Fragole

La fragola (Fragaria vesca) è l'omonimo frutto di una pianta perenne di origine europea (zone alpine), asiatica e dell’America del nord e del sud, che appartiene alla Famiglia delle Rosaceae, sottofamiglia Rosoideae, genereFragaria; è un frutto caratterizzato da un ottimo profumo e un sapore dolce, che cresce spontaneo nei nostri boschi. La fragola possiede un fusto cilindrico da cui si sviluppano: la rosetta delle foglie, i fusti che portano i fiori (alti fino 20 centimetri) e i rami erbacei (stoloni) striscianti sul terreno, sui nodi dei quali vi sono le foglie e le radici che daranno poi origine a nuove piante. Le foglie hanno un lungo picciolo peloso e sono divise a loro volta in tre foglioline con il margine seghettato, e i fiori sono formati da 5 petali bianchi. costituisce un ricettacolo carnoso contenente i veri frutti, cioè i semini (acheni ovali) di color giallo-bruno posizionati sulla superficie della fragola, che a loro volta racchiudono un seme unico. Le varietà oggi coltivate sono degli “ibridi” (incroci artificiali), classificate in “cultivar” (diverse varietà coltivate) a frutto piccolo e cultivar a frutto grande. La progenitrice della fragola si trova ancora oggi nei boschi di bassa montagna nella sua forma spontanea, la fragolina di bosco, una pianta dipiccole dimensioni con frutti molto piccoli e molto profumati. La fragola che siamo abituati a mangiare ai giorni nostri, ha origine molto antiche : la prima varietà coltivata risale agli inizi del Settecento in Francia. In quel periodo infatti, Frézier, un ufficiale del genio francese, fu mandato in Cile, e al suo ritorno portò con se la specie indigena di fragola da cui derivano tutte le varietà coltivate oggi. Un giardiniere del Re Sole, che utilizzava la fragolina di bosco per scopi ornamentali, fu l'iniziatore della selezione della fragola a scopo alimentare: la necessità di ottenere frutti più grandi e meno delicati ha portato poi alla selezione di molte varietà che oggi vengono coltivate molto al diciottesimo secolo quindi, provenivano da specie europee o nordamericane; in seguito però si creò un ibrido con specie provenienti dal Sudamerica, da cui hanno origine tutte le varietà attualmente coltivate

Le fragole aiutano il metabolismo

Le fragole sono preziose per la tua bellezza perché sono fatte al 90% di acqua; per questo idratano le cellule dell'organismo senza appesantirlo con troppe calorie, Le fragole sono anche ricche di enzimi capaci di attivare il metabolismo dei grassi aiutando il corpo a dimagrire con meno fatica. Le fragole sono anche ricche di fibre che aumentano il senso di sazietà, regolarizzano l'intestino e fanno assorbire meno grassi e meno zuccheri.

Le fragole sono antirughe e anticellulite...
Il contenuto di vitamina C delle fragole ( cinque fragole contengono una quantità di vitamina C pari a quella di un'arancia) favorisce l'assorbimento del ferro, utile per la formazione dei globuli rossi e per i muscoli, e la produzione di collagene, una proteina che previene le rughe e rafforza i capillari riducendo ritenzione idrica e cellulite.
Questa azione antiritenzione viene potenziata dal potassio, un minerale di cui le fragole sono ricche.

...sbiancano e proteggono i denti
Questi frutti contengono xilitolo, una sostanza dolce che previene la formazione della placca dentale e uccide i germi responsabili dell'alitosi.

...sono antiossidanti e mantengono giovani
Le fragole sono state inserite tra i super cibi che "mantengono giovani" nella speciale classifica ORAC (Oxygen Radical Absorbance Capacity) stilata dall'USDA (il dipartimento dell'agricoltura statunitense), per il contenuto record in sostanze antiossidanti benefiche per la salute.

...fanno bene al cervello
Alcune ricerche hanno dimostrato che, grazie al loro contenuto di acido folico, le fragole sono utili per il mantenimento della memoria.

