Melanzane

Proprietà e Benefici

La pianta della melanzana, nome scientifico Solanum Melongena, appartiene alla famiglia delle Solanaceae ed è originaria dell’India dove cresceva spontanea già più di 4.000 anni fa. In Italia la melanzana cominciò a diffondersi intorno al 400 d.C. ad opera degli arabi. Ad oggi l’Italia rappresenta uno dei maggiori paesi europei esportatore di tale ortaggio.

La melanzana è un ortaggio tipicamente estivo, infatti, al di sotto dei 12°, la pianta smette di crescere; è un ortaggio che non può essere consumato crudo, in quanto, oltre ad avere un gusto non proprio gradevole, contiene una sostanza tossica il cui nome è solanina.

Molte sono le varietà esistenti di questo ortaggio, che, oltre al colore si differenziano per la forma, ovale, tonda e bislunga.

La melanzana è composta per il 92% da acqua, per il 3% da fibre alimentari, 1% proteine, carboidrati, ceneri e zuccheri.

Tra i minerali spicca in assoluto il potassio, seguito da fosforo e magnesio; in percentuale minore troviamo lo zinco, il ferro, il rame, il calcio il sodio e, in quantità bassissima, il selenio.

Sul versante delle vitamine annoveriamo: vitamina A, quasi tutte le vitamine del gruppo B ( B1, B2, B3, B5, B6 ), vitamina C, vitamina K, vitamina J e in quantità molto ridotta la vitamina E o Alpha-tocoferolo.

Molto lunga la lista degli aminoacidi presenti nella melanzana tra cui elenchiamo i principali: acido aspartico, acido glutammico, leucina, valina, alanina, arginina, lisina e prolina.

Proprietà Curative e Benefici della Melanzana

Grazie al suo alto contenuto di acqua, la melanzana è considerata innanzitutto depurativa dell’organismo, ed è quindi consigliata nei casi di gotta, arteriosclerosi e problemi di infiammazione alle vie urinarie; la buona presenza di potassio e di altri minerali le conferisce poi proprietà rimineralizzanti e ricostituenti.

Le melanzane contengono inoltre alcune sostanze amare, presenti anche nelle foglie dei carciofi, che contribuiscono a stimolare la produzione di bile ed anche ad abbassare il tasso di colesterolo “cattivo” nel sangue. Essendo un ortaggio molto povero di calorie e ricco di fibre, la melanzana è spesso inserita nelle diete dimagranti.

La melanzana ha anche proprietà lassative, anche se non molto marcate, ed è quindi utile in casi di stitichezza.

Una cosa di cui dobbiamo tener conto, se vogliamo “approfittare” delle proprietà e dei benefici della melanzana, è quella di non eccedere con i condimenti, in particolar modo l’olio, in quanto la melanzana ha tra le sue caratteristiche quella di assorbire in modo particolare i grassi.

La melanzana non contiene glutine e può quindi essere consumata dalle persone interessate dal morbo celiaco.

Le Varietà di Melanzana

Fra le varietà di melanzane più conosciute e consumate in Italia citiamo:

la violetta di Firenze, una melanzana con forma rotondeggiante, la violetta di Napoli, con una forma più allungata e dal sapore più “deciso”, la Larga Morada, dal colore più chiaro con strisce violacee e con un gusto molto delicato, la gigante di New York, viola ed enorme ed infine la violetta lunga palermitana dal colore viola scuro e dalla forma allungata.

Solitamente le melanzane si distinguono per la forma che oltre ad essere rotonda può avere forma allungata ed ovale.

Come già scritto sopra, la melanzana ha un potere calorico molto basso: infatti ogni 100 gr. di parte edibile abbiamo una resa di sole 18 calorie.


Le Calorie della Melanzana

La melanzana, una volta acquistata, si può conservare in frigorifero per circa una settimana, possibilmente senza toglierle il picciolo che contribuisce a mantenere più a lungo la freschezza. Se sbollentate in acqua possono anche essere conservate nel congelatore a fette.

Prima di cucinarle, per togliere loro l’amaro e spurgarle, vanno tagliate a fette e poi ricoperte con sale grosso per almeno due ore.

La melanzana non presenta controindicazioni, solo in caso di ipertensione è bene averne un consumo moderato.

La melanzana è un ortaggio tipico delle zone temperate, la sua semina è prevista mediamente nel mese di marzo e giunge a maturazione nei mesi estivi, agosto in particolare.

La melanzana è un frutto molto versatile e può quindi essere cucinata in svariati modi, fritta con impanatura, al vapore, al forno, alla griglia, in pentola a pressione, può essere impiegata in sughi per la pasta, conservata sott’olio; il piatto forse più famoso in cui si utilizzano le melanzane è appunto “melanzane” alla parmigiana.

