Patate

Famiglia: Solanaceae
Genere: Solanum
Specie: Solanum tuberosum

La patata è una pianta erbacea originaria del Perù, della Bolivia, del Messico e del Cile e portata in Europa nel XVI secolo. La presenza della patata coltivata nelle zona più elevate della regione delle Ande risale al II millennio a.C., la patata veniva essiccata e costituiva una risorsa di scorta.

I tuberi, la parte commestibile della pianta, si sviluppano dal rigonfiamento della parte terminale, epigea, dei lunghi stoloni sotterranei. Il rigonfiamento si forma per il trasporto e l'accumulo dei carboidrati fotosintetizzati dalla parte aerea della pianta, quando essa raggiunge la maturità. I tuberi, quindi, fungono da organo di riserva.

Dal punto di vista nutrizionale le patate sono conosciute principalmente per l'alto contenuto in carboidrati (circa 26 grammi in una patata di 150 g, cioè medie dimensioni), presenti principalmente sotto forma di amidi. Una piccola ma significativa parte di tali amidi delle patate è resistente agli enzimi presenti nello stomaco e nell'intestino tenue, sì da raggiungere l'intestino crasso quasi intatto. Si ritiene che questi amidi abbiano effetti fisiologici pari a quelli delle fibre alimentari.

Le patate sono fonte di importanti vitamine e minerali. Una patata di medie dimensioni (150 g), consumata con la buccia, fornisce 27 mg di vitamina C (45% della dose giornaliera raccomandata), 620 mg di potassio (18% della dose giornaliera raccomandata), 0,2 mg di vitamina B5 (10% della dose giornaliera raccomandata), oltre a tracce di tiamina, riboflavina, folati, niacina, magnesio, fosforo, ferro e zinco. Inoltre il contenuto di fibre di una patata con buccia (2 g) è pari al contenuto di fibre del pane integrale, della pasta e dei cereali.

La patata, come il pomodoro, contiene un alcaloide velenoso nelle parti verdi, compresi i tuberi quando rinverdiscono. La solanina, contenuta appunto nelle piante del genere Solanum, causa intossicazioni. Si consiglia dunque di conservare le patate in luogo buio e asciutto, per evitare il rinverdimento e la germinazione, che innalzano il contenuto di solanina.

http://it.wikipedia.org/wiki/Solanum_tuberosum

RICETTE:

RICETTE DI RIVA MARZIA -
Taverna degli Arn
Cestini con insalata russa

Ingredienti:
250 gr di farina
90 ml di olio evo per la pasta più altro per la maionese
50 ml circa di acqua
sale
100 gr di piselli
100 gr di carote
100 gr di patate
200 ml di latte di soia al naturale
1 limone
1 cucchiaino di senape di digione
Procedimento:
In una terrina impastare la farina con l'olio , l'acqua e un pizzico di sale. Ottenere un impasto sodo ed elastico e farlo riposare per circa 30 minuti in frigorifero. Nel frattempo preparare la maionese montando, con il mixer ad immersione, il latte di soia con il succo di mezzo limone, un pizzico di sale, la senape e tanto olio quanto ne basta, fino a quando si addensa diventando una crema. Trasferire la maionese in una ciotola e mantenerla in frigorifero. Pulire le verdure e tagliarle in pezzi della stessa dimensione. Lessarli velocemente in acqua bollente salata. pena sbollentati, scolarli e farli raffreddare. Stendere la pasta e ricavare dei dischetti. Riponete ogni dischetto in un piroettino di carta dandogli al forma di un cestino e infornare per circa 10-15 minuti in forno caldo a 180 gradi. Condire le verdure con la maionese e farcire i cestini raffreddati. Servire freddi.
Buon appetito!
Tempi di preparazione:
1,5 ore circa

RICETTE DI RIVA MARZIA -
Taverna degli Arna
Crema di lenticchie alle rose

Ingredienti per un tortino da 15 cm di diametro:
200 gr di lenticchie rosse
1 patata lessa
Misto di spezie: alloro, timo, rosmarino, anice in semi, cardamomo, cumino, chiodi di garofano, cannella, paprika, bacche di ginepro, pepe nero
Alcuni boccioli di rosa essiccati
Sale, pepe e olio evo
Procedimento:
Innanzitutto lessare in acqua salta, la patata. Quando cotta, sbucciarla emetterla da parte.Mettere in ammollo le lenticchie rosse. Dopo un periodo di ammollo metterle in un padellino con le spezie e i boccioli di rosa. Coprire con acqua e cuocere per circa 20 minuti.
Quando saranno a cottura, scolarli dall'acqua ed eliminare i boccioli di rosa e le spezie. Mettere in un frullatore le lenticchie la patata con un filo d'olio evo e aggiustando di sale e pepe. Mettere il composto in una teglia unta d'olio. Al momento di servire scaraventare la crema di lenticchie e guarnirla con filetti di melanzane sott'olio, alcuni pomodorini e i boccioli di rosa.
Tempi di preparazione:
30 minuti


