Rucola

RUCOLA o RUCHETTA erba lussuriosaLa rucola o ruchetta, nome latino “eruca sativa”, era molto cara agli antichi sopratutto per le sue proprietà curative. I Romani, che ne consumavano anche i semi, le attribuivano qualità magiche e la utilizzavano nei filtri amorosi, ritenendola il più potente tra gli afrodisiaci. La sua coltivazione era spesso effettuata nei terreni che ospitavano le statue falliche erette in onore di Priapo, dio della virilità. Ovidio nella Ars Amatoria la chiamava “eruca salax” o herba salax” cioè erba lussuriosa, sconsigliata in caso di delusioni d’amore. Columella sosteneva: “l’eruca eccita a Venere i mariti pigri”. Plinio asseriva: “si ritiene che il desiderio del coito sia stimolato anche dai cibi, come l’eruca…”. Discoride, medico greco, affermava che mangiata cruda in abbondanza “destava Venere”. Anche durante il Rinascimento si scrisse sugli effetti afrodisiaci della rucola, e l’erborista Matthias de Lobel (XVI sec.) narrava di certi monaci che eccitati da un cordiale a base di rucola, abbandonarono il voto di castità. Oggi con il nome di rucola o ruchetta si intendono due piante diverse: - la verdura coltivata a foglie più larghe, ingrediente d’insalate, risotti, pasta e contorni di carne; - l’erba aromatica selvatica a foglie più piccole, che cresce spontanea nell'Italia mediterranea, dal livello del mare fino agli 800 m d'altezza. Erba ricca di vitamina C e sali minerali, viene utilizzata oltre che in cucina anche per le sue qualità fitoterapiche, come rimedio per accrescere l'appetito, favorire la digestione, e stimolare l’organismo di chi si trova in uno stato psico-fisico debole. http://www.taccuinistorici.it/ita/news/antica/bafrodisiaci/RUCOLA-o-RUCHETTA-erba-lussuriosa.html

NOME SCIENTIFICO
: Eruca sativa
FAMIGLIA: Crucifere
DESCRIZIONE: La rucola è un'erbacea annuale rustica che, per il gusto piccante e gradevole delle sue foglie, Š ottima da aggiungere alle insalate o alle verdure cotte, che divengono così più gustose e anche più digeribili.
FOGLIE:
Le foglie di questa erba sono disposte alternativamente lungo lo stelo e hanno forma oblunga di lancia; le superiori sono più strette delle inferiori. Esse hanno un odore caratteristico e un sapore decisamente acidulo che, più lieve a primavera, si intensifica poi con l'avanzare delle stagioni. Le foglie dell'acetosa contengono vitamine, in particolare vitamina C, e sali minerali. Le foglie della rucola, lanceolate per forma, hanno colore verde pallido e si dipartono da fusti glabri e molto ramificati; quelle poste alla base del cespo sono profondamente incise.
FIORI:
I minuscoli fiori di quest'erbacea son formati da quattro petali solitamente bianchi o di colore paglierino e si innalzano su steli sottili.
HABITAT: La rucola cresce spontanea nell'Italia mediterranea, dal livello del mare e fino agli 800 metri d'altezza; il suo substrato prediletto è ben sciolto e sabbioso. La coltivazione della rucola può venir effettuata anche in contenitori.
COLTIVAZIONE:
Il ciclo vegetativo di questa erba è molto breve: dal momento della semina, che si effettua a primavera direttamente in piena terra, al completamento del ciclo vitale trascorrono spesso solo poche settimane.
ESPOSIZIONE: La rucola cresce bene in pieno sole come in leggera ombra, purché sia posta al riparo dai venti. In condizioni climatiche ideali talora le piante mantengono la vegetazione anche in inverno.
IN CUCINA
:
La rucola si usa cruda aggiunta alle insalate; appena lessata si unisce alla pastasciutta, al riso, alle uova sode, ai ripieni di carne e alle minestre di verdura.
SALUTE:
Quest'erba, ricca di vitamina C, presenta valide proprietà antiscorbutiche, inoltre stimola l'appetito, favorisce la digestione, risulta benefica per il fegato e combatte la presenza di gas nell'intestino. Un pugno di foglie di rucola, un pizzico di foglie di menta e poche cime fiorite di santoreggia, poste in infusione in una tazza d'acqua bollente, forniscono una bevanda tonificante e rasserenante.
CURIOSITA':
La Diplotaxis, cioè la ruchetta selvatica perenne, della quale esistono diverse varietà, è un'altra crucifera che merita di venire coltivata nell'aiuola delle aromatiche. Le sue foglie che emettono un odore penetrante, hanno lo stesso sapore di quelle della rucola e trovano anch'esse impiego in molte ricette. Per mantenere al cespo di ruchetta selvatica un aspetto compatto è importante cimarlo regolarmente e soprattutto impedirne la fioritura recidendo i lunghi steli fioriferi prima che vadano in fiore.
http://www.thais.it/botanica/aromatiche/schedeit/sc_0049.htm