A causa del suo alto contenuto di potassio, l’assunzione di melanzana è consigliata nel mesi estivi dove l’alta sudorazione favorisce la perdita di sali minerali, potassio in particolare.

http://www.mr-loto.it/melanzana.html

RICETTE:

RICETTE DI RIVA MARZIA -
La Taverna degli Arna
Melanzane al cioccolato
Ingredienti per 3 persone:
1 melanzana
1 spicchio d’aglio
1/4 di cipolla rossa di Tropea
vino bianco
qualche foglia di salvia
1 cucchiaino di cacao amaro in polvere
1 quadretto di cioccolato fondente al 56% con fave di cacao
olio evo, sale
Procedimento: Lavare e tagliare, a pezzi regolari, la melanzana. In un ampio tegame ungere con poco olio evo e mettere a stufare la cipolla rossa tagliata al velo e lo spicchio d’aglio. Aggiungere la melanzana e lasciar insaporire per qualche minuto. Sfumare con poco vino bianco e alzare la fiamma. In un bicchiere di acqua calda stemperare il cacao in polvere e versarlo sulle melanzane. Mescolare e abbassare la fiamma. Aggiungere qualche foglia di salvia lavata e spezzata con le mani e aggiustare di sale. Lasciare cuocere e far asciugare il liquido. Spegnere e grattugiare qualche scaglia di cioccolato fondente con l’aiuto di un coltello e servire.
Buon appetito!


Ricette di Renata Baruffi - Storie di cibo di vino
autrice di “Cucina Mediterranea. La Storia nel Piatto” (ebook e brossura) e
“Mediterraneo. In viaggio tra Storia e Gastronomia (ebook) –su Amazon
TIELLA DI VERDURE ESTIVE
Questa è una delle tantissime teglie di verdure estive che si incontrano nelle
cucine mediterranee.
Le verdure sono sempre le stesse e gli altri ingredienti variano di poco, ma
magicamente sono piatti diversi, tutti squisiti e ghiotti ma diversi.

Ingredienti: 2 melanzane piccole e lunghe, 4 zucchine, 4 patate, 2 peperoni,
pomodorini ciliegini, olive nere ed olive verdi, capperi sotto sale, pane
grattugiato, menta comune, olio extravergine di oliva, sale e pepe.
Lavate le melanzane, sbucciate patate e quindi tagliatele a pezzi abbastanza
piccoli.
Preparazione: Tagliate le zucchine a piccole barrette, togliendo la parte centrale se è già andata
a seme ed i peperoni a strisce della dimensione di un dito
Mettetele ad asciugare separate, distribuendole in alcuni cestini in modo che la
loro acqua di vegetazione evapori.
Tagliate i pomodorini a metà oppure a spicchi e lasciateli riposare in modo che
anche loro perdano la loro acqua.
Tritate i capperi conservando il loro sale, snocciolate le olive ma lasciatele intere
oppure tagliatele soltanto a metà.
Versate in una ciotola capace tutte le verdure aggiungendo i capperi e le olive e
mescolatele con le mani.
Conditele con pepe ( il sale non dovrebbe servire se avete usato i capperi sotto
sale senza dissalarli) e con l’olio di oliva. Mescolate di nuovo molto bene finché
tutte le verdure siano condite.
Versate ora il pangrattato abbondante e mescolate ancora.
Mettete ora queste verdure in una teglia da forno e cuocete in forno caldo a
200°C rimestandole di tanto in tanto.
Questa teglia è buona sia calda che fredda

RICETTE DI RENATA BARUFFI - Storie di Cibo di Vino
e autrice di 'Cucina Meditterranea. La Storia nel Piatto' (ebook e brossura)

MELANZANE RIPIENE ALLA POTENTINA
Ingredienti: 1,2Kg di Melanzane, 70gr di Mollica di pane, 100gr di Olive nere snocciolate, 200gr di Pomodori maturi, 120gr Acciughe sotto sale, 50gr di Capperi sotto sale, Aglio, Origano, Prezzemolo e 30gr di Olio extravergine di Oliva.
Pulite bene le melanzane e tagliatele in due nel senso della lunghezza. Incidete la polpa con tagli incrociati, salatele e appoggiatele almeno per un'ora su un piano inclinato per eliminare l'acqua di vegetazione. Intanto, in una ciotola ampia mettete la mollica di pane sbriciolata, le olive tagliuzzate, il prezzemolo tritato fine, l'aglio tritato grossolanamente, i capperi sciacquati e sgocciolati, l'origano sbriciolato e le acciughe che avrete dissalato, diliscato e tagliato a pezzi piccoli. Mescolate bene tutti gli ingredienti.
Lavate ora le melanzane, strizzatele un poco e asciugatele accuratamente. Sistematele in una pirofila, in cui stiano giuste, con la polpa rivolta verso l'alto. Ricopritele con il preparato, con i filetti di pomodoro ben maturo ed un filo di olio. Passate la pirofila in forno caldo e lasciate cuocere per un'ora circa. Togliete dal forno e servitele subito, ben calde.