Ricette di Rosa Celeghin -
Cose fatte in casa
Minestra di patate
La minestra di patate è un primo piatto perfetto per riscaldarsi nelle sere d'inverno
Ingredienti / Occorrenti
Gramigna di semola - 120 gr
Patate - 300 gr
Scalogno - 50 gr
Brodo vegetale - 300 gr
Olio extra vergine di oliva - 20 gr
Prezzemolo disidratato - A piacere
Pepe - A piacere
Sale - A piacere
Istruzioni
Per prima cosa lavate e affettate lo scalogno
Fatelo soffriggere in una pentola con l'olio extra vergine di oliva
Successivamente aggiungete le patate private della buccia e tagliate a cubetti
Versate il brodo nella pentola di cottura e portate ad ebollizione: fate cuocere per dieci minuti circa
A questo punto schiacciate grossolanamente le patate con i rebbi di una forchetta e aggiungete la pasta. Fatela cuocere con le patate per il tempo di cottura indicato sulla confezione
Salate, pepate a piacere, guarnite con il prezzemolo e servite


Ricette di Renata Baruffi -
Storie di cibo di vino
autrice di “Cucina Mediterranea. La Storia nel Piatto” (ebook e brossura) e
“Mediterraneo. In viaggio tra Storia e Gastronomia (ebook) –su Amazon
VICHYSSOISE INVERNALE A MODO MIO
Ingredienti: 2 o 3 Patate abbastanza grosse, 3 o 4 grossi Porri, 3 cucchiai di
Burro, 4 tazze di Brodo leggero, 1 foglia di Alloro, 1 tazza di Latte, 1 tazza di
Panna oppure di Yogurt intero e denso, Sale, Pepe bianco appena macinato, Erba
cipollina fresca, per guarnire
La Vichyssoise è una particolare versione americana della zuppa di porri e patate
così popolare in Francia. Anche Julia Child è certa che si tratta di una ricetta
americana che ha però preso spunto dalla cucina francese.
Ideata da Louis Diat, chef al Ritz-Carlton Hotel di New York City nella prima metà
del 1900, è una zuppa estiva da servire fredda. Diat stesso dichiarò alla rivista
New Yorker di aver preso spunto dalla ricetta francese che preparava sua madre,
un ricordo d’infanzia.
La ricetta di Diat prevede, nell’avvio, di soffriggere dolcemente nel burro sia la
parte bianca dei porri che le patate, entrambi affettati sottilmente, senza far loro
prendere colore.
La mia versione è più semplice ad anche economica ma ugualmente buonissima.
Lavate e sbucciate le patate.
Lavate accuratamente i porri e prelevate soltanto le parti verdi e tenere.
Naturalmente nessuno vieta di usare anche le parti bianche vicine alle radici, ma
in questo modo le potete conservare per un’altra ricetta.
Affettate sottilmente i porri.
Preparate una pentola con almeno 4 tazze abbondanti di brodo vegetale leggero
oppure, come nella ricetta di Diat di brodo di pollo leggero.
Quando il brodo raggiunge il bollore, aggiungete i porri affettati, le patate
sbucciate ma intere ed una foglia di alloro. Fate cuocere molto moderatamente
sino a quando le patate sono completamente cotte e si sbriciolano da sole ed i
porri sono cotti.
Togliete dal fuoco.
Con un frullino ad immersione riducete la zuppa in crema, dopo aver tolto la
foglia di alloro ed aver aggiunto il burro.
Aggiustate di sale e di pepe. Portate in tavola con la panna o lo yogurt a parte, che
ogni commensale aggiungerà a suo piacere.
Potete comunque aggiungere voi stessi la panna e lo yogurt al passato di porri e
patate, prima di portarla in tavola o metterla, coperta, in frigorifero se avete
deciso di servire la zuppa fredda.
Una guarnizione di erba cipollina è molto indicata.
Nella versione fredda, particolarmente interessante è aggiungere all’erba cipollina
anche del caviale rosa di salmone.