RICETTE:
Antipasto
Involtini di bresaola, robiola e rucola
200 gr di bresaola tagliata a fettine sottili
300 gr di rucola di cui 100 gr di rucola lavata e tagliata fine
½ succo di limone
sale,pepe
500 gr di Philadelpia o Robiola
Condire 200 gr di rucola con olio,sale e limone e adagiarla su un piatto largo e piano. Creare un composto con la robiola+sale+pepe+un po’ di succo di limone e circa 50 gr della rucola tritata (io mi regolo ad occhio ma comunque deve prevalere la robiola alla rucola).Creare con le fette di bresaola degli involtini dove avrete messo un cucchiaio di crema di robiola e poneteli l’uno accanto all’altro adagiandoli sul letto di rucola. A completare l’antipasto spolverizzate la rucola tritata su ogni involtino di bresaola e aggiungete olio e succo di limone a piacere!
Si consiglia da servire freddi
N.B. lo stesso procedimento in alternativa si può realizzare sostituendo le fette di bresaola a fette di salmone affumicato SONO SUBLIMI
http://mammachebuono.altervista.org/secondi_involtinibresaolarobiolarucola.htm

Antipasto
Bresaola con Rucola e Grana
Ingredienti:
500 g di bresaola • 150 g di grana • 250 g di rucola
Per la salsa citronette: 2 dl di olio extravergine d'oliva • 2 limoni • Sale
Procedimento per la salsa citronette: Versare nella bacinella il succo di limone con un po' di sale. Mescolare bene con la frusta, quindi unire l'olio ed emulsionare bene il tutto.
Procedimento per l'antipasto: Tagliare il formaggio a scaglie. Lavare e tagliare la rucola e preparare una citronette unendo all'olio il succo di limone e il sale emulsionando servendosi della frusta. Tagliare la bresaola all'affettatrice in fette molto sottili e disporle sul piatto. Sistemare la rucola, scolata dall'acqua e tagliata grossolanamente, sopra la bresaola. Condire il tutto con la salsa citronette, quindi guarnire con le scaglie di grana e servire.http://www.ricette-dello-chef.com/antipasti/freddi/bresaola-con-rucola-e-grana.html
http://ricette.giallozafferano.it/Insalata-di-rucola-pere-grana-e-noci.html http://www.gingerandtomato.com/per-vegetariani/risotto-rucola-provolone-regole-oro-riso-preparazion/
Focaccia con formaggio,rucola e pomodori
6 persone: 500 G Farina, 1/2 Bicchiere Olio D'oliva, Acqua, Sale, 400 G Formaggio Stracchino, 1 Pomodoro, 1 Mazzetto Insalata Rucola, Origano. – Preparazione. Come preparare la ricetta Focaccia Col Formaggio, Rucola E Pomodori. Versate la farina in una conca e aggiungete l'olio, e un po' di sale. Dopo avere impastato la farina e l'olio aggiungete un po' d'acqua fino a ottenere un composto sodo. Lasciate riposare la pasta sotto un telo per 20 minuti, quindi tagliatela in due parti. Spianatela in due fogli, di cui uno mettetelo in una teglia di ferro opportunamente oliata, quindi distribuite lo stracchino a pezzetti, il pomodoro a fettine e la tagliata di rucola. Coprite il tutto con il secondo disco di pasta, che deve risultare molto sottile, e quindi spezzatelo in qualche punto, e aggiungete un po' d'olio. Passate in forno a temperatura altissima per 5 minuti e quindi servite caldo.
www.ricettepercucinare.com

Rucolino - (crema da canape’ – quanto mi piace questa parola…)
Ingredienti: 100 gr. rucola, sale ½ bicchiere di olio (o piu’ a piacere)1 spicchio di aglio, 2 file di caprini , un pizzico di pepe macinato fresco, pistacchi tritati, crackerini al sesamo o al farro, o integrali
Facile e rapida: metto tutto nel mixer, (esclusi i pistacchi che trito a parte), servo poi in piccoli bicchierini, con un pochino di pistacchi a decorare e uno o due crackerini. - di Susanna Vitelli