Come fare per sfruttare le proprietà delle fragole?
Ecco una preparazione buona e salutare, da consumare una volta al giorno per 4-5 volte a settimana:
Insalata di rucola e fragole
Monda, lava e asciuga un ciuffo di rucola, poi spezzetta le foglie in una terrina. Pulisci e affetta 8 funghi champignon e 8 fragole mature e sode. Metti anche questi ingredienti nella terrina con la rucola.
Schiaccia bene altre 4 fragole, unisci 1 cucchiaio di olio d'oliva extravergine, mezzo cucchiaino di senape, sale, pepe, succo di limone ed emulsiona con cura.
Versa la salsina sull'insalata, mescola e servi.
http://www.riza.it/dieta-e-salute/cibo/2419/proprieta-e-virtu-delle-fragole.html


RICETTE:

RICETTE DI RIVA MARZIA -
Taverna degli Arna
Spaghetti di zucchina in salsa di fragole

Ingredienti per 1 persona:
1 zucchina grande (o 2 se più piccole)
30 gr di fragole
5 gr di foglie di basilico fresco
1 cucchiaio di aceto balsamico
Sale, pepe, olio evo
Semi di sesamo
Procedimento:
Lavare e spuntare la zucchina e, grazie allo spiralizer, tagliare le zucchine con una forma di spaghetto. Qualora non possediate il taglia verdure, tagliare la zucchina a fiammifero, stretta e lunga.
In un frullatore mettere le fragole, lavate e pulite del picciolo con l’aceto balsamico, un pizzico di sale e pepe, il basilico fresco e un filo d’olio evo. Frullare ed ottenere una salsa fluida ed omogenea. Mettere le zucchine in un contenitore richiudibile e versare la salsa di fragole. Mescolare e chiudere il contenitore da riporre in frigorifero a marinare.
Scolare le zucchine dalla marinatura, aggiustare di sale, cospargere con semi di sesamo e una fragola a pezzi e servire.
Tempi di preparazione:
15 minuti circa piu’ il tempo di marinatura
Nb. Un risultato migliore si ottiene man mano aumentando la marinatura. Per un gusto perfetto preparare il piatto la sera precedente o la mattina e gustarlo alla sera; per un gusto piu’ pungente si puo’ aggiungere dello zenzero frullato.

RICETTE DI RIVA MARZIA -
Taverna degli Arna
Insalata estiva
Ingredienti per 3 persone:
300gr di insalata a foglia verde e rossa mista (io ho scelto quercia, spumiglia, soncino, radicchio)
1 pesca noce
1 kiwi
30 gr di fragole
Olio, sale e pepe
Procedimento:
Lavare e pulire le insalate e spezzettarle con le mani. Riporre in un ampia insalatiera. Lavare e pulire le fragole ed affettarle. Lavare la pesca, lasciandogli la buccia, ed affettarla sottilmente. Sbucciare il kiwi ed affettare anch'esso. Aggiungere la frutta nell'insalatiera e condire.
A piacere si può arricchire con semi oleosi ( semi di zucca, girasole, lino, noci, mandorle o pistacchi) oppure con del tofu, al naturale o alle erbe, tagliato a dadi ed eventualmente marinato in olio e limone.
Per i vegetariani, aggiungere del formaggio a piacere.
Buon appetito!!
Tempi di preparazione:
15 minuti

RICETTE DI RIVA MARZIA -
Taverna degli Arna
Stecco di frutta

Il gelato crudista e' stato una delle cose che ho scoperto grazie al crudismo. Una folgorazione. Quando l'ho scoperto me ne sono innamorata subito. Non pensavo che, la frutta potesse diventare un cremoso, delicato e piacevole gelato. Io impazzisco per i gelati alla frutta, potrei mangiarne ciotole intere. Da quando prepararo questo gelato ho scansato anche i sensi di colpa che dopo la scorpacciata mi assalivano. In fondo ho mangiato solo frutta. Solitamente lo preparo servendolo in ciotole stracolme e lasciandolo bello cremoso. Questa volta l'ho servito per merenda, come fosse un ghiacciolo, a Piccolo Chef. Insieme avevamo acquistato i contenitori per preparare i ghiaccioli e così gli ho proposto questa freschissima alternativa a base di frutta frullata. Semplicissima da preparare e' un modo alternativo di proporre la frutta ai bambini e a noi grandi. Più che una ricetta e' un consiglio di preparazione. Magari prossimamente vi spiego come preparo il mio cremoso e godurioso gelato.
Ingredienti :
mezza mela golden matura
40/50 gr di fragole
mezza banana matura
Procedimento:
In un mixer mettere la frutta lavata e pulita a pezzettoni. Alla mela personalmente non ho tolto la buccia. Frullare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Eventualmente aiutarsi con poca acqua. Il composto deve comunque rimanere denso e corposo. Qualora si desiderasse più dolce aggiungere un cucchiaino di sciroppo d'agave al frullato. Trasferire nei contenitori per il ghiacciolo e riporre in freezer fino a quando non si sarà rassodato e congelato. Estrarre dal freezer almeno 15 minuti prima di servire liberarandolo dall'involucro.
Buon appetito!
Tempi di preparazione:
15 minuti più il tempo di congelamento.