RICETTE DI RENATA BARUFFI - Storie di Cibo di Vino
e autrice di 'Cucina Meditterranea. La Storia nel Piatto' (ebook e brossura)

ANATRA ARROSTO CON PATATE À L’ÉCHIRLETTE
Ingredienti per l’arrosto: 1 anatra, olio d'oliva, 2 spicchi d’aglio, 2 scalogni, un
mazzetto di salvia, 1 bicchiere di vino rosso, salee pepe.
Ingredienti per il contorno: 800gr di patate novelle, 3 spicchi d’aglio, grasso d’oca
( potete sostituirlo con del burro), sale e pepe.
Pulite, grattandole leggermente, le patate novelle e ponetele in un tegame in cui
metterete anche gli spicchi di aglio. Copritele di acqua leggermente salata e
portatele a cottura a fuoco molto dolce. L’acqua potrebbe venire tutta assorbita
ma le patate non dovranno colorarsi e nemmeno sfaldarsi. Se fosse rimasto del
liquido nel tegame toglietelo e conservate le patate all’asciutto. Questa cottura
sarebbe bene farla la sera prima oppure anche soltanto alcune ore prima della
preparazione definitiva, in modo che le patate abbiano il tempo di asciugarsi.
Fate a pezzi l’anatra dopo averla ben pulita e fiammeggiata. Disponetela, con gli
spicchi di aglio ed il timo, in un tegame da forno abbastanza largo, irrorandola
con olio d'oliva e cospargendola con lo scalogno tritato grossolanamente.
Coprite e mettete in forno caldo a 180°C. Dopo una ventina di minuti sfumate con un
bicchiere di vino rosso, girando l’anitra in modo che la cottura sia uniforme.
Salate e pepate. Fate cuocere per almeno un'ora.
Intanto in un tegame sciogliete a fuoco molto moderato il grasso d’oca o
eventualmente il burro e fate lentamente soffriggere le patate, rigirandole di
continuo in modo che si ricoprano completamente di una crosticina dorata e
croccante.
Servite l’anatra con il contorno di queste deliziose patate.
E’ chiaro che il grasso d’oca è la scelta migliore per questo piatto. Se ne avete,
mettetene un pochino anche nell’arrosto. Vedrete che ne sarà valsa la pena


RICETTE DI RENATA BARUFFI - Storie di Cibo di Vino

e autrice di 'Cucina Meditterranea. La Storia nel Piatto' (ebook e brossura)
Contorno
POLPO UBRIACO CON PATATE ROSSE ,CIPOLLE e vino Cabernet
DOSI: 4 PERSONE
TEMPO DI COTTURA E PREPARAZIONE: 55 MINUTI CIRCA
AUTORE : NONNA MARIA
INGREDIENTI....
1 polpo di circa 500 grammi;
2 spicchi d'aglio;
2 peperoncini rossi;
2 bicchieri di Cabernet;
2 coste di sedano;
3 cipolle bianche;
5-6 patate rosse;
3 cucchiai di olio d'oliva extravergine;
sale e pepe.
PREPARAZIONE
I FASE: METTETE A SCALDARE, in una casseruola ampia 3 litri d'acqua, il vino, l'aglio in camicia, il peperoncino e il sedano e, appena raggiunge l'ebollizione, tuffatevi il polpo. Fatelo cuocere per 35 minuti circa e lasciatelo poi raffreddare nel proprio brodo.
II FASE: INTANTO LAVATE, le patate, tagliatele a pezzi e cuocete in forno a 200° C con poco olio, sale e pepe girandole almeno 2 volte fino a dorarle. Pelate e tagliate in 4 spicchi le cipolle, fatele bollire in una casseruola con abbondante acqua salata e scolatele appena trasparenti.
III FASE: , FATE RAFFREDDARE, le cipolle e conditele con olio, sale e pepe (aggiungendo a piacere aceto balsamico o succo di limone).
IV FASE: TAGLIATE IL POLPO, a pezzi e componete i piatti con le 3 preparazioni, e servite la vostra gustosa ricetta a tavola.
http://lericettesicilianedinonnamaria.blogspot.it/2012/10/polpo-ubriaco-con-patate-rosse-cipolle.html


RICETTE DI RENATA BARUFFI - Storie di Cibo di Vino
e autrice di 'Cucina Meditterranea. La Storia nel Piatto' (ebook e brossura)
BORSCH VERDE
Borsch nei paesi dell’est europeo vuol dire minestra. Il Borsch più noto è quello
rosso a base di cavolo verza, barbabietola rossa e quasi sempre anche di carne.
Ne esistono varie versioni anche vegetariane, che io preferisco alle altre.
In Ucraina è un cibo così importante da essere addirittura il protagonista di un
Festival del Borsch.
Il Borsch verde è una minestra prettamente primaverile a base di verdure verdi,
acquistate ma anche raccolte nei campi.
Ingredienti: 3 dl di brodo di carne o di verdure, 4 patate, 1 cipolla, 2 cespi di
erbaggi freschi (spinaci, biete od anche ortiche), 1 carota, 2 foglie di alloro, 3
uova, 3 cucchiai di olio di oliva, Salsa Smetana ( oppure crema acida o buon
yogurt greco intero)
Preparate il brodo, se non lo avete già in casa. Potrà essere di carne o di verdure a
vostro gusto. Se è un brodo di carne, prima di unirlo alla minestra togliete la
carne e mettetela da parte.
Preparate le verdure: pulite e tagliate sottilmentela cipolla, sbucciate e tagliate a
cubetti la patate, grattate la carota. Pulite le verdure verdi e poi fatele scottare
leggermente in acqua bollente, scolatele e tagliatele a pezzi abbastanza piccoli.
Fate rassodare le uova e tagliate anche loro a cubetti.
Ora, in un tegame capace fate soffriggere nell’oliola cipolla e la carota, versate il
brodo ed unite le patate. Quando vi paiono cotte, aggiungete le verdure verdi e
lasciate bollire ancora 10 minuti.
Da ultimo unite le uova, continuate la cottura ancora per pochissimo tempo e
quindi spegnete il fuoco. Lasciate riposare qualche minuto prima di servire
accompagnato dalla Salsa Smetana o da yogurt greco.
Siete naturalmente libere di creare altre versioni di questa minestra, con altri
ingredienti verdi primaverili.
E’ molto buona anche passata al minipimer, sempre servita con la Smetana e
magari con crostini di pane e pezzettini di pancetta abbrustolita.