RICETTE DI RENATA BARUFFI - Storie di Cibo di Vino
e autrice di 'Cucina Meditterranea. La Storia nel Piatto' (ebook e brossura)
MELANZANE ALLA SICILIANA
Questo è un piatto squisito e per golosi di melanzane.
Tutto fuorché magro, deve essere preparato e poi gustato senza troppi sensi di
colpa.
Del resto sono tante le ricette di melanzane che hanno questa caratteristica…
Ingredienti: 2 melanzane, 1/2kg di passata di pomodoro fresco, capperi, olive
nere, basilico, 1 cucchiaio di zucchero, poco acetodi vino bianco, sale.
Lavate le melanzane, sbucciatele e tagliatele a dadini di circa 1,5 cm lato.
Friggetele in olio profondo finché sono dorate e poi mettetele a riposare su un
foglio di carta per fritti.
A parte. in una padella fate scaldare la passata dipomodoro, unite le melanzane e
salate. Dopo poco aggiungete le olive nere, i capperi se avete scelto quelli sotto
sale, dissalateli in acqua prima di usarli), lo zucchero ed in ultimo bagnate con
l’aceto. Siate moderate nell’uso dell’aceto: eventualmente assaggiate per essere
sicure di raggiungere il punto che vi piace.
Mescolate per pochi minuti finché l’aceto sarà assorbito, guarnite con abbondante
basilico fresco e servite caldo con del buon pane fresco casereccio.

Ricette di Renata Baruffi
- Autrice di La Storia nel piatto
Fegato e melanzane

Ingredienti per 4 persone: 400 gr. di Fegatini di pollo, 200 gr di Pancetta affumicata (una sola fetta spessa), 2 Melanzane, 1 spicchio d’Aglio o di Scalogno, Timo, Olio di oliva, sale e pepe.
Per questa ricetta potete anche usare del fegato di vitello o di maiale o un mix dei tre tipi di fegato. Avrete così un gusto più o meno morbido perché i fegatini di pollo hanno un sapore abbastanza forte.
Lavate le melanzane e tagliatele a tocchetti non troppo piccoli. Non è necessario prepararle in anticipo e farle scolare con il sale come è usanza comune ma se avete tempo, lasciatele per un’oretta all’aria perché cuoceranno meglio e perderanno comunque un poco della loro acqua di vegetazione.
Tagliate il fegato in pezzetti non troppo grossi.
In una padella larga fate scaldate poco olio, aggiungeteci il fegato e fatelo soltanto scottare, rigirando velocemente i vari pezzetti, sgocciolateli e poi metteteli da parte. Eliminate tutto il grasso di cottura.
Mettete ora nel tegame altro olio e la pancetta affumicata che avrete tagliato a strisce di circa 2 cm lunghe 2 o 3 dita oppure in cubetti. Quando l’olio è ben caldo e la pancetta sfrigola, aggiungete le melanzane tagliate. Cuocete a fuoco vivace, rimestando sempre gentilmente per non rovinare o rompere le melanzane. Lasciate cuocere per circa 15 minuti. Quindi aggiungete il fegato e l’aglio o lo scalogno tritato. Insaporite con il timo, sale e pepe e poi servite.
Ottimo se accompagnato con riso bianco o grano saraceno lessato.

Secondo
Cotolette di melanzane
Ingredienti:
Melanzane viola
Pane grattugiato
Prezzemolo
Aglio
Pecorino
Uova
Olio oliva extravergine
Preparazione:
Tagliate a fette di 5mm le melanzane e con del sale grosso cospargetele all'interno di un colapasta, pressatele con un peso ( potete usare una pentola piena di acqua) e lasciatele almeno 15'.
Preparate l'impanatura ( io ne preparo moltissima e la congelo così all'occorrenza è già pronta) :
mescolate il pane grattato con prezzemolo, aglio tritato , pecorino gratt. e amalgamate aggiungendo dell'olio
Ora lavate con acqua corrente le melanzane ( sì sì, le dovete proprio lavare) e poi asciugarle; le passate nell'uovo sbattuto e poi nel pane grattuggiato condito. Friggetele in olio extravergine e il piatto è pronto.
http://www.petitchef.it/ricette/cotolette-di-melanzane-sicilia-aperitivi-secondi-verdure-fid-1076412

