Mele

Famiglia: Rosaceae
Genere: Malus
Specie: Malus domestica

Il melo è una delle più diffuse piante da frutto coltivate. É un piccolo albero deciduo di 5-12 metri di altezza, con una chioma densa ed espansa e apparato radicale superficiale.

Il melo ha origine in Asia centrale, l'evoluzione dei meli botanici risalirebbe al Neolitico. La specie è presente in Italia nominalmente con circa 2000 varietà, la definizione più precisa è difficile data la sovrapposizione storica delle denominazioni, e le specie estinte o irreperibili.

Le foglie sono alterne e semplici, a lamina ovale, con apice acuto e base arrotondata, di 5-12 centimetri di lunghezza e 3-6 cm di larghezza, glabre superiormente e con una certa tomentosità sulla pagina inferiore.

I fiori sono ermafroditi di colore bianco-rosato esternamente e bianco internamente. Hanno corolla composta da 5 petali e sono larghi 2,5-3,5 cm e ovario infero. La fioritura si svolge in primavera, simultaneamente al germogliamento.

Il frutto, detto pomo, si forma per accrescimento del ricettacolo fiorale insieme all'ovario ed è perciò un falso frutto; ha forma globosa, generalmente di 5-9 cm di diametro, prima verde e a maturazione, estivo-autunnale, con colore variabile dal giallo-verde al rosso. Il frutto vero, derivato dall'accrescimento dell'ovario è in realtà costituito dal torsolo, di consistenza più coriacea rispetto alla polpa.

La mela è il frutto più destagionalizzato (lo si trova tutto l'anno), ciò richiede la presenza di impianti che provvedono alla conservazione e ne distribuiscano la disponibilità su di un ampio arco di tempo. La maturazione naturale varia da fine agosto a metà ottobre.

La mela ha un potere antiossidante poiche' contiene vitamine importanti come provitamina A, vitamine B1, B2, B6, E e C, niacina e acido folico, insieme a flavonoidi e carotenoidi, dall’effetto antiossidante.

Le mele sono destinate prevalentemente al consumo casalingo, per quello immediato ma anche in cucina per la preparazione di primi, secondi e diversi dolci. La mela è da sempre alleata della bellezza: ha un bassissimo apporto calorico e, grazie alla pectina, aiuta ad eliminare dal corpo le sostanze tossiche. Anche per rinnovare, addolcire ed esfoliare la pelle la mela è perfetta.

http://it.wikipedia.org/wiki/Malus_domestica



RICETTE:


RICETTE DI RIVA MARZIA -
Taverna degli Arna
Orecchiette alle mele con salsa ai peperoni agrodolci
Era da un po’ che volevo provare a fare la pasta con la mela. Mi ispirava un sacco e pensavo che, vista l’esistenza della pasta alle erbette, spinaci, funghi e via dicendo, avrei potuto realizzarla anche con le mele. Per mangiarla anche io, ho fatto un impasto vegan, senza le uova. Sabato pomeriggio mi sono messa di impegno, tanto fuori il tempo non permetteva di organizzare un granché e ho incominciato a giocare. L’impasto non era molto elastico e nonostante i diversi tentativi, non sono riuscita a fare delle tagliatelle. Mio marito mi guardava divertito e mi incitava a buttare via tutto. Io non mi sono arresa pensando da prima di farne dei gnocchetti e poi mi e’ venuto in mente di trasformarla in orecchiette così da insaporirsi maggiormente. Il risultato e’ stato ottimo, esaltato anche dal condimento ai peperoni. Alla fine le mie orecchiette alle mele con salsa ai peperoni in agrodolce sono piaciuti!!!
Orecchiette alle mele con salsa ai peperoni agrodolci
Ingredienti per 3 persone:
1 mela golden matura
1 peperone rosso di medie dimensioni
1 cipolla rossa piccola (oppure mezza cipolla)
300 gr di farina di avena
1/4 di bicchiere di aceto di mele
1 cucchiaio di zucchero di canna integrale
qualche chips di mela essiccata
sale, pepe, olio evo
Procedimento:
Lavare, pulire e sbucciare la mela. Metterla in un mixer per ottenerne una purea. in una ciotola mettere la farina e formare una fontana. Nel centro mettere la purea di mele e amalgamare, aggiustano di sale fino ad ottenere un composto omogeneo. Impastare per qualche minuto e poi riporre in frigorifero a riposare, avvolta in pellicola trasparente, per almeno 30 minuti.
Riprendere l’impasto, formare dei salsicciotti da tagliare a dadi di circa 1 cm e con il pollice tirarli dal centro verso l’esterno per ottenere un incavo. Cuocere in acqua bollente salata per pochi minuti, fino a quando non salgono a galla. Nel frattempo preparare il sugo in una padella antiaderente capiente. Versare un filo d’olio e soffriggere la cipolla tagliata al velo. Aggiungere il peperone, lavato, pulito e tagliato a lasagne regolari non troppo grandi e far insaporire. Bagnare con l’aceto e far sfumare a fuoco vivace, dopodiché abbassare la fiamma e cospargere con poco zucchero di canna integrale. Aggiustare di sale e pepe e far insaporire. Il peperone cuocendo, tenderà a caramellare. Versare nella padella le orecchiette man mano che vengono a galla per farle mantecare nel sugo. Impiattare decorando con pezzetti di mela essiccata e, a piacere, foglie di salvia.
Buon appetito!
nb.
anziché preparare le orecchiette si può’ tagliare a dadi regolari e formare degli gnocchi da servire con il sugo di peperoni agrodolci. Se non si ha tempo o modo di preparare le fette di mela essiccate si possono acquistare pronte nei negozi di alimenti naturali e bio.
Tempi di preparazione: 1 ora circa


RICETTE DI RIVA MARZIA -
Taverna degli Arna
Torta di mela e zucca
Ingredienti:
1 mela grande renetta
1 pezzo di zucca ( circa 200 gr)
120 gr di farina di avena
75 gr di zucchero di canna integrale
1 bustina di lievito per torte
200 ml di riso alle mandorle
2 cucchiai di olio evo
Procedimento:
Pelare e tagliare a pezzi regolari la zucca e la mela renetta. Metterle in una ciotola e mescolarle con 2 cucchiai di zucchero di canna. Lasciare riposare. Nel frattempo setacciare la farina di avena con il resto dello zucchero e il lievito. Aggiungere l'olio e il latte di riso e mescolare bene, stemperando il composto eliminando tutti i grumi. Aggiungere la mela e la zucca con tutto il succo che si sarà formato e versare in una teglia leggermente unta. Infornare, in forno caldo, per circa 40 minuti a 200 gradi.
Lasciar raffreddare, togliere dalla teglia e servire.
Buon appetito!
Tempi di preparazione:
1 ora


Ricette di Renata Baruffi -
Storie di cibo di vino
autrice di “Cucina Mediterranea. La Storia nel Piatto” (ebook e brossura) e
“Mediterraneo. In viaggio tra Storia e Gastronomia (ebook) –su Amazon
FONDANT DI MELE
Ingredienti: 5 o 6 Mele piuttosto grandi, 2 Uova, 70gr di Farina, 70gr di
Zucchero, 50gr di Burro o 2 cucchiai di Olio , 90 ml di latte o di yogurt, 2
cucchiaini di Lievito in polvere, un pizzico di Bicarbonato di Sodio, ½ bicchierino
di Rum, Zucchero vanigliato, una presa di Sale
In una ciotola mescolare la farina, lo zucchero, il lievito e il bicarbonato.
Aggiungere le uova leggermente sbattute, il burro ( o l'olio) e poi il latte. Prima
mescolate con un cucchiaio o il frustino a mano, per ottenere un impasto
omogeneo e privo di grumi, e poi battete con il mixer elettrico fino a che fa
schiuma.
Preriscaldate il forno a 200°C.
Intanto sbucciate le mele e tagliatele rapidamente a fettine molto sottili che
immergerete subito nell’impasto perché non si ossidino.
Ora mescolate bene e versate in una teglia ben unta e infarinata o coperta con
carta forno.
Lisciate la superficie con una spatola e mettete a cuocere per 25 minuti a 200°C.
Dovrà divenire soda al tatto e dorata in superficie.
La torta è già buona così.
Potete però renderla ancora migliore e soprattutto croccante nel seguente modo:
Sbattete (meglio se con fruste elettriche) 1 uovo con circa 80gr di zucchero o
zucchero a velo finché il composto diventa di un giallo molto chiaro, quasi bianco.
Aggiungete 3 cucchiai di burro fuso.
Versate sulla torta calda, appena tolta dal forno, guarnite con mandorle a scaglie
sottili e con un altro cucchiaio di zucchero e passate al forno per altri 10 minuti a
200° C.
Fate raffreddare completamente prima di sformare la torta e metterla sul piatto di
portata.

