Uva

L'uva, il frutto della vite (Vitis vinifera) ha la forma di un grappolo ed è ricca di proprietà nutritive. Grazie ai suoi effetti stimolanti, diuretici e antivirali svolge molte funzioni.

Descrizione della pianta e del frutto

La vite (Vitis vinifera) è una pianta arborea rampicante (per crescere si attacca a dei sostegni) appartenente alla famiglia delle Vitaceae. Molto robusta e tenace, con notevoli capacità di adattamento alle diverse condizioni ambientali e climatiche è dotata di un apparato radicale che può raggiungere anche i 6 metri di profondità alla ricerca della preziosa acqua e di sostanze nutritive necessarie al suo sviluppo e alla sua sopravvivenza.

Il frutto della vite è l’uva formata da un grappolo (a sua volta composto di un raspo o graspo con struttura in parte ramificata e legnosa in base al tipo di vitigno e al grado di maturazione e da tanti acini detti anche chicchi) di diversa taglia, forma e di colore chiaro (giallo, giallo-dorato o verde) nell'uva bianca, o di colore scuro (rosa, viola o nero) nell'uva nera.

L'acino è a sua volta costituito dalla buccia (ricoperta da una cera che protegge il chicco dall'evaporazione dell'acqua), dalla polpa e dai semi (vinaccioli).

La classificazione dell’uva è data sia dalle sostanze coloranti presenti nella buccia (uva bianca o nera) sia dall’utilizzo che se né fa; varia da quella da tavola (Cardinale, Italia, Regina, ecc) a quella per il vino (Sangiovese, Trebbiano, Moscato, ecc) a quella per l’essicazione.

Grazie alla sua capacità di adattamento, la vite si è ampiamente diffusa in molti paesi del mondo, in particolare nei luoghi a clima temperato. In Italia, le due regioni in cui c’è la maggiore produzione di uva da tavola sono Puglia (65%) e Sicilia (25%).

Proprietà e benefici dell'uva

Un componente dell’uva molto importante è il resveratrolo, ossia un fenolo non flavonoide contenuto nella buccia dell’uva con importanti proprietà benefiche sull’organismo (azione antinfiammatoria, antibatterica e antifungina, azione diuretica e antiossidante, ecc).

I pigmenti responsabili dei colori differenti delle bucce d’uva si formano durante l'invaiatura, il processo che porta alla maturazione, e sono costituiti da sostanze antiossidanti come acidi fenolici, antociani, flavonoli.

Questi ultimi sono presenti nella buccia insieme a fibre e acidi organici mentre nei semi, oltre a cellulosa, amido, tannini, sostanze antiossidanti e protettive della pelle e sali minerali, c’è una percentuale di olio ricca di acido linoleico.


Calorie e valori nutrizionali dell'uva

Ricca di proprietà nutritive e benefiche, l’uva è uno dei frutti più energetici e zuccherini, vivamente consigliata per i bambini e per gli anziani data la rapida assimilazione degli zuccheri semplici (glucosio, fruttosio, destrosio e levulosio) in essa contenuti. L'uva contiene circa 60 kcal ogni 100 grammi di alimento fresco sale a oltre 260 calorie per l’uva sultanina (detta anche uva passa o uvetta).

Nella sua costituzione ci sono: acqua 70-85%, zuccheri 15-20%, poche proteine, pochissimi grassi a elevato contenuto in acido linoleico (un acido grasso essenziale capostipite della serie omega-sei), fibre, calcio, ferro, magnesio, fosforo, rame e una buona concentrazione di potassio. Contiene anche minime quantità di sodio, carotenoidi, vitamine A, vitamine del gruppo B (B1 e B6), vitamina C e Acido Folico.