Antipasto
Involtini di melanzane in salsa di pomodoro
Ingredienti per 6 p.
4 melanzane
pangrattato
provolone piccante
pecorino grattugiato
100 g. prosciutto cotto ( 2 fette da 50 g.)
30 g. di passolini e pinoli (prodotto tipico siciliano)
olio d'oliva
1 lt. di salsa di pomodoro fresco
basilico
sale e pepe q.b.
Procedimento:
Affettare le melanzane metterle in uno scolapasta, cospargere di sale ogni fetta, coprire con un panno e lasciate scolare per 1 ora, (ricordatevi di mettere 1 piatto sotto lo scolapasta ). Nel frattempo prepariamo la salsa di pomodoro, in un tegame con 4 cucchiai di olio d'oliva facciamo rosolare 1 spicchio d'aglio intero (che poi elimineremo) e 5 foglie di basilico, versiamo quindi la salsa nel tegame, aggiungiamo un po di sale, pepe e altre 6 foglie di basilico, coprire con un coperchio e lasciare cuocere a fuoco basso almeno per 30 minuti. Prendiamo adesso le fette di melanzane, laviamole del sale sotto acqua corrente e asciughiamo bene in un panno ogni singola fetta, quindi friggiamole in abbondante olio di semi (io di girasole), una volta fritte, fatele scolare in una retina, finchè si freddano completamente. In una ciotola mettete 100 g. di pangrattato, il prosciutto tagliato a dadini piccoli, il provolone pure tagliato a dadini, i passolini e pinoli, una cucchiaiata di pecorino grattugiato, 2 cucchiai di olio d'oliva, un pizzico di sale e pepe e un mestolo di salsa di pomodoro, mescolate il tutto con un cucchiaio e amalgamate tutti gli ingredienti, prendete ora una teglia da forno, versate su fondo 2 mestoli di salsa di pomodoro, prendete una fetta di melanzana e con un cucchiaio di ripieno fate un involtino e posizionatele nella teglia, procedete cosi con tutte le fette di melanzane e create tutti gli involtini, avendo cura di tenerli stretti l'uno con l'altro nella teglia, infine versate 2/3 mestoli di salsa di pomodoro sopra gli involtini, qualche foglia ancora di basilico e una manciata di pecorino grattugiato, mettete in forno già caldo a 200° per 20 minuti, servite ben caldi e........buon appetito.
http://mediterraneoweb.blogspot.it/2012/07/involtini-di-melanzane-in-salsa-di.html

Antipasto
Antipasto freddo di melanzane
Ingredienti:

1 melanzana grande
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
2 spicchi d'aglio
3 cucchiai di pangrattato
Succo di mezzo limone
3 cucchiai di olio
2 cucchiai di maionese
Sale q.b.
Pepe q.b.
Lavare, spuntare e tagliare per il lungo la melanzana. Cuocerla in forno a 200 gradi per 30 minuti. Farla intiepidire, togliere la buccia e frullare la polpa con il resto degli ingredienti. Lasciare a riposo per un giorno in frigo. Servire fredda con fette di pane casereccio tostato.
Lavare, spuntare e tagliare per il lungo la melanzana. Cuocerla in forno a 200 gradi per 30 minuti. Farla intiepidire, togliere la buccia e frullare la polpa con il resto degli ingredienti. Lasciare a riposo per un giorno in frigo. Servire fredda con fette di pane casereccio tostato.
http://www.cucinarechepassione.com/2012/09/antipasto-freddo-di-melanzane.html

Antipasto
Involtini di melanzane
Gli involtini di melanzane sono un piatto molto invitante e particolarmente rapido da preparare. Ideali da servire sia tiepidi che molto caldi, sono una pietanza che si adatta perfettamente alla tavola estiva che a quella invernale. Grazie al loro sapore semplice ma deciso, possono rivestire il ruolo di antipasto che di secondo, da impreziosire con un contorno a hoc.
La preparazione di questa ricetta vegetariana è semplice ed economica, ideale se non si possiede molto tempo ma si hanno ospiti a cena.
Per gli involtini di melanzane procuratevi:
2 melanzane;
1 confezione di ricotta (o di formaggio spalmabile);
passato di pomodoro;
basilico fresco;
olio EVO;
sale e pepe
Preparazione:
Lavate e pulite le melanzane, quindi tagliatele per il lungo a fette sottili 5 mm. Salatele e adagiatele all’interno di un colapasta, in modo che perdano l’acqua di vegetazione. Dopo 30 minuti asciugatele con la carta assorbente e fatele grigliare in una bistecchiera calda. Versate la passata di pomodoro in una ciotola e mescolate con la ricotta, un cucchiaio di olio EVO, il sale e il pepe.
Con l’aiuto di un cucchiaio versate la salsa ottenuta su ogni fetta di melanzana grigliata, guarnite con una foglia di basilico quindi arrotolate singolarmente. Formate tanti piccoli cilindri che fermate a piacere con uno stuzzicadenti. Adagiateli all’interno di una pirofila con un filo d’olio EVO, e lasciate cuocere in forno per 15 minuti a 180°.
Potete sostituire la ricotta con la mozzarella o il formaggio olandese tagliato a cubetti, aggiungere olive e capperi, origano e sostituire la passata con pomodoro fresco tagliato a cubetti piccoli. Per rendere le melanzane più digeribili, prima di infornarle, irroratele con un goccio di aceto.
http://www.greenstyle.it/involtini-di-melanzane-la-ricetta-6685.html

