Avocado

- Hemingway lo definì «un cibo che non ha rivali tra i frutti, il vero frutto del paradiso». E non aveva tutti i torti, se enumeriamo le virtù dell’avocado: buono, sano, gustoso, altrettanto adatto ai piccini e ai centenari, straordinariamente versatile in cucina (come frutto anzitutto, ma anche come ingrediente principale del piatto di portata e persino come bevanda) e ricco di proprietà importanti per la salute. Soprattutto quest’ultimo aspetto giustifica l’unicità di cui parlava Hemingway: fra tutti i frutti commestibili, l’avocado si distingue come una fonte concentrata di principi nutritivi: purezza, salubrità, digeribilità e perfetta adattabilità ai bisogni dell’uomo.

Se si esamina la composizione del frutto, salta subito all’occhio il suo contenuto di potassio, uno degli elementi di cui l’uomo moderno ha maggiore bisogno. Oltre a questo prezioso minerale, l’avocado contiene altri 24 principi nutritivi essenziali, tra cui carboidrati, proteine, fosforo, vitamina E, vitamine del gruppo B, caroteni, dalla fortissima azione antiossidante.
È composto dal 20 al 30% di grassi prevalentemente insaturi, che non aumentano cioè il livello di colesterolo nel sangue. La presenza di fibre contribuisce a facilitare il transito intestinale, stimolare la secrezione di succhi digestivi e diminuire la quantità di grassi presenti nel sangue.
Per la sua ricchezza nutritiva e l’equilibrio tra i suoi componenti, l’avocado può quindi ritenersi un alimento digeribile e completo, nonché un buon equilibratore del sistema nervoso.

L’Avocado
(Persea americana) è un frutto piriforme (dalla forma a pera) dell’omonima pianta originaria dell’America Centrale ed appartiene alla famiglia delle Lauraceae.
La pianta dell’avocado si presenta con un fusto molto alto, la sua chioma ha un’altezza che può raggiungere anche i 15-20 metri, le foglie sono ovali, cerose e persistenti ed i suoi fiori sono piccoli dal colore biancastro o giallo-verde molto odorosi.
L’avocado è una drupa; il suo colore può essere o verde o violaceo, la polpa è giallo-verdastro.
Ricco di grassi e burroso, l'avocado, ha un leggero sapore di nocciola ed al suo interno si trova un grosso nocciolo, di colore bianco o rosa, facile da asportare, ricoperto di un succo lattiginoso che a contatto con l’aria diventa rosso e può macchiare se viene contatto con i tessuti. Al contrario di quella della maggior parte di altri frutti, la buccia dell'avocado non è commestibile.
L’avocado ha origini che risalgono al 5000 a.C. ed in Messico era l’alimento base per la popolazione degli Aztechi e dei Maya , che lo chiamavano Ahuacalt, termine che poi gli spagnoli trasformarono nel corso degli anni in Ahuacate, in Aguacate ( termine ancora in uso in Spagna) e che infine mutò in avocado.
L’avocado, considerato un cibo afrodisiaco, conquista proprio per questo gli spagnoli, che lo trapiantano nel Mediterraneo, portando in Europa non solo il frutto ma anche le sue virtù. Sempre per lo stesso potere afrodisiaco, si dice che Luigi XV, re di Francia, fosse un grande estimatore dell’avocado.

Coltivazione, Varietà e Raccolta
L’avocado è una pianta che si adatta bene sia al clima tropicale che a quello temperato caldo e non sopporta temperature inferiori a 4°. La raccolta avviene in due periodi in base alla varietà: per la varietà precoce il raccolto inizia tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre, mentre per la varietà tardiva il raccolto si effettua tra marzo e aprile.
La grande produzione di avocado avviene in California, Florida, Messico, Venezuela, Sudafrica ed Israele mentre, l’unico paese in Europa che ha una piccola produzione di avocado è la Spagna.
Esistono molte varietà di avocado ma le più conosciute e commercializzate sono:
- Fuerte e Ettinger: dalla forma allungata con buccia verde brillante e sottile.
- Hass: ha una buccia che maturando cambia di colore: l’avocado da verde diventa di colore scuro; la buccia è ruvida e viene considerato l’avocado dal sapore migliore.
- Nabal: la forma è tondeggiante , la buccia spessa e il suo sapore molto delicato.
Esiste inoltre una varietà di avocado, chiamato avocado cetriolo o avocado cocktail, che ha dimensioni piccole e che non contiene al suo interno il nocciolo.