Ricetta di Renata Baruffi Storie di Cibo di Vino
http://storiedicibodivino.blogspot.it/
LATKES DI PATATE
Sono frittelle tipiche della cucina ebraica semplicissime e squisite.
Credo che la loro origine sia nella cucina askenazita, ma non ne sono certissima.
Ingredienti: 6 patate, 2 uova, 2 cucchiai di fecola, 1 cipolla piccola tritata, 1 pizzico di lievito in polvere, sale, pepe.
Grattugiate le patate e tritate la cipolla. Mescolate tutti gli ingredienti e versate l’impasto a cucchiaiate in una padella con olio bollente. Fatene delle frittelle piatte e non troppo colorate.
Rivoltatele una volta sola.
Mettetele su carta assorbente e servitele calde
Renata Baruffi è autrice di “Mediterraneo. La Storia nel Piatto” (ebook e POD)

Contorno
POLPO UBRIACO CON PATATE ROSSE ,CIPOLLE e vino Cabernet
DOSI: 4 PERSONE
TEMPO DI COTTURA E PREPARAZIONE: 55 MINUTI CIRCA
AUTORE : NONNA MARIA
INGREDIENTI....
1 polpo di circa 500 grammi;
2 spicchi d'aglio;
2 peperoncini rossi;
2 bicchieri di Cabernet;
2 coste di sedano;
3 cipolle bianche;
5-6 patate rosse;
3 cucchiai di olio d'oliva extravergine;
sale e pepe.
PREPARAZIONE
I FASE: METTETE A SCALDARE, in una casseruola ampia 3 litri d'acqua, il vino, l'aglio in camicia, il peperoncino e il sedano e, appena raggiunge l'ebollizione, tuffatevi il polpo. Fatelo cuocere per 35 minuti circa e lasciatelo poi raffreddare nel proprio brodo.
II FASE: INTANTO LAVATE, le patate, tagliatele a pezzi e cuocete in forno a 200° C con poco olio, sale e pepe girandole almeno 2 volte fino a dorarle. Pelate e tagliate in 4 spicchi le cipolle, fatele bollire in una casseruola con abbondante acqua salata e scolatele appena trasparenti.
III FASE: , FATE RAFFREDDARE, le cipolle e conditele con olio, sale e pepe (aggiungendo a piacere aceto balsamico o succo di limone).
IV FASE: TAGLIATE IL POLPO, a pezzi e componete i piatti con le 3 preparazioni, e servite la vostra gustosa ricetta a tavola.
http://lericettesicilianedinonnamaria.blogspot.it/2012/10/polpo-ubriaco-con-patate-rosse-cipolle.html


Secondo e Contorno
(Contorno) TORRETTE DI SALMONE, PATATE E FORMAGGIO CAPRINO
Ingredienti
4 patate
200 grammi di salmone
80 grammi di formaggio caprino
pizzico di semi di finocchio
q.b. di sale
q.b. di pepe
q.b. di olio extra vergine d'oliva
Preparazione
Lessate le patate in acqua bollente e scolatele quando sono ancora ben sode. Pelatele e tagliatele a fette, aspettando che si freddino leggermente, perché le fette rimangano intere. Tagliate il salmone in fettine delle stesse dimensioni delle patate. Mettete dell’olio di oliva scaldare in una padella larga. Quando caldo friggete rapidamente le patate in modo da dorarle bene da entrambi i lati. Fate lo stesso con il salmone. Lavorate il formaggio, lasciato a temperatura ambiente, con un goccio di latte per renderlo morbido e mescolarlo a qualche seme di finocchio; pepate e salate. Preparate delle torrette impilando a strati alterni patate e salmone, spalmando una piccola quantità della crema di formaggio tra uno strato e l’altro e salando leggermente. Ponete le torrette in forno caldo (120°C), con un filo d’olio, per una decina di minuti per permettere al formaggio di sciogliersi e ai gusti di amalgamarsi. Servite immediatamente, guarnendo con qualche seme di finocchio.
http://cosacucino.style.it/oggi-preparo-ricetta.php/id_piatto/948/torrette_salmone_patate_formaggio_caprino