ANTIPASTO
Caviale di melanzane
Ingredienti:
Aglio 1 spicchio,Limoni succo di mezzo,Melanzane bio 600 gr,Menta fresca q.b.,Olio extravergine 2 cucchiai,Paprika in polvere 1 cucchiaino,ale q.b.
Preparazione: Lavate e asciugate le melanzane quindi disponetele su una teglia da forno senza bucarle così da non far fuoriuscire troppo liquido; cuocerle in forno caldo a 180° per almeno un’ora - un'ora e venti minuti. Trascorso questo tempo, togliete le melanzane dal forno, apritele a metà e prelevate la polpa aiutandovi con un cucchiaio. Strizzate la polpa delle melanzane molto bene in un colino (oppure utilizzate un telo di cotone o di lino); disponete la polpa nel frullatore, aggiungete l’aglio schiacciato con l'apposito strumento o anche tritato a coltello, e riducete tutto in purea. Aggiungete quindi l’olio e regolate di sale; trasferite ora la purea così ottenuta in una terrina e aggiungete anche il succo di mezzo limone, la paprika e amalgamate il tutto delicatamente. Tritate la menta a coltello e poi aggiungetela alla crema ottenuta; in ultimo, a piacere, aggiungete ancora un filo di olio extravergine a crudo. L’accompagnamento ideale per questo caviale di melanzane è con un variegato pinzimonio di verdure fresche oppure spalmato su crostoni di pane croccante. http://ricette.giallozafferano.it/Caviale-di-melanzane.htm

COOKING WITH MARICA!!
CURRY DI MELANZANE

Questo piatto molto speziato proviene da Madras, nel sud-est dell' India, una regione caldissima anche in senso gastronomico. Un trucco per smorzare la forza di questa preparazione è quello di mescolare le melanzane con molto riso bianco e di servirlo con cocco f
esco (anche in polvere) grattugiato a parte.
Tempo di preparazione: 1 ora Attrezzature: coltello, scolapasta, tagliere, cucchiaio di legno o spatola flessibile e padella antiaderenteIngredienti per 4 persone:800 g di melanzane (per questa ricetta è importante che le melanzane scelte siano giovani, tenere e prive di semi) 1 grossa cipolla (o 2 medie) 4 spicchi di aglio 150 g di pomodori pelati 4 cucchiai di olio di mais o di oliva 1 cucchiaio di semi di fieno greco 1 cucchiaio di semi di finocchio 1 cucchiaio di lenticchie rosse 4 foglie di curry (facoltative) 1 cucchiaio di pasta di tamarindo già preparata (è costituita dai semi e della polpa del frutto sgusciato; per prepararla occorre metterla a bagno e setacciare la pasta densa e scura dai semi, che vanno eliminati) 1 cucchiaio di peperoncino in polvere 2 cucchiai di semi di coriandolo in polvere 1 cucchiaio di curcuma sale
Procedimento:dividere le melanzane in quarti secondo la lunghezza (o a metà se sono molto oblunghe) e poi, nel verso opposto, in fette alte un dito; cospargerle di sale e lasciarle spurgare l' acqua di vegetazione per 30 minuti circa sbucciare la cipolla e tritarla con gli spicchi di aglio tagliare i pelati a pezzetti scaldare l' olio a fuoco basso in una pentola antiaderente e unirvi i semi di fieno greco e di finocchio appena cominciano a scoppiettare aggiungere le lenticchie, le foglie di curry, l' aglio e la cipolla quando la cipolla prende colore aggiungere la pasta di tamarindo, i pomodori, il peperoncino, il coriandolo e la curcuma in polvere sciacquare le melanzane dal sale, asciugarle accuratamente con un panno, aggiungerle in padella e cuocerle finché sono tenere (20 minuti circa), mescolando di tanto in tanto in alternativa è possibile friggere le melanzane prima di aggiungerle alle spezie nella padella; il tempo di cottura finale risulterà quindi dimezzato!
La presentazione:
Queste melanzane sono un curry secco, privo di salsa, e si servono sia calde che fredde, come accompagnamento a un piatto di riso al limone, a uno di dhal e con altre verdure per comporre un menù vegetariano. Se risultassero decisamente troppo forti, stemperatele con qualche cucchiaio di yogurt prima di servire.
Marica Bochicchio*Food Blogger
info@cookingwithmarica.net
www.cookingwithmarica.net
Skype Marica lovecooking