Ricette di Renata Baruffi -
Storie di cibo di vino
autrice di “Cucina Mediterranea. La Storia nel Piatto” (ebook e brossura) e
“Mediterraneo. In viaggio tra Storia e Gastronomia (ebook) –su Amazon
CHUTNEY DI MELA E POMODORO
Speziato e dolce questo delizioso Chutney sta bene con formaggi, pollo e
tacchino ed anche semplicemente sul pane.
Ingredienti: 250gr di Mele, 1 tazza d’Acqua, ½ cucchiaio di semi di Senape,
250gr di Uvetta sultanina, 3 cucchiai di Zucchero, 2 cucchiaini di Curry, ½
cucchiaino di Pepe, 2 cucchiaini di Sale, 1 tazza di Aceto di Mele.
Pelate le mele ed affettatele sottilmente, fate fettine sottili anche dei pomodori.
Mettete le mele con l’acqua in una casseruola abbastanza larga e fate bollire a
fuoco basso finché saranno tenere (ci vorranno circa 25 minuti). Rimestate di
tanto in tanto ed eventualmente aggiungete altra acqua.
Unite i semi di senape, avvolti in una garza sottile (devono lasciare il loro sapore
ma non devono mischiarsi alla crema di mele).
Aggiungete infine anche i pomodori, la cipolla, l’aglio tritato, l’uvetta, lo
zucchero, la polvere di curry, il pepe, il sale e l’aceto.
Mescolate fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto e cuocete a fuoco basso
per 3 ore senza far attaccare la salsa.
In ultimo, togliete il sacchettino dei semi di senape e versate il chutney in vasetti
di vetro.
Se volete conservare a lungo questo chutney, sarà meglio che sterilizziate i
vasetti

RICETTE DI RIVA MARZIA -
Taverna degli Arna
Stecco di frutta

Il gelato crudista e' stato una delle cose che ho scoperto grazie al crudismo. Una folgorazione. Quando l'ho scoperto me ne sono innamorata subito. Non pensavo che, la frutta potesse diventare un cremoso, delicato e piacevole gelato. Io impazzisco per i gelati alla frutta, potrei mangiarne ciotole intere. Da quando prepararo questo gelato ho scansato anche i sensi di colpa che dopo la scorpacciata mi assalivano. In fondo ho mangiato solo frutta. Solitamente lo preparo servendolo in ciotole stracolme e lasciandolo bello cremoso. Questa volta l'ho servito per merenda, come fosse un ghiacciolo, a Piccolo Chef. Insieme avevamo acquistato i contenitori per preparare i ghiaccioli e così gli ho proposto questa freschissima alternativa a base di frutta frullata. Semplicissima da preparare e' un modo alternativo di proporre la frutta ai bambini e a noi grandi. Più che una ricetta e' un consiglio di preparazione. Magari prossimamente vi spiego come preparo il mio cremoso e godurioso gelato.
Ingredienti :
mezza mela golden matura
40/50 gr di fragole
mezza banana matura
Procedimento:
In un mixer mettere la frutta lavata e pulita a pezzettoni. Alla mela personalmente non ho tolto la buccia. Frullare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Eventualmente aiutarsi con poca acqua. Il composto deve comunque rimanere denso e corposo. Qualora si desiderasse più dolce aggiungere un cucchiaino di sciroppo d'agave al frullato. Trasferire nei contenitori per il ghiacciolo e riporre in freezer fino a quando non si sarà rassodato e congelato. Estrarre dal freezer almeno 15 minuti prima di servire liberarandolo dall'involucro.
Buon appetito!
Tempi di preparazione:
15 minuti più il tempo di congelamento.

RICETTE DI RENATA BARUFFI - Storie di Cibo di Vino
e autrice di 'Cucina Meditterranea. La Storia nel Piatto' (ebook e brossura)

MARMELLATA DI MELONE E MELA
È una marmellata semplice, come tutte le marmellate, ottima anche se, al posto
del melone giallo usate il tipo bianco e zuccherinodi fine estate.
E’ buonissima. Non la troverete in nessun negozio: la potete fare soltanto a casa
vostra e, credetemi, è molto meglio così perché sapremo davvero che cosa
contiene.
Ingredienti per 1 vasetto medio: 1 melone, 2 mele, zucchero corrispondente ad
1/3 del peso del melone, scorza di limone, polvere di scorza d’arancia, 2 fettine
sottili di zucca dolce (se l’avete a disposizione).
Togliete la scorza del melone, togliete i semi e tagliatelo prima a fette e poi a
pezzetti piuttosto grossi. Mettetelo quindi in un tegame smaltato e copritelo con
lo zucchero.
Coprite il tegame e lasciate riposare per circa un’ora.
Passato questo tempo lo zucchero si sarà sciolto edil melone avrà rilasciato una
abbondante quantità di acqua di vegetazione.
Accendete il fuoco e fate cuocere a bassa temperatura aggiungendo una scorza di
limone e controllando sempre che il melone non si asciughi e lo zucchero non
bruci. Ora, sbucciate le mele, tagliatele prima a fette e poi a pezzettini molto
piccoli ed aggiungetele al melone. Lo stesso fate con la zucca.
Non aggiungete liquido e fate soltanto restringere la composta.
Quando il melone ed il resto della frutta si saranno molto ammorbiditi, riducete
tutto in purea con l’aiuto di un frullino ad immersione prima di spegnere il fuoco.
Mettete subito la marmellata nei vasetti.
Se pensate di consumarla subito, mettete la marmellata in frigorifero.
Se invece volete conservarla, potete sterilizzare ivasetti come per le altre
marmellate oppure potete coprirne la superficie conun disco di carta forno intinta
da ambo i lati nella vodka e chiudere bene il vasetto dopo aver versato altri 2
cucchiai di vodka sul disco di carta che ricopre la superficie.