Secondo
Tortino di cipolle e patate
INGREDIENTI per 4 persone
1,2 kg di patate
400 gr cipolle
Olio e.v.o qb
Origano abbondante
Sbucciate le patate e tagliatele a fette. Sbucciate le cipolle e taglie anche quelle a fettine. Mettete le fettine di patate in acqua bollente per 5/10 minuti. Scolatele e conditele in una ciotola con olio, sale e origano. Ungete anche i dischi di cipolla nell’olio e sale. Prendete una pirofila, ungetela con l’olio e alternate uno strato di patate ed uno di cipolla. Finite con un filo d’olio e del grana grattugiato. Infornate a 180° per 25 minuti circa.
http://www.tempostretto.it/news/economico-piatto-oggi-tortino-cipolle-patate.html

Secondo
Patate al cartoccio di Alessandro Borghese
Ingredienti: Patate Rosse 4 da 180 gr, Cheddar 160 gr, Pancetta 80 gr, Sale q.b.
Preparazione:
Lavare le patate e avvolgerle ognuna in un foglio di carta stagnola, ma senza chiuderlo in modo da far circolare l'aria.
Infornare a 200° per 30 minuti circa. Nel frattempo in una pentola rosolare la pancetta.
Sfornare quindi le patate e inciderle al centro, scavando leggermente l'interno.
Tagliare il formaggio, mescolarlo con la pancetta e con la polpa scavata della patata.
Farcire le patate al cartoccio con il ripieno preparato e farle grigliare un pochino nel forno.
http://www.ricettemania.it/ricetta-patate-al-cartoccio-alessandro-borghese-6638.html

Primo
Bucatini patate e speck
Ingredienti
bucatini: 400 gr
patate: 250 gr
speck: 100 gr in una fetta
olio: 3 cucchiai
sale: qb
pepe: qb
uova: 1
finocchietto selvatico: 1 ciuffo
Ricetta e preparazione
Seguite le istruzioni.
Lavate le patate e lessatele per 20 minuti, poi sbucciatele e tagliatele a cubetti. Mettete le patate in una padella antiaderente con un po’ di olio e il finocchietto selvatico. In un’altra padella cuocete lo speck.
Lessate i bucatini in abbondante acqua salata, poi scolateli e metteteli nella padella con le patate, aggiungete lo speck e l’uovo sbattuto con un pizzico di sale, fate saltare insieme per far rapprendere un po’ l’uovo.
Consigli
Se volete al posto dell’uovo potete usare un po’ di panna oppure di Philadelphia.
http://ricette.pourfemme.it/articolo/ricette-primi-piatti-bucatini-patate-e-speck/10693/

Secondo
L’asadillo, ricetta spagnola di patate e peperoni
Ingredienti per 4 persone
3 peperoni di colori diversi (circa 750 grammi)
750 gr di patate (sceglietele tutte della stessa misura)
75 ml di olio d’oliva extra vergine
18 olive nere
2 spicchi grandi di aglio
1 peperoncino rosso piccante
mezzo cucchiaino di cumino
un chiodo di garofano
un limone
pepe in grani q.b.
sale grosso q.b.
Preparazione
Lavate e asciugate i peperoni, deponeteli in una teglia o in una pirofila assieme agli spicchi di aglio vestiti (cioè con la buccia). Infornate nel forno caldo a 175 gradi, e fate cuocere fino a quando i peperoni saranno ben abbrustoliti, ricordandovi di girarli di tanto, e di togliere l’aglio quando sarà cotto.
Togliete dal forno coprite il tutto con un foglio di alluminio, e lasciate raffreddare.
Pulite i peperoni eliminando la buccia, i filamenti bianchi e i semi; nel fare questo raccogliete i succhi che verranno prodotti e passateli attraverso un colino a maglie fitte. Tagliate i peperoni a striscioline e metteteli da parte.
Pestate in un mortaio il chiodo di garofano, il peperoncino rosso, il cumino, alcuni grani di pepe, un po’ di sale grosso, e gli spicchi di aglio cotti al forno con i peperoni privati della buccia. Unite uno o due cucchiai di succo di limone, i succhi prodotti dai peperoni al momento della pulitura e l’olio d’oliva, mescolate per ottenere una salsina omogenea.
Nel frattempo cuocete le patate in una pentola di acqua fredda ben salata; scolatele, fatele intiepidire, poi sbucciatele e tagliatele a fette regolari.
Deponete al centro di un piatto da portate o di una ciotola grande le striscioline di peperone, circondatele con le fette di patate, nappate con la salsina e decorate con le olive nere.
http://www.buttalapasta.it/articolo/ricetta-patate-e-peperoni/45065/