COOKING WITH MARICA!!
Pasta alla norma
Ingredienti per 4 persone:
350 gr pasta corta di gragnano
300 gr ricotta salata di pecora
300 gr pomodorini pachino bio
2 melanzane bio
200 gr parmigiano reggiano grattuggiato (non previsto nella Norma "originale")
2 cucchiai basilico fresco tritato
olio extra vergine di oliva
sale&pepe
Preparazione:
Portare il forno a 140°. Tagliare a metà i pomodorini, disporli su una teglia, aggiungere un filo d'olio e salare; lavare le melanzane, avvolgerle intere nella carta d'alluminio e infornarle insieme ai pomodorini cuocendo entrambi per almeno un'ora. I pomodorini si asciugheranno, mentre le melanzane resteranno morbide e umide. Una volta cotti, lasciare i pomodorini in un recipiente coperto. Dopo avergli tolto la buccia(che con questa cottura al cartoccio si leverà molto facilmente) passare al mixer la polpa delle melanzane con abbondante basilico, olio e sale. Intanto che cuoce la pasta, tagliare a cubetti piccoli la ricotta e preparare le sfoglie di pamigiano. Sarà come fare delle crepes, solo che il composto non sarà liquido, ma semplicemente parmigiano grattuggiato da versare in una padella antiaderente senza condimenti; quando inizierà a sciogliersi e poi a dorare, togliere dalla padella molto delicatamente e prima che si raffreddino, dargli velocemente la forma desiderata, magari con l'aiuto di una tazza capovolta; seccheranno in pochi secondi.
Scolare la pasta al dente e saltarla con il pesto di melanzane; disporla sulle sfoglie di parmigiano e aggiungere la ricotta a cubetti, i pomodorini, olio e un pò di pepe. Servire subito.
Vino consigliato da Marco:
Pino Grigio della cantina Terrerosse di Enrico Vallania
Marica Bochicchio*Food Blogger
info@cookingwithmarica.net
www.cookingwithmarica.net
Skype Marica lovecooking

Melanzane alla parmigiana
Ingredienti:
Aglio bio 2 spicchi
Basilico qualche foglia
Caciocavallo 300 g
Cipolle bio 1/2
Melanzane bio 1,5 kg
Olio d' oliva 1 dl
Parmigiano Reggiano 150 g
Pomodori passata 2 bottiglie da 700 ml l'una
Sale grosso 100 g
Sale fino q.b.
Preparazione:
Per preparare la parmigiana di melanzane per prima cosa dovete preparare il sugo di pomodoro ponendo in un tegame la cipolla e l'aglio tritati ,assieme a 4 cucchiai di olio di oliva. Fate soffriggere per qualche minuto, poi aggiungete la passata e lasciate bollire fino all'addensamento del sugo; in ultimo, aggiungete il sale e delle foglie di basilico spezzettate con le dita, quindi spegnete il fuoco .
Spuntate le melanzane, lavatele e tagliatele a fette di circa 1 centimetro di spessore per il verso della lunghezza.
Mettetele ora, in una ciotola (o scolapasta), grande abbastanza per contenerle tutte, disponetele a strati e cospargete ogni strato di sale grosso.
Lasciate risposare le vostre melanzane per almeno 1 ora, in modo che possano espellere una buona parte del liquido amarognolo che le caratterizza .
Trascorso il tempo necessario, toglietele dalla ciotola, sciacquatele sotto l'acqua corrente e asciugatele per bene.
Preparate quindi, una padella con un po' d'olio, friggeteci le melanzane finché saranno dorate su tutti e due i lati e lasciatele asciugare su un foglio di carta assorbente.
Ungete una pirofila, cospargete il fondo con un po' di sugo e iniziate a disporre un primo strato di melanzane che devono essere sistemate una di fianco all'altra senza sovrapporle.
Versate un po' di salsa sulle melanzane, stendendola uniformemente, e cospargete con un po' di Parmigiano Reggiano.
Tagliate a fettine il caciocavallo e distribuitene qualche fetta sulla salsa lasciandole un po' distanziate l'una dall'altra.
Ora preparare il secondo strato, disponendo le melanzane in senso opposto a quello precedente (se prima le avete disposte verticalmente, ora disponetele orizzontalmente) e continuate ricoprendole di sugo, poi di parmigiano e infine di fettine di caciocavallo, fino all'esaurimento degli ingredienti.
Ricordatevi che l'ultimo strato deve essere di solo pomodoro e parmigiano grattugiato.
Mettete la parmigiana di melanzane in forno a 200° per 40 minuti finchè il pomodoro non presenterà la caratteristica "crosticina"dorata.
Potete servire la vostra parmigiana di melanzane sia ben calda, appena tirata fuori dal forno, che a temperatura ambiente...è ottima lo stesso, anche fredda!
http://ricette.giallozafferano.it/Parmigiana-di-melanzane.html

Melanzane alla Greca
-
Ingredienti: 2 melanzane tagliate a tocchetti da 2 cm. circa, olio, 2 spicchi di aglio, peperoncino, pomodori freschi(una decina di piccadilly, sei o 7 perini ,) 200 gr. di feta greco o tofu, origano, olive nere, capperi, foglie di menta. Taglio a fette di 2 cm. le melanzane, le cospargo di sale e le lascio “spurgare” per almeno un’ora, cosicche’ perdano l’amaro. Le taglio poi a tocchetti, le friggo in abbondante olio, le asciugo e le tengo da parte. Faccio intanto una salsa di pomodoro: scotto i pomodori per qualche minuto in acqua bollente, li sbuccio, li privo dei semi e li frullo grossolanamente. Faccio un soffritto con olio, aglio e peperoncino, aggiungo i capperi, le olive e i pomodori, faccio andare per qualche minuto a fuoco vivace, regolo di sale e pepe (attenti che capperi e olive fanno la loro parte), aggiungo l’origano e le melanzane. Faccio insaporire bene e servo tiepido o freddo con feta o tofu sbriciolato sopra e qualche foglia di menta – di Susanna Vitelli