Ricetta di Marzia Riva - La Taverna degli Arna
Torta di pane alle mele
Qualche giorno fa scambiavo due chiacchiere su Facebook e si parlava del riciclo. Commentando il post, una ragazza ha proposto la torta di pane per riciclare il pane secco. E subito mi ènvenuta voglia di prepararla. La torta di pane, dolce o salata, e' una validissima idea per recuperare il pane avanzato e oramai secco. Fin da bambina mi hanno insegnato che il pane non si butta, e oltre a fare il pangrattato, mia mamma e mia nonna lo hanno sempre utilizzato nelle loro ricette. La torta paesana e' meravigliosa e riesce a conquistare anche mio marito. Ripensando a ciò che avevo in casa e a come avrei potuto prepararla, visto che oramai mi ero fissata, ho deciso di fare la versione con le mele. Questa torta mi piace molto perché rimane rustica e morbida, dove le mele sono protagoniste. Quasi fosse un crumble. Non ho messo le uova, che nella ricetta originale andrebbero per legare il composto di pane. Se voi volete potete aggiungerne un paio per amalgamare.
Ingredienti per una teglia da 20/22 cm di diametro:
1 francesino e mezzo
300 ml di latte di soia (o altro vegetale)
2 mele golden mature
2 cucchiai di fruttosio o zucchero integrale di canna
una manciata di uvetta
una manciata di granella di nocciole
cannella
Procedimento:
Rompere grossolanamente il pane e coprirlo con il latte. Lasciar riposare finché il pane non avrà assorbito completamente il liquido ammorbidendosi. Lavorare il pane con le mani e poi aggiungerci le mele tagliate a piccoli tocchetti, lo zucchero, le uvette ammollate nell'acqua calda, la cannella e la granella di nocciole. Lavorare il composto per rendere l'impasto omogeneo. Trasferirlo in una teglia e cuocere in forno caldo per circa 30 minuti a 200 gradi.
Servire tiepida o fredda.
Buon appetito!

Ricetta di Renata Baruffi Storie di Cibo di Vino
http://storiedicibodivino.blogspot.it/
MELE AL FORNO CON LE PRUGNE SECCHE
Per 6 persone: 6 belle mele, 12 prugne secche denocciolate, 20gr di burro.
Lavate le mele, asciugatele bene e poi, con un coltellino affilato sbucciatene la calotta superiore fino a circa la metà delle loro altezza, incidendone la polpa. Togliete il picciolo ed il torsolo senza però forare completamente la mela da parte a parte, ma creando, invece, una cavità che riempirete con le prugne denocciolate.
Appoggiate le mele in una teglia, ungetele con il burro fuso, aiutandovi con un pennello e fatele cuocere a forno gentile, circa 150°C di temperatura, per 40 minuti.
Servitele tiepide come contorno ad un’anatra arrosto, ad esempio.
Se le cospargete di zucchero potrete anche presentarle come un dessert semplice e familiare.
Renata Baruffi è autrice di “Cucina Mediterranea. La Storia nel Piatto” (ebook e POD)

Antipasto di mele e noci
Ingredienti per 4 persone
4 mele
800 gr di noci
350 gr di formaggio fresco
il succo e la buccia di un'arancia
2 cucchiai di miele
pepe
Preparazione

Lavate e sbucciate le mele. Aiutandovi con l'apposito attrezzo da cucina, togliete i torsoli e tagliate le mele a fette alte un paio di centimetri, in senso orizzontale. Sistemate ordinatamente le fette di mela in un piatto capiente, bagnatela con il succo di arancia e lasciatele insaporire. Intanto sgusciate le noci, estraete i gherigli e tritateli bene, avendo cura di conservarne una dozzina interi. Riunite in una terrina il trito di noci e il formaggio fresco, aggiungete un pizzico di pepe e amalgamate bene.
Sgocciolate le fette di mele, allineatele in un piatto da portata e, delicatamente, spalmatele con un leggero strato di crema di formaggio. Ricoprite con le rimanenti fette di mela, ponete al centro un cucchiaio di malgama di formaggio e decorate con un gheriglio di noce e la scorza di arancia tagliata a julienne. Prima di servire versate su ogni "tartina" qualche goccia di miele.
Il consiglio in più:
Per preparare un antipasto più delicato è preferibile usare il pepe bianco, più profumato e meno piccante del pepe nero. Per la sua particolare dolcezza, il pepe bianco si abbina benissimo con tutte le pietanze a base di frutta.
http://cucina.excite.it/antipasto-di-mele-e-noci.html

Golosità
Muffin alle mele

Ingredienti
Farina: 300 gr
Zucchero: 150 gr
Latte: 150 ml
Burro: 100 gr
Uova: 2
Limone: 1
Lievito: 1 bustina
Mele: 2
Ricetta e preparazione
Ecco le istruzioni.
Sbucciare le mele e tagliarle e dadini oppure a fettine sottili. In una terrina sbattete i tuorli delle uova con lo zucchero, montateli bene fino ad avere un composto gonfio e soffice. Unite il burro fuso a bagnomaria e un po’ raffreddato e poi mettete anche la scorza di limone.
Setacciate insieme la farina e il lievito e poi incorporateli gradualmente all’impasto alternandoli con il latte tiepido. Montate a neve gli albumi e uniteli al vostro composto, mescolate dal basso verso l’alto con un cucchiaio di legno.
Aggiungere le mele a dadini e mescolatele bene all’impasto. Dividete l’impasto ottenuto dentro gli stampi per muffin coperti con i pirrottini di carta, in alternativa vanno benissimo anche gli stampi monoporzione in silicone che, vi ricordo, dovete imburrare solo la prima volta. Considerate in media 12 stampini. Cuocete i muffin in forno preriscaldato a 180°C per 15 – 20 minuti circa.
Consigli: Servire ancora caldi. Se volete fare raffreddare i muffin e cospargeteli di zucchero a velo che, se vi piace, potete mescolare con un po’ di cannella.
http://ricette.pourfemme.it/articolo/ricetta-muffin-alle-mele/11787/


Golositá
MELE AL FORNO
Ingredienti:
4 mele | 2 cucchiaio mandorle dolci tritate | 2 cucchiaio uvetta passa | q.b. biscotti secchi (impasto senza latte e uova) | un paio di foglioline menta | la scorza di 1 limone | q.b. tè bianco | 2 cucchiaio malto di riso | 1 pizzico sale
Lavare l'uvetta e lasciarla ammorbidire in poca acqua tiepida. Lavare le mele e togliere i torsoli.
Amalgamare le mandorle con i biscotti tritati grossolanamente, le foglie di menta, la scorza grattugiata del limone e l'uvetta ben strizzata.
Farcire le mele con l'impasto appena ottenuto. Versare in una teglia il tè bianco mescolato con il malto di riso e adagiarvi le mele all'interno. Salare pochissimo le mele e cuocere per circa 30 minuti a 180°.
http://www.tortealcioccolato.com/2012/02/18/mele-forno-ricetta-senza-latte-uova/

Ricetta di Renata Baruffi Storie di Cibo di Vino
http://storiedicibodivino.blogspot.it/
CAVOLO ROSSO CON LE MELE
Ingredienti: 500gr di cavolo rosso affettato sottilmente, 1 grossa mela ben soda e preferibilmente di gusto acidulo, 1 cipolla ben tritata, 1 grattatina di rafano (opzionale), ½ bicchiere di aceto di vino, 1 bicchiere di vino rosso, 3 cucchiaini di olio di oliva, sale e semi di cumino.
Questo contorno è senz’altro conosciuto in alcune regioni del nord Italia ma certamente non nell’Italia centrale.È molto piacevole e può accompagnare anche delle cotolette alla milanese o un buon arrosto di carne, sia di vitello che di maiale.
Il nome originale lo indica come una insalata di cavolo rosso, anche se in realtà il cavolo viene stufato nel vino dopo essere stato marinato nell’aceto.
Con un buon anticipo mettete in un contenitore a chiusura ermetica ed abbastanza ampio, il cavolo rosso affettato molto finemente, le mele anch’esse affettate e l’aceto. Salate e fate macerare il contenuto per circa 12 o 24 ore, agitando di tanto in tanto il contenitore.
In un tegame, fate soffriggere la cipolla nell’olio senza farle prendere colore e poi aggiungete i cavoli ed il contenuto del contenitore ed anche i semi di cumino. Se vi piace unite anche poco rafano grattugiato. Attenzione però perché il rafano è piuttosto forte. Io , ad esempio, ne faccio a meno.
Fate riscaldare a fuoco vivace, poi bagnate con il vino rosso, coprite il tegame e fate stufare dopo aver abbassato la fiamma.
Mi raccomando, il cavolo deve stufare lentamente e non bruciarsi, mantenersi umido ma non troppo bagnato. Se è il caso, aggiungete poco a poco altro vino. Meglio che la cottura avvenga lentamente quindi non preparate questo contorno all’ultimo minuto, ma con un certo anticipo.
Al termine aggiustate di sale e servitelo a lato del piatto di carne.
Questo piatto si presta ad essere servito sia caldo che freddo.
Renata Baruffi è autrice di “Cucina Mediterranea. La Storia nel Piatto” (ebook e POD)