Primo
Pasta con pesto patate e fagiolini
Ingredienti per 4 persone:
300 gr di casarecce
200 gr di patate
200 gr di fagiolini
100 gr di pesto genovese
olio
sale
Tempo di preparazione: 10 min
Tempo di cottura: 20 min
Tempo totale: 30 min
Come fare la pasta con pesto patate e fagiolini:
Mondate i fagiolini eliminando le estremità e tagliateli a metà.
Lavate, sbucciate le patate e tagliatele a cubetti
Mettete l’acqua in una pentola capiente, portate ad ebollizione, salate e tuffatevi i fagiolini e le patate
Dopo un paio di minuti di cottura, aggiungete la pasta.
Cuocete la pasta per il tempo indicato sulla confezione, poi scolate tutto e versate in una terrina
Aggiungete il pesto genovese e mescolate
Servite la pasta con patate fagiolini e pesto aggiungendo, se necessario, un filo d’olio a crudo sui piatti.
http://www.misya.info/2013/05/28/pasta-con-pesto-patate-e-fagiolini.htm

UNDUETRESTELLABABY presenta a TAVOLA BAMBINI!

Purè di cavolfiore e patate
metà cavolfiore
3 patate di media grandezza
brodo
sale
pulire il cavolfiore e le patate e tagliarli a pezzatti
in un pentola mettere la verdura e coprire con il brodo
fare cuocere per 15 minuti fino a quando la verdura ha una consistenza morbida
aggiungere un pizzico del sale e una noce di burro
fullare e servire
per info:
unduetrestella BABY
WWW.UNDUETRESTELLABABY.COM
unduetrestellababy.blogspot.com

CACIO SUI MACCHERONI DI BARBARA GIOVANETTI

Focaccine di patate
Le patatine fritte piaccioni a tutti, grandi e piccini, ma in versione "rosti" sono ancora più appetitose e sfiziose, ottime anche da servire come aperitivo.
Ingredienti per 4 persone:
4 patate di media grendezza
olio evo
sale rosa
Preparazione:
Lavo e sbuccio le patate, poi le sminuzzo con la grattugia a fori larghi, e le strizzo per bene per far uscire tutta l'acqua. Intanto scaldo una padella antiaderente con un pochino di olio extravergine di oliva, e sistemo sulla padella un pò di patate grattugiate schiacciandole a mò di frittelle. Le lascio cuocere qualche minuto finché non sono dorate da entrambi i lati, girandole con grande delicatezza. Una volta cotte e dorate, salo su un lato, le metto su un pò di carta assorbente per togliere l'eccesso di olio, e le servo ben calde. I bambini ne mangeranno tantissime, ma anche i grandi faranno battaglia.
Per info www.caciosuimaccheroni.com


COOKING WITH MARICA!!
SFORMATO DI PATATE

Tempo di preparazione: 20 minuti + 40 minuti di cottura se usate la pirofila grande
Mini cocotte usa e getta o di ceramica 6/8 per 25 minuti al forno
Ingredienti ricetta per 6 persone:
6 riccioli di burro 100 g mozzarella (io 200 gr di ricotta di mucca bio) 1/2 litro di latte intero tiepido 50 g + 30 g Parmigiano Reggiano 1 kg di patate bio farinose pepe macinato al momento, a piacere 120 g prosciutto cotto alt mortadella sale q.b noce moscata q.b. 100 g scamorza (provola) affumicata (io no) 2 uova bio
Per la pirofila/coccotte:1 noce di burro, per ungere 2 cucchiai di pangrattato (io parmigiano)
Procedimento:lavate e lessate le patate in acqua salata con la buccia per 40 minuti (oppure per 20 minuti con la pentola a pressione)
fatele raffreddare, pelatele e tagliatele a pezzi accendete il forno a 180 °C passate le patate al passaverdura o schiacciatele con lo schiacciapatate adagiate il composto in una ciotola capiente e aggiungete il parmigiano, il latte, le uova, il sale, il pepe e la noce moscata mischiate bene gli ingredienti con un mestolo di legno tagliuzzate il prosciutto cotto e schiacciate la ricotta incorporate al composto i precedenti ingredienti e mescolate per fare amalgamare bene imburrate e cospargete di pangrattato una pirofila da forno, poi adagiatevi il composto ottenuto e livellatelo con una spatola da cucina cospargete la superficie del gateau con il rimanente parmigiano grattugiato e fiocchetti di burro
infornate a 180 °C per i primi 15 minuti; portate poi il forno a 200 °C per i successivi 15 minuti terminata la cottura, sfornate il gateau e lasciatelo intiepidire per almeno 10-15 minuti, poi tagliatelo in porzioni e servitelo ancora tiepido.
Vino consigliato da Marco: Cabernet - Sauvignon della cantina Terre Rosse di Enrico Vallania
Marica Bochicchio*Food Blogger
info@cookingwithmarica.net
www.cookingwithmarica.net
Skype Marica lovecooking

