Cavolo cappuccio bianco

Il cavolo cappuccio (Brassica oleracea) fa parte della famiglia delle crocifere, è formato da foglie spesse, sovrapposte l’una all’altra, che formano una palla e possono essere lisce o ricce: anche il loro colore può essere diverso in base alla varietà.Le foglie interne del cavolo cappuccio sono più chiare di quelle esterne in quanto non esposte alla luce, la loro dimensione varia dai 10 ai 20 cm di diametro e il loro peso da 1 a 3 kg.Il cavolo cappuccio venne importato in Europa dall’Asia Minore 600 anni prima di Cristo. Alcune varietà di cavoli venivano coltivate dai Greci e dai Romani nel bacino mediterraneo ma nessuna aveva la forma a palla tipica di questo ortaggio.Il cavolo cappuccio si è diffuso principalmente nel Nord dell’Europa, poichè questo ortaggio ben sopporta il clima rigido: ha trovato infatti il suo habitat migliore in Germania, Russia e Polonia.¦ COLTIVAZIONE, VARIETÀ E RACCOLTAIl cavolo cappuccio oggi viene coltivato principalmente in Russia, Corea del Sud, Cina, Giappone, Polonia e in Italia, dove lo possiamo trovare dal mese di maggio fino al mese di ottobre.Del cavolo cappuccio possiamo trovare due varietà:- il cavolo cappuccio, viene coltivato principalmente nelle zone meridionali, il suo colore è bianco-verde, la sua forma è sferica e leggermente appiattita, ma esiste anche la varietà le cui foglie sono di colore rosso, oppure bianche. Tali foglie sono caratterizzate dal fatto che possono avere forme differenti, rispetto alla varietà bianco-verde, e possono essere precoci o tardivi. Il cavolo rosso rispetto al cavolo bianco è più ricco di vitamina C, ma contiene meno carotene ed il suo sapore è più dolce;- Il cavolo verza, coltivato nelle regioni centro-settentrionali, caratterizzato da foglie che si presentano rugose e di colore verde scuro.¦ AL MOMENTO DELL'ACQUISTOIl cavolo cappuccio si deve presentare pesante e ben compatto: le foglie devono essere lucide, croccanti e di un bel colore vivo, non deve presentare macchie o ammaccature.¦ CONSERVAZIONEIl cavolo cappuccio, si può conservare, dopo l’acquisto, anche per due settimane. Abbiate cura di riporlo nel cassetto delle verdure del frigorifero, in un sacchetto di plastica bucherellato e comunque coperto, in quanto l'odore del cavolo cappuccio è molto intenso e potrebbe essere facilmente assorbito dagli altri alimenti.Il cavolo cappuccio può essere anche congelato, grattugiato e affettato, meglio dopo essere stato sbollentato ( 2 min al massimo) anche se al momento dell’uso però risulterà leggermente molle.¦ USO IN CUCINAIl cavolo cappuccio può essere consumato cotto, stufato, brasato, saltato in padella, cotto al vapore o farcito con riso oppure carne, può essere gustato crudo in una deliziosa insalata (lasciatelo una mezz'ora in frigorifero tagliato così acquisterà più sapore), ottimo insieme a carote, patate e unito alla salsiccia.Il cavolo cappuccio può anche essere fermentato, in questo caso risulterà più digeribile, mantenendo intatte le sue proprietà, anche se il sapore e la consistenza risulteranno leggermente diversi. Da questa particolare trasformazione si otterranno i cosiddetti crauti.Il cavolo cappuccio crudo contiene molta vitamina C, vitamina B6 e potassio, da cotto invece è ricco di vitamina C, potassio e acido folico.Un infuso di cavolo cappuccio e miele aiuta in caso di problemi all’apparato respiratorio e può essere utile in caso di problemi di anemia poichè aiuta la produzione di globuli rossi.¦ CURIOSITÀI Greci ed i Romani usavano consumare il cavolo cappuccio crudo prima di un ricevimento o di un banchetto, in quanto sostenevano che aiutasse ad assorbire l’alcool.http://www.giallozafferano.it/ingredienti/Cavolo-cappuccio