Ricetta di Renata Baruffi Storie di Cibo di Vino
http://storiedicibodivino.blogspot.it/
IL TACCHINO PER IL PRANZO DI NATALE
È la ricetta del Tacchino di Natale, ripieno di castagne, mele e prugne. Mia madre lo preparava particolarmente bene.
Ingredienti: Una Tacchinella di peso adatto al numero di commensali, Prugne secche o morbide denocciolate, Castagne arrosto o caldarroste o castagne lesse, 1 Mela, Salsiccia dolce di Maiale, fette di Pancetta dolce o Lardo, Olio e Burro, ½ Bicchiere abbondante di Marsala o Brandy, Sale, Pepe, Cannella, Noce Moscata.
Cercate una tacchinella non troppo grossa, allevata a terra, di ottima qualità.
Pulitela, fiammatela, lavatela ed asciugatela ben bene.
In una ciotola mescolate la salsiccia, che avrete spellato (eventualmente potete comprare anche solo il ripieno della salsiccia), con pari quantità di prugne nere secche denocciolate ed ammorbidite in acqua e caldarroste o marroni lessi sbucciati e spezzettati molto grossolanamente ed una mela ( che può anche essere una mela cotogna se ne avete a disposizione) sbucciata e tagliata a pezzettini.
Date risalto al composto con la cannella e la noce moscata, sale e pepe e lasciatelo riposare qualche ora prima di farcire la tacchinella. ( il ripieno può essere preparato anche il giorno prima)
Una volta riempita, chiudete la tacchinella con ago e filo, bardate con la pancetta o con il lardo, lo sterno e il petto che, essendo parti molto magre, potrebbero seccare durante la cottura. Mettetela al forno in una teglia grande preferibilmente a bordi alti e munita di coperchio. Durante la cottura proteggete il tacchino con della carta stagnola controllando che le fette di pancetta lo mantengano sempre ben unto.
Cucinate a fuoco medio o lento (160° o max 180°), sfumate con il Marsala o con il Brandy e portate a cottura mantenendolo coperto con la stagnola quasi fino all'ultimo momento, bagnandolo regolarmente con acqua, brodo leggero o meglio con acqua e vino bianco. Toglierete la stagnola soltanto all’ultimo, quando sarete certi che la carne è tutta ben cotta e quindi potrete far prendere colore al tacchino per portarlo in tavola.
Versate in una salsiera il fondo di cottura, filtrato, dopo averlo portato alla densità che desiderate, ed eventualmente allunganto con acqua.
Portate in tavola il tacchino tutto intero perché possa fare la sua bella figura e tagliatelo davanti ai commensali.
Servite ad ogni commensale una porzione di petto affettato diagonalmente ed un poco di ripieno ed offrite a parte la salsa.
Accompagnano bene questa ricetta una insalata mista e delle patate arrosto ma anche il contorno di cavolo rosso con le mele che segue.
Renata Baruffi è autrice di “Cucina Mediterranea. La Storia nel Piatto” (ebook e POD)

Antipasto
Cavolo rosso con mele e mandorle affumicate
Ingredienti
per porzioni
2 mele acidule piccole, ad es. Cox Orange
500 g di cavolo rosso, già pronto
50 g di gelatina, ad es. di mele cotogne
50 g di mandorle affumicate
0.25 mazzetto di prezzemolo
Dimezzate le mele, privatele del torsolo e tagliatele a cubetti di 1 cm. Portatele a ebollizione insieme con il cavolo rosso e la gelatina di mele cotogne. Tritate grossolanamente le mandorle. Staccate le foglie di prezzemolo dai gambi. Servite il cavolo rosso e cospargetelo di mandorle e prezzemolo.
http://www.saison.ch/it/ricette/cavolo-rosso-con-mele-e-mandorle-affumicate/detail/

Ricetta di Renata Baruffi Storie di Cibo di Vino
http://storiedicibodivino.blogspot.it/
La vera TARTE TATIN
La tarte Tatin è uno dei dolci a base di mele più buoni ed è anche molto semplice da preparare. Oltre a soddisfare i gusti più golosi, se è ben fatta, si presenta in modo superbo.
Per 6 persone: 4 o 5 mele (circa 1Kg) non farinose e dolci , ½ limone, 25gr di burro, 4 o 5 cucchiai di zucchero (circa 150gr) di zucchero, pasta brisé o pasta frolla (la sfoglia rotonda già pronta che si trova ormai in tutti i negozi).
Sbucciate le mele, togliete loro il torsolo, tagliatela a quarti ed ogni quarto ancora in 3 o 4 fette regolari ed abbastanza sottili. Da ogni mela di medie dimensioni, almeno 12 fette.
Fate sciogliere il burro in una padella larga e versateci le mele rosolandole garbatamente per pochi minuti. Potete anche spolverarle con poco zucchero semolato e glassarle leggermente.
Tutto deve essere rapido perché questa è soltanto un’operazione preliminare.
Prendete ora una teglia da torta, a bordi bassi e larga circa 30 centimetri, versateci lo zucchero semolato e 2 cucchiai di acqua e fatene un caramello chiaro mettendo la teglia al fuoco su uno spargifiamma e rimestando con un cucchiaio di legno per 5 minuti.
Lo zucchero deve soltanto sciogliersi ma non scurirsi. Il caramello dovrà risultare tutt’al più del colore di un miele chiarissimo. Spegnete.
Mettete in teglia le mele padellate e distribuitele omogeneamente su tutto il fondo della tortiera.
Prendete ora la pasta, brisé o frolla che avete deciso di utilizzare (Potete eventualmente anche usare anche una pasta sfoglia, ma la pasta frolla è la migliore).
Toglietela delicatamente dalla confezione e stendetela sopra la teglia, disponendo bene i bordi all’interno della teglia per racchiudere completamente le mele.
Passate al forno a 180°C per circa 25-30 minuti.
Fate attenzione a non far colorire la pasta frolla.
Lasciate intiepidire la tarte e poi sformatela rivoltandola in un piatto per dolci che sia abbastanza largo, nel caso con le mele ed il caramello abbiano conservato ancora dello sciroppo liquido.
Servite preferibilmente tiepida, accompagnata da un piccolo bricco di panna liquida o con panna montata oppure con del gelato alla vaniglia.E’ un dessert da leccarvi le dita.Renata Baruffi è autrice di “Mediterraneo. La Storia nel Piatto” (ebook e POD)