Secondo
Patatine novelle caramellate
Con le patatine novelle caramellate, otterrete un contorno molto particolare dal sapore agrodolce e consistente, che potrete accostare a carne o pesce semplicemente arrostiti o grigliati, o dalla preparazione molto delicata (visto il gusto già molto spiccato delle patatine).
Per ottenere le patatine novelle caramellate basterà scottarle in acqua salata, e poi farle rosolare nel caramello preparato con zucchero di canna, burro e succo di limone; salate, e aggiungete la paprika (o il pepe), il prezzemolo tritato e la scorza di limone grattugiata.
Ingredienti: Burro 50 gr, Limoni 1 cucchiaio di succo, Paprika la punta di un cucchiaino, Patate novelle di piccole dimensioni 800 gr, Prezzemolo tritato 2 cucchiai, Sale q.b., Zucchero di canna 3 cucchiai
...per cospargere: Limoni la scorza di 1
■ PREPARAZIONE
Lavate le patatine novelle e scottatele in acqua bollente salata per circa 5-10 minuti (1), (dipende dalla dimensione delle patatine), poi scolatele (2) e sbucciatele (3).
In un tegame capiente, mettete a sciogliere il burro, aggiungete lo zucchero di canna (4) e mescolate, poi quando sarà sciolto, versate nel tegame il succo di limone (5); mescolate bene e aggiungete le patatine (6).
Lasciatele cuocere a fuoco dolce per circa 10 -15 minuti (7), poi salate, aggiungete la paprika (8) e, verso fine cottura (quando il caramello sarà ben denso), aggiungete il prezzemolo tritato e spegnete il fuoco (9).
Se volete potete servire le patatine novelle caramellate spolverizzandole con scorzette sottili di limone.
■ CONSIGLIO
Volendo, potete preparare le patatine caramellate sostituendo il succo e la scorza di limone con quella di arancia, e utilizzando il pepe macinato al posto della paprika.
http://ricette.giallozafferano.it/Patatine-novelle-caramellate.html

http://ricette.giallozafferano.it/Risotto-alle-carote-zenzero-e-vongole.html
COOKINGWITH MARICA!!

Risotto di patate e formaggio
Ingredienti per 4 persone: 320 grammi di riso vialone nano bio, 40 gr di cipolla bio, 1 Lit di brodo vegetale, 20 gr di burro bio
½ bicchiere di vino bianco, 30 gr di patate bio, 50 gr di Asiago, rosmarino, olio extravergine di oliva, sale&pepe
Procedimento: Pulite la cipolla e tritatela finemente, quindi fatela imbiondire in una casseruola con poco olio. Aggiungete il riso, sempre mescolando e, una volta tostato, bagnatelo con il vino.
Lasciate evaporare ed aggiungete la patata tagliata a tocchettini ed il brodo bollente, poco alla volta. Lasciate cuocere a fuoco moderato per 13 minuti, aggiustando di sale.
A pochi minuti dalla fine cottura unitevi l’Asiago tagliato a pezzettini ed il rosmarino tritato ed amalgamate il tutto. A fuoco spento aggiungete una noce di burro e mantecate il riso.
Attendete due minuti e servite.
Marica Bochicchio
www.cookingwithmarica.net
info@cookingwithmarica.net
Skype: Marica lovecooking

Secondo
PATATE GOLOSE
Ingredienti:
700 g di patate, una cipolla media, uno scalogno,uno spicchio di aglio, 3 cucchiai di olio, un cucchiaino di paprica, un mestolo di brodo anche di dado, un cucchiaino di farina, 4 noci, sale, pepe.
Preparazione: Pelate le patate, lavatele e tagliatele a dadi piuttosto grossi e molto regolari. Mettete 3 litri di acqua in una casseruola portatela a ebollizione, salatela e cuocetevi le patate per 3 minuti dalla ripresa dell'ebollizione. Scolatele e tenetele da parte. Sbucciate la cipolla, I'aglio e lo scalogno, affettateli sottilmente poi fateli appassire nell'olio caldo. Unite le patate alle cipolle, insaporite con la paprica, un pizzico di sale e una macinata di pepe, poi diluite con meta del brodo, coprite e lasciate cuocere a fuoco basso per 15 minuti mescolando. Stemperate la farina con il brodo rimasto, versatela sulle patate e cuocete ancora per 10 minuti. Sgusciate le noci, tritatele grossolanamente e unitele agli altri ingredienti. Servite caldo.
http://www.donnamoderna.com/cucina/ricette/contorno/verdure/Patate-golose

COOKING WITH MARICA!!