RICETTE:
Ricetta di Renata Baruffi Storie di Cibo di Vino
http://storiedicibodivino.blogspot.it/
Strudel di pancetta e cavolo cappuccio
Ingredienti per 6 persone: 500gr di Pasta Sfoglia pronta, 1 cavolo di circa 1 Kg, 1 cipolla, 100gr di pancetta affumicata o di speck, 1 bicchiere di vino bianco secco, olio extravergine di oliva, cumino, sale e pepe.
Fate soffriggere la cipolla con la pancetta o lo speck e i cavoli tagliati a listarelle, bagnate con il vino bianco, aggiungete il cumino e aggiustate di sale e pepe. Cuocete per 20 minuti.
Stendere la pasta sfoglia, riempitela con il composto e chiudere lo strudel. Infornate a 180° per una mezz'ora.
Renata Baruffi è autrice di “Mediterraneo. La Storia nel Piatto” (ebook e POD)


SECONDO PIATTO
ROTOLO DI MAIALE CON CAVOLO CAPPUCCIO
Ingredienti:
600 g di lonza di maiale, aperta a libro
150 g di cavolo cappuccio
1 cipolla
50 g di pancetta a fettine sottili
cumino
aneto
2 dl di brodo di carne
vino bianco secco
20 g di burro
olio extravergine di oliva
sale
pepe
Preparazione:
Sbucciate e affettate al velo la cipolla. Mondate il cavolo eliminando le foglie esterne danneggiate e il torsolo, poi dividetelo in quarti, affettatelo molto sottilmente e lavatelo. Cuocete entrambi in una capace padella a fuoco medio, in 2 cucchiai di olio, per circa 20 minuti; regolate di sale e pepe e insaporite con 1 cucchiaino di semi di cumino e abbondanti cimette di aneto.
Stendete la fetta di maiale sul tagliere e appiattitela il più possibile battendola con il batticarne. Salate, pepate e stendete sopra il composto di cavolo. Arrotolate strettamente la carne su se stessa, in modo da formare un rotolo lungo e stretto, quindi avvolgetelo nelle fettine di pancetta. Legate il rotolo con refe da cucina e fatelo rosolare nel burro e 2 cucchiai di olio. Bagnate con il vino, lasciatelo evaporare a fuoco alto per 10 minuti, quindi aggiungete il brodo, coprite, abbassate la fiamma e proseguite la cottura per altri 50 minuti.
Nel frattempo lavate bene le patate, lessatele intere e con la buccia, in acqua inizialmente fredda e salata, per circa 25 minuti. Sbucciatele, tagliatele a tocchetti, regolate di sale e cospargetele con abbondante prezzemolo tritato. Tenetele in caldo e servitele con l’arrosto affettato.
http://cucina.corriere.it/ricette/trentino-alto-adige/106/rotolo-maiale-cavolo-cappuccio_b55b841a-1afa-11df-af4a-00144f02aabe.shtml

Salsiccia con cavolo cappuccio
Ingredienti per 4 persone:
500 gr. di salsiccia, 400 gr. di cavolo cappuccio, 1/2 cipolla, 1/2 bicchiere di vino rosso, pepe nero, sale, olio.
Istruzioni per la preparazione: In una casseruola fate indorare la cipolla tagliata finemente con 4 cucchiai d'olio. Aggiugete il cavolo cappuccio tagliato alla Julienne, fate svaporare con il vino rosso, continuate a cuocere per 15 minuti con il coperchio a fuoco moderato e aggiustate di sale e pepe. Appena il cavolo cappuccio si comincia ad appassire aggiungete la salsiccia e continuate la cottura con il coperchio per 30 minuti, avendo cura di girare di tanto in tanto e comunque finchè la salsiccia non vi sembrerà cotta. Servite. http://www.tidolaricetta.it/ricette/secondi/carne/ricetta-salsiccia-con-cavolo-cappuccio.htm