Gelatina e composta di mele
Ricetta di Renata Baruffi Storie di Cibo di Vino

http://storiedicibodivino.blogspot.it/
Le mele Bioexpress sono buonissime e con le mele buone le composte sono migliori.
Ingredienti: Mele e zucchero in zollette
Questa è una ricetta doppia. Useremo le mele per estrarne il succo per fare la gelatina e con il residuo solido ne faremo una pasta simile alla cotognata più solida oppure una salsa più
morbida, a seconda dei vostri gusti.
Sbucciate le mele, toglietene i semini, affettatele molto sottilmente e mettetele in una ciotola con acqua fresca che le copra completamente. Fatele cuocere fino a quando diventano tenere. A circa metà cottura aggiungete un baccello di vaniglia oppure alcuni semini di anice, avvolti in una garza.
Quando sono cotte, filtrate il contenuto della pentola raccogliendo il liquido da una parte e la polpa solida dall’altra.
Per la gelatina, pesate il succo ed aggiungetegli lo stesso peso (o poco meno) di zollette di zucchero, spezzate.
Lasciate a riposare per circa un’ora, rimestando di tanto in tanto in modo che lo zucchero si sciolga lentamente.
Rimettete allora il tegame sul fuoco, abbastanza lento e continuate a cuocere finché lo sciroppo, diventato più spesso, se versato su un piatto prende una consistenza gelatinosa.
Versate allora nei vasetti e copriteli. Chiudendoli bene
Per la pasta di mele, dopo aver preparato i vasetti di gelatina, rimettete nel tegame il residuo solido delle mele insieme a un peso simile di zucchero. Fate cuocere circa ½ ora rimestando continuamente perché tende ad attaccare. Quando si sarà molto ridotto, fatene uno strato dello spessore di circa 2 cm in un piatto da forno o in una teglia larga e foderata di carta forno.
Asciugate al forno ventilato ed aperto, a una temperatura di circa 30° C.
Ventilate per ½ ora e poi spegnere e ripetere l’operazione una o due volte nei giorni che seguono. L’ideale è avere una stufa dove sia possibile procedere alla vecchia maniera.
Quando secondo voi sarà pronta, tagliate la pasta in forme quadrate o romboidali e guarnite con zucchero bianco o scuro. Questi dolcetti si conservano bene in una scatola di latta.
Se non volete fare questa procedura, l’impasto di mele unito a metà del suo peso di zucchero, cotto per soli 15 minuti e messo a sua volta in vasetti costituisce una buona apple sauce
Renata Baruffi è autrice di “Mediterraneo. La Storia nel Piatto” (ebook e POD)

Antipasto
Tartare di Scampetti alla Mela Verde, Pepe Rosa e Limone Candito
Occorrente:
Scampetti freschissimi
zeste di limone candite (per la ricetta vedere "tartare di Branzino"
pepe rosa
sale rosso della hawaii
limone
olio extra vergine d'oliva
mela verde
Prima di tutto infiliamo in un macinino il sale rosso e le bacche di pepe rosa.
Estraiamo la polpa dagli scampetti, tagliamola a striscoline, condiamola con olio d'oliva, poco succo di limone e una macinata di sale rosso e pepe rosa.
Intanto tagliamo la mela a striscioline sottilissime, irroriamola con il succo di limone così che non cambi colore ed insaporamiala con poco sale.
Infiliamo la mela nel bicchierino, o come base del nostro piatto, assaggiamo i gamberi e sentiamo se sono abbastanza saporiti, uniamo quindi le zeste di limone candite, mescoliamo bene e riempiamo il bicchierino.
Ultimiamo con una bella amcinata di sale rosso e pepe rosa, con altre zeste di limone e un filo d'olio a piacere.
Potete servire subito se vi piace il sapore delicato dello scampo marinato per poco, o dopo qualche ora se lo gradite più saporito.
http://www.petitchef.it/ricette/tartare-di-scampetti-alla-mela-verde-pepe-rosa-e-limone-candito-fid-1283243

Ricette di Renata Baruffi
- Autrice di La Storia nel piatto (distribuito come ebook ed anche come brossura )
Dessert di mele verdi e melograna
Ingredienti:
Mele verdi, Limoni, Zucchero bianco, Melagrana
Le dosi sono completamente a vostra scelta ed a vostro gusto.
Preparate il dessert con anticipo.
Spremete 1 o 2 limoni succosi, anche di più naturalmente, a seconda della quantità di mele,
Sbucciate le mele verdi e tagliatele a metà o a quarti e poi a fettine sottilissime a mano o con la mandolina. Mettete le fettine di mele in una ciotola, bagnatele con il succo di limone e con lo zucchero. Coprite bene la ciotola e lasciatela in luogo fresco o in frigorifero.
Il limone con lo zucchero devono macerare le mele. Quindi si dovrà vedere del sughetto che però non dovrà essere troppo abbondante.
Intanto pulite le melegrane, apritele e raccogliete in un piatto tutti i semini rossi e dolci.
Dopo qualche ora di macerazione, rimestate le mele con molta delicatezza per non romperle ed aggiungendo nella ciotola una buona parte dei semi di melagrana. Assaggiatele ed eventualmente aggiungete ancora un pochino di zucchero, se il gusto vi sembrasse troppo acido. Rimestate di nuovo e versate nel piatto di portata insieme al sughetto che si sarà formato. Prima di servire guarnite con il resto delle melegrane ed eventualmente con una spolverata di zucchero grezzo di canna.
E’ un dessert semplice e buonissimo che si accompagna bene a del gelato di panna.
Storie di Cibo di Vino http://storiedicibodivino.blogspot.it/

RICETTE BARBARICHE di Barbara Giovanetti

Torta di mele vegana
Prima di storcere il naso alla parola vegana, prima di dire che per fare una vera torta di mele ci vogliono burro, latte e uova, prima di dire che i compromessi in cucina non vanno d'accordo con il gusto. Consiglio di leggere attentamente la ricetta, guardare la foto della torta e fidarsi un pochino del mio giudizio. Perche' alla fine si tratta soprattutto di fiducia, se siamo arrivati fino a qui insieme possiamo anche osare e preparare insieme, una torta di mele ottima per la colazione e la merenda, senza zucchero bianco e senza proteine animali.
Torta di mele vegana
300 gr di farina semi integrale
100 gr di farina di riso
5 mele
1 cucchiaio di zucchero muscovado mescolato alla cannella in polvere
2 cucchiai di malto di riso
1 bustina di cremor tartaro
40 gr di olio di mais
Latte di soya q.b.
1 presa di sale integrale
Sbuccio le mele, le taglio a dadini, una la offro al piccolo di casa, che le adora, e 4 le salto in padella con il cucchiaio di zucchero integrale e la cannella. In una ciotola capiente mescolo l'olio al malto di riso ed alla farina di riso. Aggiungo via via tutti gli altri ingredenti. Ed alla fine le mele stemperate. Ungo uno stampo a cerniera e lo infarino, verso tutto il composto ed inforno a 170 gradi, per circa 40-50 minuti. Lascio stemperare, sformo e servo.
E' importante che lo stampo sia di alluminio o cmq di metallo. I dolci vegani, senza uova non vengono negli stampo di silicone. Per cuocere e fare la crosticina hanno bisogno di un'ottima conduzione del calore.
Ci vediamo su blog.alice.tv/ricettebarbariche
Buon appetito!

CACIO SUI MACCHERONI DI BARBARA GIOVANETTI

Nodini di mele alla Cannella
600 gr di farina 00
200 gr zucchero canna
75 gr di burro
120 gr zucchero semolato
60 gr di uvetta
3 cucchiaini cannella in polvere
2 uova
2.2 dl di latte
2 mele
1 presa di sale
Ammollate l’uvetta per una decina di minuti e poi asciugatela con cura prima di usarla. Versate il latte in una casseruola e fatelo intiepidire a fuoco basso. A parte fate fondere anche i 75 gr burro.
In una bacinella impastate la farina con il latte, le uova, 2 prese di sale, 100 gr di zucchero semolato, il burro fuso ed il lievito, fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo, e fatelo lievitare al caldo per circa un’ora. In una padella, mescolate lo zucchero di canna, le mele sbucciate e tagliate a dadini e la cannella.fate cuocere, fino a che le mele non sono diventate una purea, aggiungere a fuoco spento un cucchiaio di burro e mescolare.
Stendete l’impasto in forma di rettangolo con uno spessore di circa ½ centimetro, stendete su metà di questo impasto la crema di mele alla cannella, e l’altra metà con l’uvetta. Sovrapponete i due lembi di impasto fino a richiuderli completamente. Tagliate poi delle strisce large circa 1.5 cm e fate un nodino molto morbido con ognuna di queste strisce. Disponete su una placca con carta da forno, lasciate riposare al coperto per una 20 di minuti e poi infornate a 180° per 15 minuti circa.
Cospargete i nodini ancora caldi di zucchero semolato e lasciate freddare prima di servire.
Buona calda e dolce colazione!!
Per informazioni www.caciosuimaccheroni.com

