Funghi pleurotus

Nome Latino: Pleurotus ostreatus
Nomi Volgari: Gelone - Orecchione - Ostricone - Pleuroto - Agarico ostreato -Etimologia: dal greco 'pleuròn': di fianco e 'ous, otòs': orecchio, con il cappello (orecchio) di fianco. Dal latino 'ostreatus': ricoperto di ostriche, come un ammasso di ostriche. - Lamelle: fitte, fortemente decorrenti sul gambo, bianche, bianco-gialla-stre o bianco-grigiastre. Gambo: laterale, a volte quasi assente, o molto corto, sodo, tenace, pieno; bianco o appena sfumato di grigiastro. Carne: spessa, tenace, bianca, abbastanza elastica, vago odore fungino. Habitat: cresce nella stagione invernale su legno vivo o morto di molte latifoglie, soprattutto pioppi e salici, in numerosi esemplari. Commestibilità: buon commestibile, molto apprezzato. Oltre a crescere spontaneo in natura, si presta molto bene alla coltivazione, per cui lo si trova in commercio in tutte le stagioni. Osservazioni: per la sua attitudine a crescere in periodi freddi, quando non sono presenti altri funghi pericolosi, può essere raccolto con tranquillità. http://natura.provincia.cuneo.it

RICETTE:

RICETTE DI RIVA MARZIA -
Taverna degli Arna
Zuppa di quinoa con spinaci e funghi
Ingredienti per 3 persone:
200 gr di quinoa
1 manciata abbonante di spinaci freschi
150 gr di funghi pleurotus (o altri funghi possibilmente freschi)
1/2 cipolla bionda
brodo vegetale
olio evo, sale e pepe
Procedimento:
Affettare sottilmente la cipolla e farla appassire in una pentola con un filo d'olio. Aggiungere ka quinoa e farla tostare pochi minuti. Aggiungere gli spinaci lavati e tagliati grossolanamente e i funghi tagliati a dadi abbastanza grandi. Coprire con brodo vegetale e far cuocere per circa mezz'ora a fuoco moderato. aggiustare di sale e pepe. Impiattare condendo con un filo d'olio evo e servire eventulmente accompagnando con crostini di pane.
Buon appetito!
Tempi di preparazione:
40 minuti circa

Ricette di Renata Baruffi -
Storie di cibo di vino
autrice di “Cucina Mediterranea. La Storia nel Piatto” (ebook e brossura) e
“Mediterraneo. In viaggio tra Storia e Gastronomia (ebook) –su Amazon

PLEUROTUS IN PADELLA
Diciamoci la verità, i Pleurotus come in genere tutti i funghi coltivati, non è
particolarmente caratteristico. Proprio per questo il modo di cucinarlo è
importante. In questa ricetta, semplice e non particolarmente arzigogolata, riesce
ad esprimersi bene ed è piacevole e gustoso
Ingredienti per 4 persone: 500gr di Funghi Pleurotus freschi, prezzemolo, olio
extravergine di oliva, 1 piccolo peperoncino piccante, sale.
Pulite bene i funghi bene togliendo i gambi se fossero troppo grossi e tagliateli a
fettine sottili Scaldate poco olio in una padella antiaderente ed arrostite i funghi
rapidamente a fuoco vivace aggiungendo il peperoncino. Salate e servite. A
questi funghi potete aggiungere anche altri ingredienti direttamente in padella
come ad esempio dei pomodori secchi, anch’essi tagliati a fettine e ravvivati prima
in una ciotola d’acqua.

Primo

Penne ai funghi pleurotus
Gr 400 di penne rigate, gr 250 di funghi Pleurotus, mezzo bicchiere di vino bianco, un ciuffo di prezzemolo, 1 spicchio d'aglio, olio extravergine di oliva, parmigiano grattugiato q.b., sale, peperoncino.
Pulite per bene i funghi, tagliateli a pezzetti e metteteli in una padella con 4 cucchiai di olio e lo spicchio d'aglio tritato finemente e cuocete a fuoco basso per circa 10 minuti, aggiungendo un paio di cucchiai di acqua bollente, se necessario. Poi, sfumate con il vino bianco, salate, spolverate con il peperoncino e proseguite la cottura per altri 5 minuti.
Lessate la pasta in abbondante acqua bollente salata, scolatela al dente e mescolatela ai funghi.
Aggiungete il prezzemolo tritato, il parmigiano grattugiato e servite.
http://www.cucinario.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4017:penne-ai-funghi-pleurotus&catid=38:primi&Itemid=54

Pollo e pleurotus
- “Polastro cò sbrise” - Ingredienti: Un pollo ruspante tagliato in ottavi, 500 g. funghi pleurotus, 300 g. polpa di pomodoro, 1 cipolla, 1 carota, 1 costa di sedano, 1 bicchiere di bino bianco secco, 1 chiodo di garofano, 12 foglia d’alloro, 12 cucchiaino di cannella, 50 g. burro, 5 cucchiai d’olio, Sale e pepe q.b., Farina, Brodo caldo - Tagliate a listarelle i funghi dopo averli puliti e lavati.
Tritate finemente insieme la cipolla, la carota e il sedano. Fiammeggiate, lavate il pollo, asciugatelo bene e infarinatelo leggermente. In un tegame possibilmente di coccio, sciogliete il burro con l’olio e rosolatevi le parti di pollo, salandole e pepandole. Unite il trito di verdure con i funghi e lasciate cuocere sino a quando i funghi avranno perso la loro acqua di vegetazione. Bagnate con il vino bianco e fate evaporare. Aggiungete la polpa di pomodoro, la cannella , l’alloro e il chiodo di garofano. Continuate la cottura a fiamma bassa per circa un’ora o fino a quando la carne del pollo sarà ben tenera. Aggiungete del brodo caldo se ve ne fosse necessità, girate di tanto in tante i pezzi pollo e smuovete il sugo in modo che non si attacchi al fondo del tegame. Servite ben caldo accompagnando con una buona polenta. http://www.ricettetipiche.info
Pleurotus alla griglia
- 6 cappelle di Pleurotus, 2 spicchi d'aglio, prezzemolo, 5 cucchiai di olio evo, sale e pepe, 1 limone - Fate una salsetta emulsionando l'olio con il succo di 1/2 limone, il sale, il pepe, l'aglio tagliato a metà ed il prezzemolo. Mettete a bagno nella salsina i cappelli dei Pleurotus dopo averli ben lavati e tolto il gambo per renderli piani, rivoltandoli più volte. Scolateli e fateli cuocere in una griglia ben calda, rigirandoli per una cottura uniforme. Servite.

Penne Pleurotus e pistacchi
- Ingredienti: una confezione di funghi pleurotus, 2 spicchi d’aglio tritati, una manciata di pistacchi tritati nel mixer, un bicchierino di brandy, un bicchiere di brodo veg, una mazzetto di prezzemolo tritato, olio evo, sale, pepe, spezia piccantina, 500 gr di penne - Pulire e tagliare a pezzi i funghi. In una larga padella soffriggere l’aglio in 2 cucchiai d’olio. Aggiungere i funghi, salare, pepare e far cuocere 10 min. finché si asciuga l’acqua che rilasciano. Sfumare col brandy, aggiungere il brodo e portare i funghi a cottura coperti finchè sono teneri. Intanto cuocere le penne al dente. Scolarle e trasferirle nella padella coi funghi aggiungendo i pistacchi, la paprika, un filo d’olio e il prezzemolo. Far insaporire un minuto mescolando. http://www.veganblog.it