RICETTE DI RENATA BARUFFI - Storie di Cibo di Vino
e autrice di 'Cucina Meditterranea. La Storia nel Piatto' (ebook e brossura)
INSALATA DI FRUTTA
Comincia una stagione in cui si trova in abbondanzadi frutta fresca diversa.
La preparazione più semplice e davvero piacevole seè ben fatta è una insalata di
frutta.
Ingredienti: Kiwi, Ananas, Arance, Ciliegie o Fragole, Banane, Limone, Zenzero
fresco, Miele o Zucchero di canna, Qualche foglia di Menta, poco Rum ( optional).
Non indico le quantità che devono però essere più omeno le stesse per ogni
qualità di frutta. Scegliete inoltre della frutta matura ma ben soda.
Tagliate i frutti a pezzettini abbastanza minuti e riponeteli in una grande ciotola.
I frutti che rischiano di annerirsi una volta sbucciati bagnateli con del limone.
Le arance sbucciatele e portate a vivo la loro polpa; fatene poi dei pezzi medi e, se
ci riuscite, togliete la buccia trasparente ad ognifetta.
Distribuite foglie di menta a fettine sottili poco zenzero grattato sulla macedonia.
Irrorate la preparazione con uno sciroppo a base disucco di limone, miele ed eventualmente poco Rum. Se il miele non si sciogliesse bene, durante la sua
preparazione scaldate leggermente lo sciroppo. Con questo sciroppo, una volta
raffreddato, condite l’insalata.
Presentate questa insalata di frutta come dessert, in ciotoline individuali guarnite
con le foglioline di menta rimaste.

RICETTE DI RIVA MARZIA -
Taverna degli Arna
Torta riciclo alle fragole
iIo insisto a comperare il pane e finisce che avanza sempre e alla fine si rafferma. D'altronde, nonostante io non lo mangi, per me e' un abitudine andare dal panettiere. Poi, a momenti, Piccolo Chef lo divora e non puo' farne a meno, altre volte invece neanche lo guarda. Cosi' mi ingegno per riutilizzarlo. La torta di pane e' un classico di cui avevo gia' parlato con la versione alle mele. Questa volta, complice il fatto che avevo un barattolo di marmellata, regalatomi dalla mia amica M. aperto in frigo, lo ho utilizzato per dolcificare questo dolce. Mia mamma e mia sorella erano venute a trovarci ma non avevo nulla in casa per la colazione. Cosi' ho preparato, prima che arrivassero, questa torta riciclo che e' stata la dolce colazione domenicale. Anche Piccolo Chef non ha disdegnato una fetta!
Ingredienti:
3oo gr circa di pane raffermo
1 lt di latte di riso
100 gr circa di maizena
1/2 barattolo di marmellata di fragole
1 cucchiaio di zucchero di canna grezzo
100 gr di fragole
1/2 cucchiaino di agar agar
Procedimento:
Mettere ad ammollare il pane con il latte. Quando si sara' ammorbidito sbriciolarlo con le mani aggiungere la maizena e la marmellata di fragole. Amalgamare bene il tutto. In un pentolino mettere a sobbollire pochissima acqua in cui stemperare lo zucchero e l'agar agar. Quando in ebollizione, aggiungere le fragole fresche lavate e tagliate e far cuocere per pochi minuti.
Metter il composto di pane in una teglia e ricoprire con la salsa alle fragole. Infornare in forno caldo a 200 gaadi per circa 40 minuti. Fare la prova dello stecchino per verificare che la torta sia pronta.
Buon appetito!
Tempi di preparazioen:
1 ora circa