COOKING WITH MARICA
Apple Pie - Torta di Nonna Papera

Utensili indispensabili: Mixer, tortiera con un diametro di circa 26-30 cm
Ingredienti:
· 5 mele Granny Smith, sbucciate e tagliate in ottavi
· 120 gr. di cranberry – ½ tazza di mirtilli rossi freschi o congelati o disidratati
· 80 ml di farina 00 – ⅓ tazza di farina
· 150 gr. di zucchero ⅔ tazza di zucchero semolato
· succo di ½ limo
e
· ½ cucchiaino di cannella in polvere
· un pizzico di sale
· 2 cucchiai di burro non salato freddo, tagliato a pezzi
· panna da montare fresca per guarnire
· zucchero semolato, se necessario per guarnire
· Impasto per la torta di cui sotto la ricetta
Preparazione:
1. preriscaldare il forno a 180°
2. mettere insieme le mele, mirtilli, farina, zucchero, succo di limone, la cannella e il sale e mettere da parte, nel mentre stendere la pasta
3. stendere un disco di pasta su un piano di lavoro ben infarinato di circa 26 cm di diametro
4. trasferire in una teglia e aggiungere il ripieno
5. cospargere la superficie del ripieno con tocchetti di burro
6. stendere il secondo disco di pasta e mettere sulla sommità del ripieno
7. schiacciare insieme i bordi superiore e inferiore
8. fate un paio di fori per la ventilazione sulla parte superiore, spennellare con burro
9. cospargere generosamente la superficie con lo zucchero
10. cuocere da 1 ora a 1 ora e ½, o fino a quando la superficie diventa dorata
11. lasciare raffreddare prima di servire
12. un pò di panna montata non ha mai fatto male vicino ad una fetta di torta!
Marica Bochicchio*Food Blogger
info@cookingwithmarica.net
www.cookingwithmarica.net
Skype Marica lovecooking

Dolce
MELE AL FORNO CON BURRO SALATO, ROSMARINO O CORIANDOLO
INGREDIENTI: mele, zucchero di canna fine, rosmarino fresco tritato finemente, semi di coriandolo, miele liquido o sciroppo d’acero, vino bianco, burro salato
PROCEDIMENTO: Rimuovete il torsolo delle mele e poi dividetele in due se sono piccole o in quattro se sono grandi. Poi disponetele in una teglia imburrata, badando di mantenere la parte tagliata in alto.
Mescolate lo zucchero, il rosmarino tritato, i semi di coriandolo ed il miele (o lo sciroppo d’acero) ne serve quanto basta per fare una pastella. E’ difficile dirvi quanto zucchero usare perché dipende dalla grandezza delle mele, io comunque direi non meno di un cucchiaio da tavola per ogni mela. Riempite le mele con la pastella ottenuta e poi metteteci sopra un fiocco di burro salato. Versate sopra una generosa dose di vino.
Siate generosi con il vino perché insieme allo zucchero si trasformerà in un ottimo caramello.
Cuocete in forno preriscaldato a 200°C per 20-30 minuti o comunque finché le mele non saranno dorate e morbide.
Potete passare le mele cotte in un mixer oppure schiacciarle e spalmarle sul pane, come ho fatto io.
http://www.frizzifrizzi.it/2012/10/21/mele-al-forno-con-burro-salato-rosmarino-o-coriandolo/?utm_source=feedburner&utm_mediu

COOKING WITH MARICA!!
BUDINO DI MELE

1 kg. di mele
100 gr. di zucchero semolato
3 uova
cannella a piacere
50 gr. di zucchero per il caramello
Sbucciare le mele e farle cuocere 15 minuti. Sbattere le uova con una forchetta( come si fa per la frittata ).
Foderare lo stampo con lo zucchero.
Unire lo zucchero alle mele e alle uova e versare il composto nello stampo.
Cuocere a bagnomaria in forno a 200 gradi per 50/60 minuti
Marica Bochicchio*Food Blogger
info@cookingwithmarica.net
www.cookingwithmarica.net
Skype Marica lovecooking


UNDUETRESTELLA PRESENTA A TAVOLA BAMBINI !
Tortina di stelle di mela e cannella

1 mela di media grandezza
pasta brisee
zucchero di canna
cannella
* sbucciare, togliere il torsolo e tagliare verticalmente la mela a fette sottili di un cm
* con una formina a stella per dolci tagliare delle stelle dalle fette di mela
* mettere le stelle di mela in una ciotola, aggiungere un cucchiaio di zucchero e uno di
cannella
* tagliare dalla pasta brisee già pronta (si puo’ anche preparare in casa!) dei cerchi grandi
come le formine dove mettere in forno le piccole torte
* stendere la pasta sulle forme e versarci sopra le stelle di mela
* fare cuocere a forno caldo 180°C per 20 minuti
per info:
unduetrestella BABY
WWW.UNDUETRESTELLABABY.COM
unduetrestellababy.blogspot.com


COOKING WITH MARICA!!

Muffin di farina integrale e mele bio
Ingredienti per 12 Muffin:
Utensili indispensabili: teglia e pirottini per Muffin
· 2 grosse mele bio, sbucciate e tagliate a pezzi
· 150 gr. di farina integrale
· 130 gr. di farina 00
· 4 gr. di lievito in polvere (1 cucchiaino di lievito per dolci)
· 4 gr. di bicarbonato (1 cucchiaino di bicarbonato per alimenti)
· un pizzico di sale (1/4 di cucchiaino)
· 10 gr. di cannella (1 cucchiaio)
· 120 gr. di burro a temperatura ambiente
· 100 gr. di zucchero bianco
· 100 gr. di zucchero di canna
· 1 uovo grande sbattuto
· 225 gr. di yogurt bianco intero o latticello
Procedimento:
Riscalda il forno a 230°
Imburra la teglia dei Muffin
Unisci gli ingredienti solidi:farina, lievito, bicarbonato, sale e cannella
In un’altro recipiente mischia il burro con lo zucchero bianco e di canna, sbatti bene finché diventano soffici
Aggiungi l’uovo
Aggiungi lo yogurt delicatamente e velocemente
Aggiungi il composto agli ingredienti solidi
Aggiungi le mele
Dividi il composto nella teglia da Muffin o nelle pirottine
Cospargi la superficie con lo zucchero di canna
Cuoci al forno per 10 minuti a 230° e poi riduci a 200° per altri 5-10 minuti finché non sono dorati
Fai la prova stecchino nel centro del Muffin
Raffredda 5 minuti e poi trasferisci i Muffin nella gratella
Marica Bochicchio*Food Blogger
info@cookingwithmarica.net
www.cookingwithmarica.net
Skype Marica lovecooking


UNDUETRESTELLA PRESENTA A TAVOLA BAMBINI!!
Gelatine di mela e cannella
Ingredienti:
2 mele ( o una grande), 2 cucchiai di zucchero, cannella, succo di limone, mezzo bicchiere di acqua, 1 foglio di colla di pesce
Preparazione: sbucciare e tagliare in piccoli pezzi le mele. Mettere i pezzetti di mela in una pentola con del succo di limone e un bicchiere di acqua. Lasciare cuocere per 20 minuti fino a quando le mele diventano morbide. Aggiungere lo zucchero e la cannella (secondo la quantità gradita). Togliere dal fuoco e frullare in modo da ottenere una purea. Mettere a bagno il floglio di colla di pesce fino a quando diventa morbido. Poi strizzarloe aggiungerlo alla pure di mele. Mescolare il tutto. Versare il composto in bicchierini trasparenti, lasciare raffreddare e poi mettere in frigo.
per info: unduetrestella BABY
WWW.UNDUETRESTELLABABY.COM
unduetrestellababy.blogspot.com