Al momento dell'acquisto
L’avocado in Italia non è molto conosciuto e molto usato e spesso è difficile trovarne di buona qualità.Inoltre, proprio perchè non molto conosciuti, sono abbastanza costosi e spesso vengono venduti acerbi, quindi vanno acquistati prima di essere consumati per far raggiungere la giusta maturazione.
Per capire se l’avocado che stiamo acquistando è al giusto grado di maturazione, possiamo con il pollice esercitare una lieve pressione sul frutto: se l’avocado risulta duro vuol dire che lo dobbiamo far maturare qualche giorno, se al contrario il dito lascia un piccolo solco, l’avocado, e diventato troppo maturo.
In questo caso, possiamo usare l'avocado per ridurlo in crema ma non possiamo mangiarlo a fette.
Ed ancora, se il solco è profondo l’avocado non va acquistato in quanto troppo maturo; se invece alla pressione del pollice la buccia rimane senza nessun solco l’avocado è pronto per essere mangiato.
Conservazione
L’avocado, se acquistato maturo e pronto per essere mangiato, può essere conservato in frigorifero per uno o due giorni.
Se invece viene acquistato non ancora maturo, va fatto maturare a temperatura ambiente per un periodo che va dai tre a sei giorni anche se è possibile accelerare la maturazione, inserendo l’avocado in un sacchetto di carta insieme ad un pomodoro; in frigorifero non matura.
Uso in cucina
L’avocado va consumato principalmente crudo, in quanto non sopporta la cottura e per questo motivo va aggiunto, ai piatti cucinati, solo alla fine della cottura.
L’avocado viene servito spesso al naturale, tagliato in due, riempiendo il solco lasciato dal nocciolo, con maionese e vinaigrette oppure succo di limone con sale e pepe.
Potete aggiungere l’avocado alle insalate, alle minestre, ai dessert come gelato, mousse e macedonie.
Con l’avocado di prepara una salsa chiamata Guacamole, tipica del Messico, a base appunto di avocado con l’aggiunta di peperoncino, cipolle, spezie e succo di lime che viene servita con le tortillas.
Per sbucciare l’avocado bisogna, con un coltello molto affilato, tagliare il frutto per la lunghezza, afferrare poi le due metà e ruotarle in senso opposto l’una dall’altra, estrarre a questo punto il nocciolo e servirlo o prepararlo a piacere.
L’avocado contiene parecchi antiossidanti tra cui la vitamina E, il potassio e la vitamina B,.
Contiene anche glutatione che con il betasitosterolo (sostanza che aiuta ad abbassare il colesterolo) che può aiutare a prevenire disturbi cardiovascolari.
L'avocado è ricco di grassi ma povero di zuccheri, inoltre, ha un alto contenuto calorico, di 230 kcal per 100 ma, nonostante questo, è di facile digestione in quanto contiene degli enzimi che ne facilitano l’assimilazione. http://www.giallozafferano.it/ingredienti/Avocado
Sanihelp.it

RICETTE:

