Ingredienti

per 4 persone

  • 800 kg di patate
  • 250 gr farina 00
  • 1 uovo
  • 1 testa di radicchio tondo
  • 200 gr stracchino
  • 150 gr parmigiano grattugiato
  • vino rosso
  • sale
  • pepe
  • 1/2 cipolla rossa
  • olio extra vergine di oliva

Procedimento

Lavate le patate e mettetele a bollire.
Intanto, pulite la cipolla, tagliatela a pezzettini piccoli e fatela imbiondire in una padella con dell’olio. Quando si sarà ammorbidita, aggiungete il radicchio, precedentemente lavato e tagliato a listarelle. lasciate insaporire 5 minuti, poi sfumate con un po’ di vino rosso e continuate la cottura, coprendo con un coperchio. Deve evaporare tutto il liquido e la verdura deve risultare morbida, quindi spegnete il fuoco.
Quando saranno pronte le patate,(indicativamente 20/25 minuti dal momento in cui bolle l’acqua, ma dipende dalla dimensione e dalla qualità delle patate) sbucciatele e passatele allo schiacciapatate.
Nell’impasto ancora caldo, mettete la farina, ma non tutta, perché a seconda della consistenza dell’impasto, vi dovrete regolare quanta aggiungerne. Quindi aggiungete l’uovo e verificate che il composto sia liscio ed elastico, che non si appiccica alle mani, altrimenti aggiungete altra farina rispetto a quella indicata.
Stendete la pasta in salamini di circa 1 cm e tagliate a cubetti di 1 cm.
Potete utilizzare il rigagnocchi o semplicemente una forchetta, per dare loro l’aspetto tipico rigato.
Quando avrete ultimato questa operazione, mettete a bollire dell’acqua e quando sarà a temperatura, salate e fate cuocere gli gnocchi.
Quando questi salgono a galla, scolateli con una schiumarola e rovesciateli nella padella col radicchio, accendete il fuoco e spezzetate lo stacchino.
Mescolate tutto energicamente aggiungendo acqua di cottura degli gnocchi per rendere tutto cremoso.
Versate quindi gli gnocchi in 4 cocotte separate, spolverizzate con parmigiano e un pizzico di pepe e gratinate in forno (con la funzione grill) per 15 minuti a 200°. Servite gli gnocchi gratinati caldissimi!