COOKING WITH MARICA!!
Torta di mele di Gordon Ramsey
Ingredienti per 4 persone:
30 g uvetta
2 cucchiai di Calvados
160 g di burro più altro per imburrare
2 mele bio alternativa Braeburn o Pink Lady
120 g zucchero demerara
2 uova bio sbattute
110 g farina autolievitante
la scorza grattugiata di un limone bio
2 cucchiai di latte bio
20 g scaglie di mandorle bio
zucchero a velo per spolverare (facoltativo)
Per servire:
1 baccello di vaniglia
140 g di crème fraîche
Procedimento:scaldate il forno a 190 °C ammollate l' uvetta nel Calvados imburrate leggermente una tortiera di 25 cm o una pirofila sbucciate le mele, privatele del torso e tagliatele a pezzi scaldate una padella antiaderente su fuoco medio, poi unite le mele con 10 g di burro e un terzo dello zucchero cuocete finché iniziano a caramellarsi, mescolandole perché si dorino in maniera uniforme versate l' uvetta e il Calvados e cuocete per altri 5-10 minuti, finché le mele sono tenere trasferite il composto nello stampo scelto, distribuitele uniformemente e lasciate raffreddare nel frattempo, lavorate insieme il burro e lo zucchero rimasti incorporate le uova poco per volta, unendo anche un cucchiaio di farina se vi sembra che il composto tenda a dividersi incorporate la farina e la scorza di limone, alternandoli con il latte il composto risulterà piuttosto denso: aggiungete latte sufficiente solo per ottenere una consistenza morbida versate il composto sulle mele, cospargete se volete con le mandorle e spolverate di zucchero a velo infornate per 30-35 minuti finché la superficie è ben dorata e uno stecchino infilato al centro del dolce ne esce pulito passate la lama di un coltello lungo le pareti dello stampo e fate raffreddare leggermente aprite a metà il baccello di vaniglia e grattate i semi con il retro di un coltello, aggiungendoli alla crème fraîche montatela fino a ottenere una consistenza cremosa servite il dolce caldo, con una generosa cucchiaiata di crème fraîche.
Distillato consigliato da Marco:Calvados (Brandy di mela)
Marica Bochicchio*Food Blogger
info@cookingwithmarica.net
www.cookingwithmarica.net
Skype Marica lovecooking

DESSERT
Dolce al cucchiaio alle mele e pistacchi
Ingredienti:
(per 4 persone)2 mele bio, 2 cucchiai di zucchero, una stecca di vaniglia, 50g di pistacchi non salati per la crema:250ml di latte, 2 tuorli, 50g di zucchero, 25g di maizena, stecca di vaniglia
Preparazione: Preparate la crema. Fare bollire il latte con la stecca di vaniglia. Lasciare in infusione per una mezz’oretta. In una terrina lavorare i tuorli con lo zucchero. Aggiungere la maizena setacciata poco alla volta, continuando a mescolare. Una volta amalgamato il tutto, aggiungere il latte raffreddato, senza smettere di mescolare. Porre sul fuoco a fiamma bassissima, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno per evitare che la crema si attacchi e formi grumi. Continuare a cuocere per 5 minuti, sempre girando, finchè la crema non si sarà addensata. Lascir raffreddare. Lavate e sbucciate le mele. Togliete il torsolo e tagliatele a cubetti. In una padella mettere due cucchiai di zucchero. Aggiungere le mele e la stecca di vaniglia. Lasciar cuocere 3-4 minuti a fiamma vivace, spegnere e tenere da parte. Se i pistacchi hanno la pellicina, metteteli per un paio di minuti in acqua molto calda e vedrete che riuscirete a spellarli senza difficoltà. Componete il vostro dessert al cucchiaio mettendo nei bicchierini un cucchiaino di mele, un paio di cucchiaiate di crema ed i pistacchi tritati. http://www.gnamgnam.it/2009/04/16/dolc-al-cucchiaio-con-mele-e-pistacchi.htm

COOKING WITH MARICA!!

Risotto con le mele, taleggio e noci
Ingredienti:
20 g di riso Carnaroli o Vialone nano bio • 100 g di gherigli di noce • 2 Mele bio • 100 g di Fontina o taleggio o gorgonzola • succo di 1/2 limone • 1 cipolla o 1 porro bio • 1 cucchiaio di burro o olio extravergine bio • 1 l di brodo vegetale • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato • sale&pepe
Procedimento: Pestate nel mortaio le noci Sbucciate le mele, privatele del torsolo, tagliatele a fettine non troppo sottili e spruzzatele con il succo di limone. Tagliate a dadini piccoli il taleggio.
Sbucciate la cipolla, affettatela finemente e rosolatela dolcemente nel burro Aggiungete il riso e fatelo tostare per 1 minuto, quindi aggiungete 3 mestoli di brodo caldo e portatelo a cottura unendo altro brodo caldo solo quando il precedente sarà evaporato.
Quando mancheranno circa 10 minuti al termine della cottura, aggiungete le fettine di mela e le noci, regolate di sale, mescolate e proseguite la cottura. A fuoco spento amalgamate al risotto la fontina, unite il prezzemolo, mescolate bene e lasciate mantecare il tutto, a pentola coperta, per qualche minuto. Servite ben caldo.
Vino Consigliato da Marco: Sauvignon della Cantina TerreRosse di Enrico Vallania
Marica Bochicchio*Food Blogger
info@cookingwithmarica.net
www.cookingwithmarica.net
Skype Marica lovecooking

Dolce
Torta di mele e kiwi
100 g. di zucchero, 1 bustina di zucchero vanigliato 1/2 bustina di lievito in polvere per dolci, 3 uova, 125 g. di farina, 1/2 bicchiere di olio d’oliva dal gusto molto delicato oppure di olio di semi di ottima qualità (monoseme, mais o girasole o arachide), 2 mele, 2 kiwi
Preparazione
Preriscaldate il forno a 180 gradi.
Rompete le uova e versatele in una ciotola. Sbattetele con lo zucchero e lo zucchero vanigliato, poi unite la farina e il lievito mescolati assieme, ed infine l’olio.
Sbucciate la frutta (le mele e i kiwi) e tagliatela a pezzetti. Incor
orate la frutta nell’impasto.
Ungete d’olio una tortiera e versate l’impasto. Cuocete la torta per circa 30 minuti, ma controllate la cottura visto che il tempo esatto dipende dal tipo do forno che usate.
http://www.buttalapasta.it/articolo/ricetta-torta-mele-e-kiwi/14771/

Dolce
Mele caramellate a fette
Istruzioni
-Occorrente: -Mele, preferibilmente rosse (quelle che hai a casa, dipende dalla quantità che vuoi fare) -Zucchero semolato -Succo di limone -Teglia da forno -Carta forno -Coltello -Piatto
Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di cottura: 15 minuti circa, a seconda del forno.Lava la mela, sbucciala e tagliala a metà eliminando semi e torsolo. Tagliala a fettine sottili e spremi sopra un pò di limone.
Prepara la teglia con la carta forno e mettila accanto al piatto. Accendi il forno a 180 gradi.
Versa un pò di zucchero nel piatto, prendi una fettina e fanne una “cotoletta” con lo zucchero assicurandoti che ogni parte sia ben ricoperta. Fatto questo metti la tua fettina sulla carta forno. Fai così fino a quando non termini tutte le tue fettine.
Inforna la teglia e controlla periodicamente le tue fettine, vedrai che prenderanno subito una coloratura dorata. Dopo circa 15 minuti sforneale e attendi che si raffreddino… Staccale dalla carta forno e mangiale!
Sono davvero buone, non trovi?
http://it.ewrite.us/come-preparare-delle-ottime-mele-caramellate-25082.html