Uva, alleata di

Una tale ricchezza di nutrienti corrisponde a un altrettanto ampio spettro di funzioni

effetto stimolante delle funzioni intestinali; è bene consumare gli acidi d’uva interi, poiché buccia e semi potenziano l’azione delle sostanze contenute nella polpa. Ma chi soffre di calcoli renali, gastroenterocoliti, ulcera e diverticolosi dovrebbe limitarne il consumare per il suo contenuto di fibra e semi (per non privarsi dei benefici effetti di questo frutto può scegliere il succo d’uva);
diuretica e disintossicante grazie al potassio, utile per eliminare le scorie accumulate ma in modo particolare per chi soffre di artriti, reumatismi e di edemi;
azione preventiva, insieme all’effetto fortificante delle pareti dei vasi sanguigni e all’azione degli antiossidanti, di malattie degenerative come quelle cardiovascolari;
utile agli anemici per la sua ricchezza di ferro, potenziata dalla presenza del rame che ne favorisce l’assorbimento insieme alla vitamina C;
potere antivirale grazie all’azione dell’acido tannico e del fenolo.

Curiosità sull'uva

È dolce, rinfrescante, gradevole al palato e ricca di nutrienti dalle proprietà eccezionali.

Bianca o nera fa poca differenza, non esistono, infatti, dissomiglianze importanti dal punto di vista nutrizionale, al più si deve riconoscere una maggiore ricchezza in termini di ferro e flavonoidi (sostanze antiossidanti) delle uve rosse rispetto alle bianche che però hanno maggiore effetto diuretico. Comunque, fondamentalmente, la scelta tra le numerose varietà disponibili dipende dal gusto.

Tratto da: www.cure-naturali.it





RICETTE:
Dolce
Torta di uva nera
250 g. di farina più due cucchiai
10 cl. di acqua
10 cl di olio d’oliva dal gusto molto delicato, oppure di olio di semi di ottima qualità (mai e poi mai un olio di semi vari)
2 grappoli grandi di uva nera con acini grandi e molto dolce
Preparazione
Riscaldate il forno a 200 gradi.
Con i 250 g. di farina, l’acqua e l’olio preparate una pasta. Lavoratela e poi stendetela per ricoprire una per crostata, leggermente unta d’olio.
Distribuite i due cucchiai di farina sulla farina. Deponete gli acini d’uva sopra la pasta, ricoprendo completamente il fondo, cercate di serrarli per bene, visto che cuocendo tenderanno a ritirarsi.
Fate cuocere questa torta di uva nera semplice per una ventina di minuti nel forno caldo a 22 gradi.
Servitela tiepida, e se vi sembra troppo light accompagnatela con della crema Chantilly ben dolce e fredda.
http://www.buttalapasta.it/articolo/ricetta-torta-semplice-all-uva-nera/10437/

COOKING WITH MARICA!!
Muffin all'uva
Ingredienti per 12 Muffin:
200 gr. d'uva bio
380 gr.di farina 00
1 yogurt bianco magro-low fat ( ho usato quello Coop linea verde)
1/2 vasetto di zucchero integrale
1/2 vasetto di olio vegetale tipo arachidi
un pizzico di sale 1 bustina di lievito per dolci
1/2 cucchiaino di bicarbonato
3 cucchiai di farina di cocco (optionali)
3 uova biologiche
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 cucchiaio di noci tritate (optionali)
Procedimento:
riscaldare il forno a 200°
imburrare e cospargere di farina la teglia per muffin ( no se usate la teglia in silicone, no se usate le pirottine di carta)
in una ciotola unire gli ingredienti solidi: farina 00, farina di cocco, zucchero, lievito, sale e metà dose di chicchi di uva (noci)
in un'altra ciotola unite gli ingredienti liquidi: le uova intere, lo yogurt, l'olio e la vaniglia
unite gli ingredienti liquidi ai solidi in una sola volta mischiando bene ma non troppo
dividete il composto nelle pirottine dentro la teglia e mettete in superficie i restanti chicchi di uva
cuocete a 180° per 20-25 minuti, finché non diventano dorati in superficie
Marica Bochicchio*Food Blogger
info@cookingwithmarica.net
www.cookingwithmarica.net
Skype Marica lovecooking

Ricetta veloce con uva:

Uso un’uva bianca e belli, li preparo tutti bene (tolti i gambini o come si chiamano) strofinandoli con un panno pulito, ma senza lavarli, li metto su un piatto tondo, cercando di fare una specie di piramide, li cospargo prima di zucchero e poi di vodka o, se siete astemi, di succo di lime. Li metto in freezer per non piu’ di un’ora prima di servire (ma controllateli dopo 30/40’, che non ghiaccino troppo!)di Susanna Vitelli