RICETTE DI RENATA BARUFFI -
Storie di cibo di vino
e autrice di “Cucina Mediterranea. La Storia nel Piatto” (ebook e brossura)
MACEDONIA DI FRAGOLE ED ANANAS AL PROFUMO DI ARANCIA
Ingredienti per 6 persone: ½ kg di fragole, 1 piccolo ananas, 1 cucchiaio di
zucchero grezzo oppure di miele liquido, succo di 1arancia, 2 cucchiaini di acqua
di fiori d’arancia, foglioline di menta, panna da montare.
Mettete in una bella ciotola di servizio le fragole, pulite e tagliate a metà o a
quarti a seconda della loro grandezza, e l’ananas tagliato a cubetti.
Insaporite la frutta con un cucchiaio di zucchero grezzo o di miele liquido.
Aggiungete il succo di arancia e l’acqua di fiori d’arancia.
Lasciate riposare al fresco per almeno un’ora.
Servite fresco, guarnendo con foglioline di menta epanna montata.

RICETTE DI RENATA BARUFFI -
Storie di Cibo di Vino
e autrice di “Cucina Mediterranea. La Storia nel Piatto” (ebook e brossura)
VERRINE RAPIDE E RAFFINATE
Un dessert rapido e tutto naturale.
Potete servirlo anche in coppette, ma se usate delle verrine, cioè del bicchieri di
dimensione medio-piccola sarà più coreografico.
Ingredienti per 6 persone: 3 vasetti di yogurt greco, 400gr di fragole, 2 cucchiai
di pasta di pistacchio (optional), 3 fette di ananas, qualche fogliolina di menta, 1
piccola manciata di pistacchi, Zucchero grezzo di canna naturale o Demerara
oppure della Cassonade.
Mescolate lo yogurt con la pasta di pistacchio. Sarà più facile se usate le fruste
elettriche.
Con le fragole fate una crema. Potete usare un mixer oppure una centrifuga.
Assaggiate ed eventualmente unite poco zucchero perarrivare al grado di
dolcezza che preferite.
Tagliate le fette di ananas a pezzettini.
Dopo averlo unto con pochissimo burro oppure bagnato con acqua, guarnite il
bordo delle verrine con lo zucchero di canna.
Sul fondo delle verrine versate una parte dello yogurt che coprirete con il passato
di fragole.
Per ultimo, ponete in bella vista su ogni verrina ipezzettini di ananas e qualche
fogliolina di menta. Guarnite con i pistacchi tritati.


RICETTA DI RENATA BARUFFI -
Storie di Cibo di Vino
e autrice di “Cucina Mediterranea. La Storia nel Piatto” (ebook e brossura)
COPPE DI FRAGOLE ALLA CREMA PASTICCERA
È un dessert molto semplice ma davvero buono e goloso.
Ingredienti: circa 300gr di fragole, poco vino rosso, una noce di burro, ½ litro di latte, 3 cucchiai di farina, 3 tuorli d'uovo e 100gr di zucchero, qualche savoiardo o del pan di Spagna, zucchero al velo per guarnire.
Con l’aiuto di fruste elettriche, montate lo zucchero con i rossi d’uovo, unite i cucchiai di farina e poi lentamente e sempre rimestando energicamente il latte. Mettete il composto in un tegamino smaltato con la noce di burro e fate scaldare, sempre rimestando. Portate a ebollizione e fate addensare fino al punto desiderato. Togliete dal fuoco e fate riposare.
Pulite e lavate le fragole. Sciacquatele poi in poco vino rosso, così esalterete il loro sapore.
Asciugatele e tagliatele in pezzi della dimensione che preferite. Se sono fragoline di bosco lasciatele intere.
Prendete delle coppette da dessert o dei bei calici di vetro. Se avete dei savoiardi o del pan di Spagna, tagliatene alcuni pezzetti e metteteli sul fondo delle coppette. Copriteli alternando cucchiai di crema pasticcera e fragole disposte con grazia.
Mettetelo al fresco fino al momento di servire. Prima di servire decorate con lo zucchero al velo.