Melanzanene appetitose

-Ingredienti: melanzane 2 medie, prosciutto cotto 100 g, fontina 100 g, Olio per frittura q.b.
Lavate e tagliate le melanzane a fette (spessore 1 cm) e friggetelenel abbondante olio bollente. Lasciate raffreddare e farcitele ciascuna con una fetta di fontina ed una di prosciutto cotto. Mettete le melanzane nel forno caldo a 180° per 5 m e servite ben caldi. (www.buonissimo.org)

Bruschette piccanti alle melanzane
-Ingredienti: 4 fette di pane casereccio, 1 melanzana piccola, 4 pomodori maturi, 4 filetti di acciuga, 1 peperoncino piccante, 1/2 cipollotto, qualche foglia di basilico, 1 cucchiaino di origano, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, sale grosso, sale fino
Pulite e lavate la melanzana quindi dividetela in 2 metà nel senso della lunghezza. Mettete 3 dita di acqua in un tegame, adagiatevi la melanzana e portate a bollore. Quando l'acqua inizia a bollire, cospargete la melanzana con un po' di sale grosso e continuate la cottura per una decina di minuti. Nel frattempo, lavate i pomodori, privateli della buccia e dei semini e metteteli nel frullatore. Trascorso il tempo di cottura della melanzana, scolatela e lasciatela intiepidire quindi privatela dei semini e frullatela con i pomodori. In una casseruola fate rosolare le acciughe nell'olio, mescolandole con una forchetta fino a quando non si saranno sciolte completamente, aggiungete il cipollotto tritato e la purea di melanzane e pomodori che avete precedentemente preparato. Lavate ed asciugate le foglie di basilico, spezzettatele ed aggiungetele alla purea, regolate di sale e continuate la cottura per una decina di minuti. Spezzettate il peperoncino, unitelo al composto e spolverizzate con l'origano. Dividete le fette di pane in due metà, fatele tostare in forno per qualche minuto quindi conditele con la salsina che avete preparato. (www.millericette.it)

Rotolo di melanzane
-Ingredienti: 1 rotolo di pasta sfoglia, 1 melanzana tonda grande, 200 g mozzarella, 350 g passata di pomodoro, olio extravergine d'oliva q.b., 1 cipolla, basilico, abbondante parmigian
reggiano q.b., sale
Tagliare la melanzana a fette e dopo averla lasciata in acqua e sale per circa un'ora, strizzarla e friggerla. Mentre la melanzana scarica l'olio di frittura sulla carta assorbente, preparare un semplice sugo con cipolla, olio, passata, sale e tantissimo basilico. Stendere uno strato di sugo sul fondo di un tegame e mettere da parte. Srotolare la pasta sfoglia e stenderla, condirla con un po' di sugo, farcirla con uno strato di melanzane ed uno di mozzarella e ricoprire il tutto con il sugo e del parmigiano grattugiato. Arrotolare la sfoglia su se stessa e porre il rotolo in un tegame, ricoprirlo di sugo e porre in forno a 180 gradi. Per la cottura io faccio ad occhio (circa 25 minuti). (www.cucinarefacile.com)

Involtini fantasia
- Ingredienti: melanzane tagliate a fette, fatte scolare con il sale almeno un’ora, grigliate, olio, sale, pepe, menta fresca, 2/3 rotolini di formaggio tipo caprino o Petit Suisse pomodorini ciliegia o pachino, tagliati a dadini, basilico - Faccio grigliare bene le fette di melanzane, dopo averle fatto scolare con del sale grosso, per perdere un po’ l’amaro eventuale. Preparo una crema con il caprino, l’olio, il sale, il pepe e la menta tritata: con questa farcisco le melanzane, chiudendole, se necessario, con uno stuzzicadenti. Dispongo gli involtini su un piatto e servo decorando con i pomodori tagliati a dadini, qualche foglia di basilico, ancora un gocciolino di olio buono! - di Susanna Vitelli

