Cavolfiore viola

Il cavolfiore viola ha numerose proprietà terapeutiche oltre a quelle antiossidanti, quindi utile per prevenire malattie tumorali. Grazie al contenuto di vitamina A e C, di fibre e selenio, il cavolfiore viola rinforza il sistema immunitario. Inoltre la presenza di antociani lo rende un alimento perfetto per chi soffre di pressione alta e per prevenire malattie cardiovascolari e l’Alzheimer.

Il cavolfiore viola può essere consumati sia cotto che crudo, condito con olio di oliva extra vergine e del succo di limone, o dell’aceto balsamico. Si abbina perfettamente con la pasta, come contorno, per la preparazione di zuppe e puree, oppure gratinato al forno. Inoltre grazie al suo caratteristico colore viola saprà dare un tocco scenografico alla vostra tavola.

Inoltre come tutti i cavolfiori anche quello viola è indicato per chi soffre di diabete, in quanto contribuisce a tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue. Il succo di cavolfiore contrasta raffreddore e influenza: bastano 2-3 cucchiai di succo di cavolfiore ottenuto con la centrifuga, diluito con acqua e miele per contribuire a far guarire prima le malattie da raffreddamento.

Contiene inoltre vitamina K, utile nei processi di coagulazione del sangue, vitamina E, ad azione antiossidante e protettiva delle membrane cellulari. Tra le proprietà più accreditate ci sono quella diuretica, lassativa e antireumatica.
Tratto da: http://www.checucino.it/cavolfiore-viola-proprieta-e-benefici/


RICETTE:

Antipasto
Crema di cavolfiore viola e nocciole al quadrato
per 2 persone:
1/2 cavolfiore viola
3 scalogni piccoli
brodo vegetale qb
1/2 bicchiere di kefir (o yogurt)
sale
nocciole tritate
olio di nocciole
olio di semi di girasole bio (spremuto a freddo)
In una casseruola ho scaldato dell’olio di semi di girasole (ne uso uno bio spremuto a freddo), dal gusto neutro per non contrastare quello di nocciole che ho messo poi a crudo. All’olio ho aggiunto i 3 scalogni tritati, li ho fatti stufare brevemente e poi ho aggiunto il cavolfiore diviso in piccole cimette, insieme alla parte più tenere dei gambi e fogliette a tocchetti. Rigirato bene per qualche minuto perchè si insaporisse con l’olio e scalogno, ho poi coperto il cavolfiore con del brodo vegetale, quanto bastava a coprirlo bene. Ho fatto prendere bollore e lasciato cuocere a fiamma media fino a che il cavolfiore fosse tenero. Tolto dal fuoco, ho ridotto in crema con un frullatore ad immersione. Rimesso sul fuoco ho aggiunto il kefir (o se avete lo yogurt va benissimo), fatto riprendere bollore un attimo, aggiustato di sale dopodichè ho subito spento e impiattato, aggiungendo nel piatto le nocciole in granella e un filo d’olio di nocciole.
http://crumpetsandco.wordpress.com/2012/12/20/crema-di-cavolfiore-viola-e-nocciole-al-quadrato-purple-cauliflower-cream-soup-with-double-hazelnut/


Primo
Pennette in purple & pink
150 gr di pennette integrali
mezzo cavolfiore viola grande (quello in foto)
120 gr di pancetta affumicata
1 scalogno
olio evo
sale e pepe
pizzico di peperoncino a piacere
pecorino romano grattugiato
Mettere a cuocere le pennette in abbondante acqua salata. Mentre la pasta cuoce preparare il condimento. Tagliare il cavolfiore a cimette ed i gambi più teneri a tocchetti. Farli saltare in una padella insieme a dell’olio evo e lo scalogno tritato, dopo qualche minuto aggiungere dell’acqua calda (ottima quella della pasta che cuoce, che contiene amido e lega meglio) e far stufare il cavolfiore finchè tenero. Quasi a fine cottura aggiustare di sale e pepe, aggiungere un pizzico di peperoncino (dosi a piacere e tolleranza personale) ed infine unire la pancetta, facendola saltare un minuto insieme al cavolfiore. Spegnere il fuoco e mettere il tutto da parte. Una volta cotta la pasta, unirla al cavolfiore e pancetta, rimetterla sul fuoco facendola saltare qualche minuto amalgamando bene gli ingredienti, impiattare, cospargere con del pecorino romano grattugiato, un filo d’olio evo a crudo e servire.
http://crumpetsandco.wordpress.com/tag/cavolfiore-viola/