CACIO SUI MACCHERONI di Barbara Giovanetti
Fragole e Cioccolato
Si tratta di una buonissima crostata al cioccolato fondente con guarnizione di fragole fresche. dolce, appetitosa, ma grazie alla presenza delle fragole anche fresca!
per farla occorre preparare prima la frolla con:
Farina 00 250 gr
Zucchero semolato extrafine 100 gr
Burro morbido 100 gr
Uova intere 1
1/2 bacca di vaniglia
1 pizzico di sale
Io metto tutto insieme nella planetaria con il gancio k, e faccio andare a velocita' media finche' non si forma una vera e propria palla di frolla, liscia e setosa.
Una volta pronta la frolla la sistemo in due fogli di cartaforno e la lascio riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
E poi la ganache al cioccolato con:
panna fresca 250 ml
cioccolato fondente al 80% 100 gr
crema alle nocciole 3 cucchiai
1 tuorlo
per la decorazione:
1 cestino di fragole
Metto tutto (tranne l’uovo) in un pentolino a bagnomaria e faccio andare finché non è perfettamente sciolto ed amalgamato. A fuoco spento aggiungo il tuorlo e mescolo bene finchè non si fredda un po’.
Poi stendo la frolla lasciando il fondo di un certo spessore (mi piace che la frolla si senta nelle crostate, ed in tutte le preparazioni che la richiedono), riempio con il composto ormai freddato, ed inforno a 180° per 25 minuti.
Una volta fredda, porziono e sistemo delle fragole fresche appena lavate ed asciugate su ogni fettina.
per informazioni www.caciosuimaccheroni.com
spegnete il forno, e lasciate riposare il cheesecake per 30 minuti nel forno spento e con la porta leggermente aperta.
-Preparazione della copertura: Pulite, innanzittutto, le fragole togliendo il picciolo verde e lavandole sotto l'acqua corrente. Trasferite le fragole in un frullatore e frullatele fino ad ottenere una purea liscia, quindi filtrate la purea passandola attraverso le maglie di un colino. In un pentolino, posto sul fuoco, sciogliete lo zucchero con un cucchiaio d'acqua ed il maraschino. Quando lo zucchero sarà completamente sciolto ed il composto inizierà a prendere bollore, aggiungete le fragole frullate e mescolate. Fate bollire la salsa per 5 minuti. Fate intiepidire la salsa ed utilizzatela per decorare la vostra cheesecake.http://ricette.giallozafferano.it/New-York-Cheesecake.html

Fragole all limone
– Ingredienti: 600 g di fragole pulite e lavatecucchiai di miele liquido - Tagliate a metà le fragole, spremete il limone e sciogliete miele nel succo. Per finire versate il tutto sulle fragole. www.italiadonna.it

Fragole al cioccolato
– Ingredienti: 200 gr di cioccolato fondente atte, 50 gr di zucchero, 350 gr di fragole - Preparare la cioccolata come da ricetta
"Cioccolata Fondente Classica". Lasciar raffreddare per almeno un'ora. fragole e privarle delle foglioline. Servire separatamente le fragole e la cioccolata. Itingere le fragole nella cioccolata per mangiarle. www.ricettedalmondo.it

TIRAMISU’ PRIMAVERA
-
Ingredienti: (per circa 6 persone) 30 savoiardi circa (dipende anche dalla misura del contenitore che usate, 2 litri di succo di frutta rosse (si trova nei supermercati), 400 gr. di mascarpone, 2 uova, 4/5 cucchiai di zucchero piu’ un po’, 3 cestini piccoli di fragole, gocce di cioccolato fondente, succo di limone. Inzuppo velocemente nel succo di frutta un numero di savoiardi sufficiente a formare un primo strato del nostro tiramisu. Intanto a parte, preparo la crema di mascarpone mescolandolo allo zucchero, ai due rossi d’uovo e, mescolando delicatamente, agli albumi montati a neve ferma. Preparo anche una purea di fragole , lasciandone a parte solo qualcuna per decorare l’ultimo strato, frullandole insieme a poco zucchero e ad una spruzzatina di limone .
Copro il primo strato di biscotti con la crema di mascarpone e aggiungo anche la purea in uno strato sottile e continuo cosi’ fino ad esaurimento ingredienti. Decoro l’ultimo strato con fragoline intere e gocce di cioccolato. Un avvertimento importante: io tengo in casa sempre un po’ di scorte di tutti gli ingredienti, in modo da non trovarmi “spiazzata”. – di Susanna Vitelli