Melanzane ripiene all'orientale
- Ingredienti della ricetta: 2 melanzane, 150 gr di riso, 2 cipolle, 60 gr di uva passa, 1 pizzico di zafferano, 10 gr di zucchero, 15 gr di burro, 3 c. di olio d'oliva, sale e pepe - Mettere l'uva passa a gonfiarsi in un po' di acqua fredda. Cuocere il riso in acqua bollente salata. Scolarlo, conservando un po' di acqua di cottura. In una padella con un cucchiaio di olio d'oliva, far rosolare le cipolle con l'uva passa, lo zafferano e lo zucchero. Lasciar cuocere a fuoco lento, mescolando ogni tanto. Tagliare le melanzane nel senso della lunghezza. Scavarle delicatamente. Tagliare a dadini la polpa ricavata e aggiungerla al composto cucinato precedentemente. Lasciar cuocere a fuoco lento per 15 minuti e poi aggiungere il riso. Se necessario, aggiungere un po' di acqua di cottura del riso, facendo in modo che il composto non sia secco. Preriscaldare il forno a 180°C (termostato 6). Riempire le "coppe" di melanzana con il composto di riso, disporle in una teglia oliata e terminare con un filo d'olio. Versare un po' di acqua sul fondo della teglia e infornare per 20 minuti. www.alfemminile.com

La pasta che venne dal caldo
– Ingredienti: Penne rigate o farfalle gr. 500, olio, sale, pepe aceto, zucchero, cipolla una grande tritata, sedano due gambe sfilettate e tritate, capperi,2 melanzane piccole o una media,250 gr. Pomodorini ciliegini tagliati a dadi, formaggio feta, foglioline di menta, tonno spezzettato - Faccio una “caponatina”veloce, facendo soffriggere dolcemente sedano e cipolla con olio. A parte, friggo in poco olio le melanzane tagliate a dadini che avro’, prima fatto scolare con un po’ di sale grosso, per togliere l’amaro.., mischio, poi le melanzane alle altre verdure, aggiungo capperi e un po’ di sale e pepe, due cucchiai di aceto e due cucchiaini di zucchero (andateci piano, piano e assaggiate), faccio cuocere ancora un po’ per evaporare e poi lascio intiepidire. Lesso la pasta, la sciacquo e la salo di nuovo un pochino, la metto in un’insalatiera dove avro’ gia’ aggiunto la verdura, compresi i pomodorini, condisco con olio e foglioline di menta e prima di servire sbriciolo sopra un po’ di tonno e feta o solo uno o l’altro – di Susanna Vitelli

Norma leggera leggera
-
Ingredienti. Una melanzana tagliata a fette sottili, feta sbriciolato, basilico, pomodori da sugo, olio, sale, pepe, trofiette fresche, aglio in polvere (o due spicchi fresco) - Faccio grigliare con una padella di ghisa le fette di melanzane, in modo che facciano un po’ di crostina croccante o, se preferisco, le faccio cuocere in forno a 180/200 gradi. A parte, trito grossolanamente i pomodori (io non li sbuccio perche’ mi piacciono cosi) e li lascio magari un paio di ore in un colapasta con un po’ di sale, cosi’ perdono l’acqua. Lesso le trofiette, le scolo e le condisco con i pomodori, l’olio, l’aglio, il basilico, sale e pepe e servo con le fette di melanzana a guarnire e il feta sbriciolato. La ricetta e’ buona anche fredda, in questo caso sostituite le trofiette con fusilli corte che sciacquerete velocemente prima di condire, una volta scolati.- di Susanna Vitelli

Bruschetta diversa
- Ingredienti. Una melanzana piccola, 3 o 4 pomodori San Marzano, aglio, olio, basilico, peperoncino a piacere, 4 o 5 fette di pane tipo friselle (e’ un pane secco pugliese ottimo) o simile pane casereccio raffermo.- Faccio scaldare l’olio con l’aglio, ci butto i pomodori frullati grossolanamente( ai quali avrò fatto perdere un po’ di liquido salandoli appena e mettendoli un colapasta), salo, metto il peperoncino e il basilico e faccio rapprendere a fuoco vivace per qualche minuto. A parte, faccio sbollentare per qualche minuto le melanzane tagliate a dadini che unirò, poi, alla salsina di pomodoro. Prendo le friselle, le passo qualche minuto avanti e indietro sotto l’acqua corrente, le dispongo su un piatto, schiacciandole un po’ con le dita (devono diventare morbide, ma non troppo imbevute) metto la salsina, decoro ancora con basilico e lascio riposare anche per un’ora prima di servire. - di Susanna Vitelli

Involtini fantasia
-
Ingredienti: melanzane tagliate a fette, fatte scolare con il sale almeno un’ora, grigliate, olio, sale, pepe, menta fresca, 2/3 rotolini di formaggio tipo caprino o Petit Suisse pomodorini ciliegia o pachino, tagliati a dadini, basilicoFaccio grigliare bene le fette di melanzane, dopo averle fatto scolare con del sale grosso, per perdere un po’ l’amaro eventuale. Preparo una crema con il caprino, l’olio, il sale, il pepe e la menta tritata: con questa farcisco le melanzane, chiudendole, se necessario, con uno stuzzicadenti. Dispongo gli involtini su un piatto e servo decorando con i pomodori tagliati a dadini, qualche foglia di basilico, ancora un gocciolino di olio buono – di Susanna Vitelli