettateli. Mettete il burro nella pirofila, fatelo sciogliere e adagiatevi le fette di topinambur, meglio se in un solo strato (massimo due) Salate e pepate e lasciate cuocere finchè saranno teneri, bagnando, di volta in volta con la panna liquida. Mescolate con delicatezza ogni tanto e a cottura ultimata, spento il fuoco, spolverrizzate con il formaggio. Coprite e lasciate riposare per 7/8 minuti, finchè il formaggio si sciolga un poco. Serviteli nello stesso recipiente di cottura. www.gamoto.net

INSALATA CON TOPINAMBUR CRUDI, NOCI E ACCIUGHE
Ingredienti per 4 persone:
5 TOPINAMBUR medie, 80-100g di ZUCCA, 6 NOCI, 4 filetti di ACCIUGHE in salamoia, erba cipollina a piacere, PARMIGIANO reggiano in scaglie, un pizzico di sale aromatico, PEPE nero macinato al momento, 2 cucchiai di olio di oliva extra vergine d’oliva, succo di 1/2 limone
Preparazione: Pulire i topinambur crudi lavandoli, spazzolandoli e raschiandoli con un coltello per eliminare la buccia. Tagliare i topinambur a listarelle e ridurre la zucca a pezzetti molto piccoli. Disporre in un contenitore con succo di limone, sale aromatico e pepe e lasciare riposare per almeno 30 minuti. Nel frattempo sgusciate le noci e tagliare a piccoli pezzi le acciughe.
Versare quindi in una terrina i topinambur crudi, la zucca, le acciughe, le noci spezzettate, e condire con l’olio extra vergine, il parmigiano a scaglie e l’erba cipollina a piacere. http://www.naturadonna.com/il-topinambur-crudo-la-ricetta-dell-insalata-con-topinambur-crudo-noci-e-acciughe/



Inizio

taccole / uva

Ricette da Marzia Riva idee regalo modi per conservare gli alimenti FA BENE A... Novara e Piacenza BIO Strudel di mele dall'Alto Adige Pane DEMETER ricette antiche bioceste agrumi Kiwiny Smoothie Sonnentor minestre e risotti arance sanguinelle Baby Food bio Speck e salumi bio dall'Alto Adige Ricette da Renata Baruffi Grazie di cuore Latte di soia e latte di riso prugne secche barbabietola rossa Succo di barbabietola rossa Dolcetti per PASQUA Nuovo Numero Verde Pasta di timilia - grano antico siciliano Tutto Bio 2014 senape bio prodotto della settimana giorni festivi