COOKING WITH MARICA!
Strudel di mele

Ingredienti per 8 persone: 1 foglio di pasta sfoglia o brisée 4 mele circa 800 gr. bio gr. 100 zucchero semolato gr. 100 uva sultanina cannella in polvere q.b. pinoli q.b. un uovo per pennellare zucchero a velo 40 gr. di burro 1/2 bicchiere di latte burro e farina per la placca o carta da forno
Procedimento:
su uno strofinaccio infarinato stendere la sfoglia con il matterello ammorbidire l'uvetta nell'acqua o grappa stendere sulla sfoglia il ripieno di mele sbucciate e affettate unire lo zucchero semolato, l'uvetta strizzata, la cannella ed i pinoli arrotolate lo strudel e fate scivolare su una placca da forno pennellate lo strudel con l'uovo mettete al forno a 180 per 40 minuti sciogliete il burro mescolato con mezzo bicchiere di latte e pennellate spesso il dolce servitelo tiepido, spolverizzato con zucchero a velo
Marica Bochicchio
www.cookingwithmarica.net
info@cookingwithmarica.net
Skype: Marica lovecooking

Purè di mele, castagne e zenzero
-Ingredienti:
2 mele 8 castagne già bollite e pelate,acqua,miele,un pezzetto di zenzero fresco
Procedimento: sbucciare le mele e tagliarle a fette metterle in una padella e aggiungere 4 cucchiai di acqua (a seconda della
quantita delle mele) e un cucchiaio di miele. coprire la padella. lasciare cuocere le mele fino a quando sono morbide agguingere le castagne negli ultimi dieci minuti di cottura quando mele e castagne si sono ammorbidite, frullarle per ottenere un purè
aggiungendo lo zenzero grattuggiato puo’ essere servito come dolcetto o come contorno per un piatto di carne per info: unduetrestella BABY

Dolce
Soufflé di mele
Ingredienti:
250 gr. mele, 60gr zucchero, un limone, 2 uova, 10 gr. biscotti secchi, 100 gr. crema pasticcera pronta, 20 gr. cacao
cannella, 20gr burro per gli stampini
Preparazione: Lavate il limone e grattugiatene la scorza, poi spremetene il succo e filtratelo. Lavate bene le mele, sbucciatele, eliminate il torsolo e tagliatele a fettine sottili di circa 2mm di spessore.In un padellino mettete a cuocere il succo di limone con 10gr. di zucchero e 2 cucchiai d'acqua. Aggiungetevi le fettine di mela e cuocetele per circa 15 minuti fino a quando saranno diventate morbide. Passatele poi al setaccio (o schiacciatele molto bene con una forchetta) e rimettete sul fuoco per un paio di minuti in modo che l'acqua evapori del tutto. Poi toglietele dal fuoco, unite il resto dello zucchero e mescolate bene. Nel frattempo accendete il forno a 160° e imburrate 4 stampini individuali da soufflè (o due grandi). Sbriciolate i biscotti e create un fondo croccante in ogni stampino.
Montate a neve gli albumi delle due uova, poi unite le mele alla crema pasticcera aromatizzata con la cannella e la scorza del limone, aggiungedovi i tuorli e gli albumi montati. Mescolate delicatamente per non far sgonfiare gli albumi, e poi suddividete negli stampini riempiendoli per poco più della metà. Cuocete in forno per circa 10 minuti, poi alzate la temperatura a 180° e lasciate cuocere per altri 20 minuti senza aprire il forno. Sfornate i soufflè, spolverizzateli di cacao e servite ben caldi.
http://www.unamelaalgiorno.com

Torta di mele e carote:
- Ingredienti:cannella in polvere 1 cucchiaino,Carote grattugiate 100 gr,farina 400 g,latte intero 300 ml,lievito chimico in polvere 1 bustina, Mele 2,Olio di semi 200 ml, Sale 1 pizzico, uova 2, zucchero 400 gr. Sgusciate le uova separando i bianchi dai rossi; in una ciotola capiente mettete insieme la farina, lo zucchero, l’olio di semi, il latte, i rossi ed il lievito. Mescolate bene tutti gli ingredienti con l’aiuto di un mixer. Pelate e tagliate le 2 mele in quarti, togliendo il torsolo centrale; tagliate 1 mela mondata in quadretti e l’altra a lamelle. Spolverizzate i quadretti di mela con la cannella in polvere e aggiungeteli all’impasto precedentemente preparato, quindi, con l’aiuto di un mestolo, amalgamate bene. Unite anche le carote e mescolate ancora una volta. Aggiungete un pizzico di sale ai bianchi e montateli a neve ferma; i bianchi saranno pronti quando, prendendone un po’ con una forchetta e girandola sottosopra, questi non cadranno ma rimarranno invece attaccati. Incorporate un po’ alla volta i bianchi all’impasto, mescolando con una spatola di gomma o con un mestolo ed effettuando movimenti avvolgenti dal basso verso l’alto. Foderate lo stampo della torta di mele e carote con della carta da forno, poi coprite tutta la base con le mele tagliate a lamelle. Versate l’impasto sopra le mele, quindi cuocete in forno caldo a 180° C per 60 minuti o finché, inserendo uno stecchino nella torta, ne uscirà asciutto e pulito. Sfornate la torta, lasciatela riposare dentro lo stampo per 5 minuti, quindi estraetela dallo stampo e fatela raffreddare sopra una griglia. www.giallozaferano.it

Risotto con le mele
-Ingredienti: 350 gr riso, 2 mele, 40gr burro, ½ bicchiere vino bianco secco, brodo, salsa Worcester, Formaggio grattugiato, olio d'oliva, scorza di limone, sale e pepe - Sbucciate le mele, tagliatele a dadini e scottatele per pochi minuti in acqua bollente con la scorza del limone. Scolatele bene, asciugatele e passatele in teglia con una noce di burro. In una pentola scaldate un po' d'olio e poi unite il riso e lascitelo toststare un paio di minuti, poi bagnate con il vino e lasciatelo evaporare. Bagnate con il brodo e , una volta assorbito, procedete come un normale risotto. Dopo circa cinque minuti unite le mele e, a cottura quasi ultimata, sale e pepe, qualche goccia di salsa Worcester e il formaggio grattugiato. Spegnete il fuoco, unite una noce di burro, fate riposare due minuti e servite. http://www.unamelaalgiorno.com


Filetto di maiale con salsa alle mele
-
Ingredienti per 4 persone: 1 filetto intero, 2 mele, 1 cipolla, 1 carota, 1 spicchio di aglio, 2 foglie d'alloro, 1 spruzzatina di vino bianco, sale e pepe.
Istruzioni per la preparazione: Rosolate in una padella con un pò di olio evo a fuoco caldissimo la cipolla affettata grossolana (che poi verrà frullata), la carota, le mele sbucciate e fatte a fette e le foglie d'alloro. Allo stesso modo fate rosolare il filetto di carne da entrambe le parti, aggiungete una spruzzatina di vino bianco, fate evaporare, aggiungete un bicchiere d'acqua, sale pepe e lasciate cuocere finchè non sarà tenero. Una volta cotto togliete il filetto e fatelo raffreddare un pò; nel frattempo togliete le foglie di alloro e, con il frullatore ad immersione, frullate il tutto fino a quando non risulterà una bella salsina che verrà messa di nuovo in pentola con il filetto che sarà stato tagliato a fette, per insaporire meglio. Servite caldo. http://www.tidolaricetta.it