Dolce
FROSTING ALL'AVOCADO (per circa 6 cupcake):
- 1 avocado ( polpa )
- 1 lime ( succo e scorza )
- 40 gr di zucchero a velo
- 240 gr di panna fresca liquida
- 6 forme in pizzo di zucchero per decorare
Sbucciare l'avocado e tagliare a pezzi la polpa. Metterli in un contenitore adatto al minipimer, aggiungere 40 gr di panna fresca, lo zucchero a velo e il succo del lime.
Azionare il minipimer evitando accuratamente il movimento dal basso verso l'alto e viceversa, ma tenendolo ben fermo, "immerso" ( in questo modo gli alimenti non ossidano e non cambiano di colore ).
Se si teme di non riuscire a "passare" bene tutta la polpa, fermare il minipimer, raccogliere al centro la polpa e ricominciare sempre ad immersione. A parte montare la panna ben ferma. Mescolarla al composto cremoso della polpa con delicatezza e con movimento dal basso verso l'alto, metterla in una sac a poche con la bocchetta scelta e decorare i cupcake. Terminare con la scorza del lime e il pizzo di zucchero alla vaniglia. L'effetto finale è molto scenografico.
NOTA: le decorazione in pizzo, SOLO se le usate come ho fatto io "in appoggio" verticale, vanno aggiunte al momento di servire i cupcake, poiché se messe in anticipo, risentirebbero dell'umidità del frigo e tenderebbero a "cedere".
http://ilaboratoriodelletorte.blogspot.it/2013/07/cupcake-al-lime-e-avocado.html

Antipasto
TARTARE DI SALMONE E AVOCADO
Ingredienti per 4 persone:
400 g di salmone affumicato; 2 avocado ben maturi; 1 cucchiaio di pepe rosa in grani; 1 cucchiaio di pepe bianco; 1 limone; qualche seme di finocchio selvatico; olio extravergine di oliva; sale grosso.
Procedimento: Tagliate il salmone affumicato a striscette sottili e spolverizzatevi sopra un trito composto dai due tipi di pepe e dai semi di finocchio. Traferite il composto in una ciotola, salate con qualche chicco di sale grosso e coprite con pellicola trasparente. Lasciate riposare il composto in frigo per circa 2 ore.
Trascorso il tempo, sbucciate gli avocado, eliminate il torsolo e tagliateli a dadini. Poi irrorateli con succo di limone per non farli scurire e mescolateli al salmone aromatizzato.
Trasferite il composto in coppette individuali e capovolgeteli delicatamente sul piatto di ciascun ospite.
Irrorate con un filo di olio extravergine di oliva e una spruzzata di succo di limone.
A piacere decorate con un ciuffetto di finocchio selvatico.
http://www.piusanipiubelli.it/alimentazione/ricette/tartare-di-salmone-avocado.htm

COOKING WITH MARICA:

Trenette al guacamola
-Ingredienti per 4 persone
: 320 gr. di trenette ( alternativa ziti spezzati ) 1 confezione di philadelphia da 250 gr 1 avocado maturo bioexpress 4 gr. scampi (alternativa gamberi) 2 cucchiai di olio peperoncino sale&pepe
Procedimento: Pulire l'avocado dalla pelle ed eliminare il nocciolo interno. Nel mortaio pestare l'avogado e unire il philadelphia energicamente in modo da amalgamare i due ingredienti. Aggiungere il peperoncino, sale&pepe ed un filo d'olio. A parte pulire gli scampi ( tagliare la parte centrale ed eliminare le scorie ) e cuocerli in una padella antiaderente con un filo d'olio Evo per cinque minuti. Cuocere la pasta al dente e condire con la salsa. Servire ogni piatto con uno scampo sopra Per chi non amasse il pesce è buona anche solamente condita con il guacamola di avocado
Marica Bochicchio info@cookingwithmarica.net www.cookingwithmarica.net Skype Marica lovecooking