Ditali con cavolo cappuccio e zucca – da Mammachebuono

200 g di ditali, un cavolo cappuccio da 300 g, 100 g di zucca pulita, 1 l di brodo vegetale, una cipolla bianca, una carota, un gambo di sedano, burro, olio extravergine d’oliva, sale e pepe,peperoncino
Fate rosolare in olio e burro la cipolla, il sedano e la carota mondati e tritati. Unite il cavolo cappuccio tagliato a cubetti, aggiungere un goccio di brodo e incorporare la zucca tagliata a cubetti. Unite il rimanente brodo e cuocere per venti minuti circa, aggiustando di sale e di pepe. Fate cuocere i Ditali Lisci nella zuppa, eventualmente diluire con altro brodo, quindi servire, aggiungendo un pizzico di peperoncino. http://vivereincucina.wordpress.com/2009/11/27/ti-voglio-bene-cavolo-cappuccio/

pennello da cucina, aggiungere il sale, coprire con il coperchio, e cuocere per una decina di minuti mescolando di tanto in tanto. Servire caldo con qualche cappero sparso qua e la.
Pollo con Cavolo Cappuccio Bianco
-Ingredienti: coscia di pollo disossata g 120, cavolo cappuccio bianco g 60, code di gambero sgusciate g 40, 2 cucchiaini di olio evo, maggiorana fresca, sale, pepe - Aprite la coscia disossata, battetela leggermente, salatela, pepatela e ungetela con metà dell'olio. Arrotolate la carne a salametto, poi avvolgetela strettamente in un foglio di alluminio. Infornate a 180°C per 30'. Affettate finemente il cavolo, scottatelo in acqua bollente salata per 5', scolatelo e infine brasatelo in tegame con l'olio rimasto per altri 5', unendo le code di gambero solo nell'ultimo minuto di cottura. Sfornate il pollo, eliminate l'alluminio e dividetelo in tre. Allargate sul piatto il cavolo, appoggiatevi la carne, i gamberi e completate con alcune foglioline di maggiorana. www.lacucinaitaliana.it

Coppa di kiwi e arance

– Ingredienti: kiwi 4, arance 4, succo di limone, zucchero 4 cucchiai, liquore (facoltativo) - Scegliere 4 kiwi mature ma ben sodi, privarli della buccia e tagliarli a fette. Pelare le arance e ricavarne degli spicchi. Spremere il succo di limone facendo attenzione a eliminare i semi. Mettere la frutta in una ciotola o un bicchiere e irrorarla con il succo del limone. Aggiungere il liquore e lo zucchero e mescolare con cura. Attendere qualche minuto perché la frutta rilasci i propri liquidi e si insaporisca e servire. http://www.staibene.it/sb_ricette.asp?id=216091&AREA=alimentazione

Spaghetti con Cavolo Cappuccio e Salmone
– Ingredienti: 400 g di cavolo cappuccio verde • 320 g di spaghetti • 200 ml di latte • 80 g di salmone affumicato • 2 carote • 2 patate • 4 cucchiai di olio di oliva extravergine • 2 cucchiaini di semi di papavero • 2 spicchi di aglio • timo • rosmarino • salvia • sale • pepe - 1. Lavare le verdure, affettare le foglie di cavolo cappuccio e tagliare le carote a julienne. - 2. Fare un battuto dì aglio, rosmarino, timo, salvia e rosolarlo in padella per 2-3 minuti con quattro cucchiai di olio extravergine; unire il cavolo cappuccio e le carote. Salare, coprire e cuocere per circa 30 minuti, aggiungendo, se necessario, poca acqua. - 3. Lessare le patate con la buccia per 20 minuti, tritare il salmone e tostare in un pentolino i semi di papavero per 5 minuti. Sbucciare le patate, passarle con un passaverdura dai buchi fini, unirvi il salmone e il latte sufficiente a ottenere una crema morbida e vellutata. Pepare e regolare di sale. - 4. Portare gli spaghetti a metà cottura circa, scolarli e farli saltare per mezzo minuto in padella con il cavolo cappuccio. Aggiungere la crema di salmone e mescolare; cospargere la superficie con i semi di papavero tostati e passare il tutto in forno a 230 °C per 5 minuti. www.ricette-dello-chef.com