Sformato di patate della mamma...
Utensili indispensabili: schiacciapatate, pirofila da forno
Ingredienti: 4 patate bio 1 etto di prosciutto cotto 80 grammi di mozzarella per pizza 300 ml. di latte intero bio una bella manciata di formaggio grana 3 uova bio burro bio sale&pepe pane grattuggiato bio
Procedimento: lessate le patate in acqua bollente salata e poi togliete la buccia e schiacciatele (meglio nello strumento dedicato) mettete le patate in una casseruola insieme al latte e a una noce di burro e scaldare a fuoco lento mescolando in modo da creare il purè a questo punto togliere dal fuoco e lasciare raffreddare leggermente aggiungete la mozzarella, il prosciutto, le uova, il sale, il pepe e una bella manciata di formaggio grana e mescolate con cura per qualche secondo affinchè si amalgamino tutti gli ingredienti imburrate ed infarinate una teglia versate tutto il contenuto della casseruola e spolverizzate la superficie con del pane grattuggiato Mettete in forno a 180° per 45 minuti circa
Vino consigliato da Marco: Il rosso di Enrico Vallania
Marica Bochicchio info@cookingwithmarica.net www.cookingwithmarica.net Skype Marica lovecooking


COOKING WITH MARICA!!

Patate Dauphine (ricetta tradizionale Francese adatta alle feste)
Utensili indispensabili per cookingwithmarica: pelapatata, pirofila di ceramica
Patate dauphine - Ricetta Tradizionale
Quantità: 6 persone
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 1 ora e 30’
Ingredienti:1 kg di patate bio 50 gr. di gruyère grattugiato 75 gr. di burro a pezzettini 250 ml di panna liquida bio 330 ml di latte bio 2 uova bio Noce moscata Sale&pepe
Per preparare le patate dauphine: Tagliare le patate pelate a rondelle sottili, lavatele e asciugatele. Sbattete in una ciotola le uova con il latte, la panna, la noce moscata, il sale e pepe. Imburrare una teglia da forno e disporre sul fondo uno strato di patate, coprite con il burro a fiocchetti, gruyère, sale e pepe. Fare diversi strati terminando con il formaggio. Accendere il forno a 150° Versare il composto a base di uova ed infornare per 1 ora e 30 minuti.
Vino consigliato da Marco: Sauvigno del Vigneto Terrerosse di Enrico Vallania
Marica Bochicchio www.cookingwithmarica.net info@cookingwithmarica.net Skype: Marica lovecooking

Patate Novelle ricche
- Ingredienti: patate novelle, aglio, sale, pepe, panna liquida, latte, noce moscata, burro - Sfrego bene con uno spicchio di aglio una pirofila e la imburro bene (dimenticate ogni dieta o voi che queste patate volete mangiare..), taglio tutte le patate a rondelle (se sono troppo piccole, ne faccio fette abbastanza sottili, ma per il lungo), a parte, faccio scaldare un quartino di panna e il latte con un po’ di sale e noce moscata, in quantita’, insieme, sufficienti per quasi coprire le patate che mettero’ a strati fino a riempire la pirofila, salando e pepando un po’ ogni strato. Inforno a 180/190 gradi per almeno un’ora. Tenetele sempre d’occhio, pero’ e, ogni tanto, schiacciatele dentro nel latte. A fine cottura devono risultare cremose, ma non asciutte e belle colorite! – di Susanna Vitelli

GATTO’ FOR EVER
Ingredienti: Patate lessate (almeno un chilo per una pirofila piccolo/media), sale, pepe, formaggi di tutti i tipi che avete in frigorifero (parmigiano, ricotta, provola affumicata, pecorino, mozzarella), prosciutto cotto a dadini (due vaschette)noce moscata, pane grattugiato, burro, 2 rossi d’uovo
Dopo aver lessato le patate, le metto in una ciotola passandole con lo schiacciapatate e le condisco con sale, pepe, qualche fiocco di burro, noce moscata e i rossi delle uova. Imburro una pirofila, la cospargo di pane grattugiato e metto un primo strato di patate, livellando bene. Sopra questo metto i dadini di prosciutto ed i vari formaggi, tenendo da parte un po’ di quelli grattugiati, per lo strato finale. Metto sopra un altro strato di patate che decoro con formaggio grattugiato, noce moscata ancora, un po’ di sale e pepe, fiocchetti di burro e pane grattugiato. Inforno a 180° per quasi un’oretta. Deve essere bello dorato! - di Susanna Vitelli