Spaghetti con mazzancolle e avocado
-Ingredienti per 2 persone: 180 gr di spaghetti,16 code di mazzancolle,15-20 pomodori pachino piccoli,1 avocado, peperoncino, 1 spicchio d’aglio, vino bianco.
Oggi osiamo con un piatto esotico, ma, come sempre, molto facile da preparare. Io ho usato delle mazzancolle precotte e surgelate, così da ridurre i tempi in cucina.
Mettete a bollire l’acqua per la pasta e nel frattempo versate dell’olio in una padella con l’aglio in camicia e lasciatelo imbiondire, ma non bruciare e poi toglietelo dalla padella. Poi buttate dentro le mazzancolle sgusciate, fate cuocere per 2 minuti, versate mezzo bicchiere di vino bianco e fate sfumare (se vedete che le mazzancolle si stanno seccando troppo potete aggiungere un po’ di acqua di cottura). Intanto tagliate l’avocado a cubetti, spruzzate con del limone e rimettete in frigo.
Quando mancano due minuti alla fine della cottura della pasta mettete i pomodori pachino tagliati in 4 nella padelle con le mazzancolle e alzate il fuoco. Quando la pasta sarà bene al dente, scolatela e versatela nella padella. Aggiungete anche l’avocado tagliato a cubetti e un pizzico di peperoncino in polvere. Fate saltare e poi impiattate
http://www.setteperuno.it/2011/03/spaghetti-con-mazzancolle-e-avocado/

Avocado e Simpatia:
-
Ingredienti: avocado, pinoli, olio, sale, pepe, gamberetti o gamberi (code), lime, menta, paprika. - Molto, molto veloce e sempre buona. Privo della buccia gli avocado e li schiaccio bene con la forchetta (tipo guaca mole, non mi piacciono frullati). A parte faccio saltare in padella per pochi minuti (fino a che diventano belli rosa) i gamberi e li lascio raffreddare. In una padellina antiaderente, invece, tosto i pinoli , fino a che prendono un bel colore dorato. Metto tutto insieme in una bella ciotola e condisco con tutti gli altri ingredienti, compresa la menta e la paprika.
di Susanna Vitelli

Salsa di Avocado (Guacamole)
-ingiediente2 cipollotti, 4 pomodori freschi, una manciata di prezzemolo, semi macinati di 4 cardamomi, ½ cucchiaino di coriandolo macinato, ½ cucchiaino di pepe nero, 1 peperoncino verde fresco, 2 avocados, o 1 grande, il succo di un limone, sale, curcuma - Tritare i cipollotti, i pomodori, il prezzemolo, ed i peperoncini, amalgamare assieme a metà del succo di limone, il sale, il pepe, il coriandolo e il cardamomo, e lasciare riposare per almeno un’ora. Tagliare a metà l’avocado, togliere la polpa e schiacciarla con la forchetta. Mescolare assieme alla salsa di pomodori, coprire con il succo rimasto, aggiungere un pizzico di curcuma, coprire il recipiente con la carta stagnola e tenere in frigo prima di servire. Tratto da www.threemonkeysonline.com

Velocemente AVOCADO!

- CON FORMAGGIO E NOCI-
Lavorate a crema la ricotta e un formaggio cremoso alle olive. Unitevi un trito abbondante di erbe aromatiche e le noci spezzettate. Riempite l'avocado con la crema, decorate con noci e foglie di timo.
- CON INSALATA DI RISO- Lessate il riso con lo zafferano. Scolatelo, raffreddatelo e conditelo con polpo bollito, cetriolini sott'aceto, olive, prezzemolo tritato, olio, sale e pepe. Riempite l'avocado e decorate con prezzemolo.
- CON GAMBERETTI- Lavorate a crema lo yogurt greco con il quartirolo, unite la scorza del limone grattugiata e un trito di erba cipollina. Riempite l'avocado con la crema di yogurt e unite qualche gambero lessato e pepe verde.
- CON INSALATA DI PASTA- Cuocete la pasta in acqua salata, scolatela e conditela con pezzi di pomodorini, scaglie di provolone, olio sale, pepe e un trito di erbe aromatiche. Mettete la pasta negli avocado e decorate con il basilico.
- CON SALSA GUACAMOLE- Frullate la polpa dell'avocado con il pomodoro, la cipolla, il peperoncino e il succo del lime fino ad avere una crema densa. Ponetela nel mezzo avocado e decorate con nachos e cipolle rosse.
- CON BANANE E RUM - Affettate la banana e passatela in padella con zucchero e rum.Frullate mezzo avocado con zucchero a velo e cannella, unite poca panna montata e riempite l'avocado. Decorate con le fette di banana.
www.consiglialimentari.it